Coronavirus | Nuovo decreto: possibili divieti fino ad Agosto

0
63

Il nuovo decreto Coronavirus prevede la possibilità di prorogare la serie di divieti in merito al movimento sul territorio nazionale fino al principio di Agosto. Le varie regioni potranno prendere provvedimenti indipendenti a seconda delle necessità mentre le multe saranno salatissime ovunque.

La bozza del nuovo decreto attualmente in discussione alla Camera dei Deputati si assume il difficile compito di fare ordine nelle norme varate finora dal governo attraverso i Decreti del Presidente del Consiglio.

Il nuovo decreto introduce, purtroppo, la possibilità per le varie regioni di prorogare i divieti di movimento per i cittadini italiani anche fino al principio di Agosto, se necessario.

Vengono inoltre fissate le cifre delle nuove multe per coloro che aggirano o ignorano i divieti e viene consentito l’uso delle forze militari per imporre il rispetto delle norme di contenimento del contagio.

Cosa dice il nuovo decreto Coronavirus?

conte decreto cura italia
Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte (Fonte: Instagram)

Il nuovo decreto attualmente in discussione alla Camera individua 28 diversi ambiti che potrebbero essere interessati da vari tipi di restrizioni.

Tra questi ambiti l’apertura di negozi, bar, ristoranti, attività produttive, gli uffici della Pubblica Amministrazione; dal punto di viste degli spostamenti ci sono le voci degli spostamenti di persone sane (solo per motivi di comprovata necessità) e quelli delle persone contagiate (obbligate alla quarantena totale). Gli spostamenti sono divisi in spostamenti dai Comuni di residenza, dai territori regionali o comunali.

Il nuovo decreto conferirà alle Regioni la possibilità di adottare su aree specifiche (cittadine, comunali, regionali eccetera) vari tipi di restrizioni (chiusure di attività commerciali e di intrattenimento, divieti degli spostamenti eccetera) per periodi predeterminati che possono durare fino a un massimo di 30 giorni consecutivi.

Questi periodi possono essere modificati, sospesi o prolungati a seconda delle necessità fino al 31 Luglio 2020. Il primo giorno di “totale libertà” degli italiani verrebbe quindi posticipato al 1 Agosto.

Nella bozza di decreto viene specificato che gli enti locali come le Regioni potranno modificare le misure contenute nel decreto secondo le necessità del proprio territorio soltanto per un periodo massimo di 7 giorni e dovranno essere comunicate entro 24 ore dalla loro adozione al Prendente del Consiglio, che avrà facoltà di approvarle.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE => Ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo

L’intervento dell’esercito e le multe per i trasgressori

coronavirus-polizia-
Polizia – Foto Instagram da https://www.instagram.com/poliziadistato_officialpage/

Il nuovo decreto Coronavirus prevede anche l’utilizzo dell’esercito per pattugliare le strade e per assicurare che tutti i cittadini rispettino le regole.

Coloro che verranno trovati in strada senza autocertificazione oppure con un’autocerficazione non valida fasulla potranno essere obbligati a pagare una multa dai 500 ai 4000 Euro.

Inoltre, i proprietari e i gestori di locali pubblici (bar, cinema, teatri eccetera) che saranno “beccati” ad aprire le proprie attività anche durante i divieti, oltre a dover pagare la multa rischieranno anche la chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.