Coronavirus bambini a casa | rimborso retta asili nido

0
53

L’emergenza Coronavirus ha costretto tutti a casa e questo per la salute di tutti, soprattutto i bambini. Ma chi rimborsa la retta degli asili nido? Ecco cosa dice il Codacons. 

Coronavirus bambini a casa | rimborso retta asili nido
Fonte foto: Pixabay

L’emergenza Coronavirus in Italia è più allarmante che mai, i morti e i contagiati aumentano di giorno in giorno mentre ci avviciniamo al picco previsto dai medici. La chiusura delle scuole, sarà prorogata oltre il 3 di Aprile, come ha accennato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dunque i genitori dovranno tenere protetti i loro bimbi fino a che l’emergenza non sarà del tutto cessata.

Stare a casa però, vuol dire anche non usufruire dei servizi messi a disposizione degli asili nido di cui le rette sono già state versate. Molti genitori si chiedono se possano ottenere o no il rimborso delle stesse. Ecco cosa ci dice il Codacons,  il coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori.

->>>POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Coronavirus | Niente più video in alta definizione: lo dice l’UE

Coronavirus | chi rimborsa le rette degli asili nido

Coronavirus | chi rimborsa le rette degli asili nido
Fonte foto: Pixabay

Gli asili come tutte le scuole ad altro indirizzo e fascia di età sono ormai chiuse da settimane e i bambini stanno vivendo la ‘quarantena’ a causa del Coronavirus fra le mura domestiche assieme ai loro genitori. Se da una parte questo fermo totale del nostro paese ha regalato alla famiglia una possibilità unica, quella di vivere insieme intere giornate, con la presenza anche dei papà, dall’altro però ha significato la non fruizione di servizi, come l’asilo nido privato, le cui rette sono state già versate dai genitori.

Molte famiglie si chiedono se sia possibile richiedere il rimborso delle rette degli asili nido, e il Codacons in merito è stato molto chiaro. Per quanto riguarda gli asili nido pubblici, i vari comuni italiani avrebbero già provveduto all’annullamento dei versamenti per gli asili nido e le mense scolastiche ma per gli asili nido privati, di cui usufruisce ormai la maggior parte delle famiglia italiane, la questione è relativa ad ogni struttura scolastica. La decisione dunque spetta al singolo gestore dell’asilo nido.

Come ben specificato ad AdnKronos da Ivano Daelli di Altroconsumo:

“bisogna controllare il contratto firmato al momento dell’iscrizione, e capire se contiene una clausola che prevede il pagamento della retta anche con una chiusura imposta da eventi esterni” 

Secondo il Codacons la richiesta di rimborso va effettuata in modo ufficiale, per esempio tramite posta certificata o raccomandata con ricevuta di ritorno. Sul suo sito ha predisposto infatti dei moduli da scaricare per poter chiedere il rimborso. Le rette già versate infatti dovrebbero essere rimborsate o scalate nei mesi successivi al ritorno a scuola.

asilo nido
(istock)

Il decreto del governo, purtroppo non ha specificato nessuna indicazione in merito, ma sotto sollecitazione delle varie associazioni per la tutela dei consumatori potrebbe deliberare in merito nei prossimi giorni.

(Fonte: Codacons.it)

->>>POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Coronavirus Italia | 10 consigli del MOIGE per stare a casa con i figli