Home Curiosita Sonno | Ecco cosa rischi se dormi poco

Sonno | Ecco cosa rischi se dormi poco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:55
CONDIVIDI

Dormire poco può essere molto pericoloso per l’organismo. Ecco cosa accade a chi ha questa pessima abitudine.

insonnia
Donna che soffre di insonnia – Fonte Adobe Stock

Dormire è uno dei bisogni primari delle specie viventi che, seppur con modalità diverse, hanno bisogno di un giusto periodo di riposo per poter svolgere a pieno le varie funzioni vitali. Se si parla degli esseri umani, tale bisogno si intreccia inesorabilmente con le tante attività giornaliere che richiedono attenzione, lucidità, presenza di spirito, etc… Tutte cose delle quali si dispone quando si sta bene e si è riposati.

Purtroppo a causa della vita frenetica, dei tanti impegni e delle distrazioni date da tv e smartphone, le persone che finiscono con il rinunciare alle giuste ore di sonno sono davvero tante.
Un errore non indifferente se si pensa ai tanti studi scientifici che non fanno che ribadire come la mancanza di sonno sia un problema al quale stare attenti a tutte le età. Ma perché non dormire è così pericoloso? Scopriamo insieme gli effetti negativi che la mancanza di sonno ha sul nostro organismo.

Ecco cosa succede al tuo organismo se dormi poco

Donna stanca perché ha dormito poco – Fonte iStock photo

Gli effetti negativi dati dalla mancanza di sonno sono tanti e vari, ognuno a suo modo grave ed in grado di rendere più difficile la vita di tutti i giorni.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Dormire è infatti indispensabile al cervello per rigenerarsi e caricarsi e ciò vale anche per gli atri organi. Allo stesso tempo, restare svegli troppo a lungo, influisce sull’umore, sulle prestazioni fisiche e sulla lucidità indispensabile per pensare ed agire in modo corretto. Analizziamo quindi quali sono gli effetti più gravi dati dalla mancanza di sonno.

Muoiono le cellule celebrali. Non dormire è, prima di tutto, un danno per il cervello. Almeno il 25% delle cellule celebrali, infatti, muore. Cosa che porta a diversi problemi, alcuni visibili nell’immediato e altri, spesso i più gravi, anche dopo diverso tempo.

Crolla il sistema immunitario. Dormire meno di sei ore a notte porta l’organismo ad un calo del sistema immunitario. La conseguenza è quindi una suscettibilità più forte a raffreddori e malanni e a sintomi riconducibili alla stanchezza come, ad esempio, il mal di testa.

Diminuisce la memoria. Durante la notte, il cervello assimila i ricordi della giornata, riformulandoli in modo da renderli sempre accessibili. Senza le giuste ore di sonno e anche a causa della morte dei una parte delle cellule celebrali, però, si finisce con il perdere una parte di questa funzione. Così, ci si dimentica facilmente anche di informazioni importanti e si avverte sempre una certa difficoltà nell’apprendere volontariamente informazioni nuove.

Si ingrassa. Ormai è noto un po’ a tutti ma anche il peso è suscettibile alle poche ore di sonno. Dormire poco è quindi il primo modo per ingrassare. Ciò avverrebbe per via del maggior cortisolo (ormone dello stress che, tra le altre cose fa anche ingrassare) e per un alterato equilibrio della leptina che dovrebbe aiutare a sentire il senso di sazietà. Inoltre sembra che anche la grelina aumenti portando a sentire il bisogno di cibi calorici. Tre cose che messe insieme portano inevitabilmente all’aumento di peso.

Aumentano diabete e colesterolo alto. Come se non bastasse, dormire poco può portare più facilmente all’aumento di diabete e colesterolo cattivo alto. La causa sono la fame e la voglia di cibi più grassi e calorici descritta prima e la mancanza di risorse per contrastare il tutto con cui deve convivere l’organismo.

L’umore peggiora. Come già detto, il cervello è forse l’organo che risente più di tutti della mancanza di sonno. Ne conseguono quindi alterazioni di ogni tipo. Tra queste le più visibili sono quelle legate all’umore. Chi non dorme abbastanza, infatti, tende a svegliarsi di pessimo umore, ha una minore resistenza allo stress e può avere più facilmente attacchi d’ansia o crisi nervose. Non per niente, diversi studi hanno dimostrato che con la mancanza di sonno si può arrivare ad allucinazioni, paranoie, aggressività immotivata e atteggiamenti che normalmente non si avrebbero.

Donna con insonnia – Fonte iStock photo

Si corrono rischi seri per la salute. Dormire poche ore altera l’intero organismo e con esso il sottile equilibrio tra organi, ormoni e psiche. Ciò può portare ad un maggior rischio di ictus e infarti così come all’insorgere di altre malattie.

Cosa fare quindi per evitare tutti questi pericoli? La risposta è semplice ed è quella di dormire di più. Non tutti però sanno come muoversi per arrivare ad un simile risultato perché a volte pur andando a letto presto si finisce comunque con l’addormentarsi tardi, finendo con il dormire sempre lo stesso quantitativo di ore.

Ecco quindi alcuni suggerimenti per dormire meglio che possono tornare utili:

  • Fare una cena leggera
  • Stare almeno 30 minuti senza tv o smartphone prima di andare a dormire
  • Andare a letto sempre alla stessa ora
  • Creare un ambiente idoneo al sonno
  • Tenere lo smartphone lontano dal letto
  • Leggere un libro per conciliare il sonno
  • Evitare di dormire troppo i giorni in cui non si lavora

Potrebbe interessarti anche -> Ore di sonno: scopriamo quanto bisogna dormire per stare bene

Ovviamente all’inizio imparare a gestire le proprie ore di sonno può essere difficile. Con un po’ di impegno, però, si possono ottenere dei buoni risultati e visti i benefici che se ne trarrebbero, ne vale davvero la pena.