Coronavirus | nuova ordinanza restrittiva per la regione Lazio

0
41

La regione Lazio ha appena emesso un nuovo provvedimento per la gestione del contagio da Coronavirus in tutti i comuni. Nuovi orari di chiusura per i negozi, obblighi più restrittivi sia per gli esercenti che per i cittadini. 

Coronavirus | nuova ordinanza per la regione Lazio
Fonte foto: Pixabay

La regione Lazio nelle ultime ore ha emanato una nuova ordinanza ulteriormente restrittiva per regolamentare la fruizione di servizi pubblici come i supermercati e i negozi di generi alimentari e di prima necessità, gli unici ad essere rimasti aperti per assicurare i servizi necessari alla popolazione italiana.

Nuovi orari di chiusura e soprattutto nuovi obblighi sia per i commercianti che per i cittadini, che dovranno ridurre al minimo gli spostamenti restando vicino la propria residenza. Ma vediamo cosa prevede l’ordinanza atta a ridurre al minimo la possibilità dei contagio.

->>>POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Coronavirus | quanto resiste il virus sulle superfici | lo studio USA

Covid-19 | nuove misure di contenimento  per esercizi commerciali e cittadini nella regione Lazio

Coronavirus nuove misure di contenimento per la regione Lazio
Fonte foto: Pixabay

La regione Lazio nella persona del vicepresidente Daniele Leodori, ha deliberato emanando una nuova ordinanza (consultabile in originale sul sito della regione Lazio ) , ancor più restrittiva, per quel che riguarda la gestione delle attività commerciali e anche i cittadini di tutti i comuni. L’emergenza Coronavirus e la facilità e velocità del contagio tra persona e persona impone rigore per il contenimento e soprattutto per la salvaguardia di lavoratori e cittadino.

I cittadini per il rifornimento di generi di prima necessità dovranno restare nei pressi della propria abitazione evitando lunghi spostamenti. 

Nuovi orari di chiusura per i negozi rimasti ancora aperti, fatta eccezione per le farmacie e parafarmacie che seguiranno l’orario normale. I negozi potranno dunque restare aperti dalle 8.30 alle 19.00 mentre per quanto riguarda la domenica e i giorni festivi potranno restare aperti soltanto fino alle ore 15.00. 

Ogni esercizio pubblico sarà obbligato a contingentare la clientela e a mettere in atto tutte le disposizioni per igienizzare gli ambienti adottando tutti i protocolli interni e garantire la protezione dal contagio attraverso l’utilizzo di tutti i dispositivi di protezione per i loro lavoratori.  Nel provvedimento  si ribadisce inoltre  che i gestori delle attività commerciali che secondo il decreto governativo possono rimanere aperte, debbono evitare assolutamente assembramenti all’interno del negozio e dovranno quindi garantire la distanza di sicurezza interpersonale di un metro, a tutti i loro clienti.

Coronavirus | quanto resiste sulle superfici | lo studio USA
Fonte foto: Pixabay

Limitare il contagio è un imperativo categorico e impegnativo per tutti, per questo la regione Lazio, anche alla luce di una certa superficialità riscontrata da parte dei cittadini nella fruizione dei servizi di prima necessità, ha deciso di emanare un’ordinanza più restrittiva che resterà in vigore, per ora, fino al 5 Aprile. 

->>>POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Coronavirus | Vigile urbano contagiato: aveva mentito sulle mascherine