Dieta della quarantena |come comportarsi a tavola?

Non esiste una dieta per difendersi a tavola dal Coronavirus, ma è possibile seguire una dieta della quarantena nella  per evitare di compromettere tutti gli sforzi

pixabay

Per tutti gli italiani la vita è cambiata profondamente nelle ultime settimane e ne risente anche l’alimentazione. L’emergenza Coronavirus ha modificato orari e abitudini, anche a tavola, e così tutti si adattano. Non esiste una dieta per difendersi dal virus, questo è chiaro a tutti Ma esiste una dieta da quarantena, un regime alimentare sano e intelligente per riuscire a stare bene anche in casa, anche lontani dagli altri.

A dettare le regole sono il ministero della Salute e la Società Italiana di Nutrizione Umana che hanno scritto una serie di regole per un corretto nutrimento. Alimenti che rafforzano le difese immunitarie, che aiutano a riprendersi più in fretta in caso di positività senza gravi conseguenze. Buone abitudini a tavola da seguire adesso e da mantenere anche in futuro.

Tra i consigli forniti dal ministero della Salute per la dieta in quarantena c’è quello di inserire frutta e verdura in tutti i pasti principali della giornata. Almeno cinque porzioni ogni giorno, distribuite con intelligenza, perché sono ricche di minerali e vitamine. Serviranno per rinforzare le difese immunitarie e la protezione delle vie respiratorie.

ti potrebbe interessare: Dieta | I cinque cibi che possiamo mangiare senza sensi di colpa

Dieta nella quarantena, occhio a cosa portiamo a tavola

pixabay

Mettete in tavola solo quello che avete preparato, senza esagerare. Lo squilibrio nella vita attuale, con gli spostamenti limitati e gli orari modificati,può portare le persone a pensare di compensare ansie e paure con il cibo. Invece nulla dovrebbe cambiare rispetto alla vita di sempre. E per questo continuiamo ad evitare bevande gassate e troppo zuccherate, così come i prodotti troppo salati.

Allo stesso modo, cerchiamo di non farci trascinare dagli assaggi. Quando prepariamo da mangiare, concentriamoci soltanto su quello, magari facendoci aiutare anche dai bambini per coinvolgerli, Ma non dobbiamo continuare a sbocconcellare in giro, specialmente snack e altro mente prepariamo. E prendiamoci tutto il tempo necessario per apparecchiare e mangiare con calma, senza affrettare i tempi.
Molto importante è, secondo il ministero della Salute e la Società Italiana di Nutrizione Umana, anche non cambiare le normali abitudini alimentari. Non esagerare mai con i condimenti e con i cibi fritti, puntando invece su cotture veloci e sane. Tutte le volte che è possibile, evitate grassi come butto, margarina, strutto. E se preparate una torta in casa, meglio puntare su crostate di frutta, rispetto ai dolci ripieni e calorici.
Evitate, tutte le volte che è possibile, i cibi già pronti e quelli congelati per l’uso. Chi è abituato a cucinare, avrà un’occasione in più per perfezionare le sue ricette. Chi invece non lo fa abitualmente, potrà provare anche cose nuove.

leggi anche: 4 segreti per non ingrassare stando in casa

pixabay

Infine sforzatevi di mantenere una regolare attività motoria, nonostante tutte le limitazioni del caso. Chi in casa ha una cyclette o degli altri attrezzi, li sfrutti. Ma va benissimo anche la ginnastica a corpo libero almeno un paio di volte al giorno. E se il meteo lo permette, cercate di stare almeno sul balcone o nel giardino di casa per 20-30 minuti al giorno. Servirà a fare respirare meglio la pelle