Home Attualità Coronavirus | Metropolitana di Milano piena: immagini shock sui social

Coronavirus | Metropolitana di Milano piena: immagini shock sui social

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:20
CONDIVIDI

Le immagini che stanno girando sui social mostrano una metropolitana di Milano con persone stipate nei vagoni nonostante le oramai famose misure di sicurezza per prevenire il contagio da Coronavirus.

metropolitana milano folla
Foto da Twitter @cacace_maurizio

Calca, spintoni, l’impossibilità di scendere e salire.

Scene di ordinaria follia per la metro di una grande città ma anche scene che, in epoca di emergenza da Coronavirus, credevamo di non dover più vedere.

Eccole invece spuntare nuovamente sui social immagini di vere e proprie resse nei vagoni della metropolitana.

La città “incriminata” è Milano, una senza dubbio delle più minacciate al momento dal COVID-19 e che si è fatta più volte pioniera nella messa in pratica delle misure di sicurezza e anche di misure di solidarietà (Coronavirus | Milano, pizza gratis per gli infermieri instancabili)

Adesso però sembra che il celeberrimo metro di distanza obbligatorio venga improvvisamente messo da parte di fronte alla necessità di approdare al posto di lavoro.

Cittadini sconsiderati o mezzi di trasporto insufficienti? Proviamo a fare chiarezza su quanto avvenuto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Coronavirus | Il dolore di Bergamo | Bare in altre città

Calca nella metropolitana di Milano: il mondo social si indigna

metro milano
Foto da Pixabay

Gli orari più problematici sono naturalmente quelli legati al flusso di andata e ritorno dai luoghi di lavoro, in particolare dunque la mattina alle 6 e il tardo pomeriggio, intorno alle 18. La metropolitana milanese si ritrova in tale fasce orarie letteralmente “invasa” e mantenere il metro di distanza risulta a dir poco impossibile.

Del resto le corse sono state depotenziate per ragioni di sicurezza, come confermato dal sindaco Beppe Sala via Facebook:

“In base alle indicazioni ricevute Atm ieri ha abbassato il livello di servizio ma ci siamo accorti che in alcuni casi si stava troppo vicini sui mezzi e ho chiesto rapidamente di rimodulare il servizio, e mi sembra che oggi vada meglio. Nessuno ha la bacchetta magica e siamo lì a cercare ogni giorno di fare il meglio possibile”

Non tutti però concordano nel sottolineare il disagio. C’è anche chi riporta immagini di fermate e vagoni deserti o quasi, sintomo che evidentemente il problema potrebbe essere più circoscritto di quanto si crede.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Coronavirus Italia | Sanificazione strade: non solo inutile ma anche dannosa

coronavirus chiusura
Foto da Pixabay

Intervenire comunque, anche se per pochi casi, sembra obbligatorio inuma momento in cui a tutti è richiesto di fare il meglio possibile.

Si attendono dunque aggiornamenti da ATM e dalle autorità cittadine.