Lievito madre | la ricetta semplice per lieviti dolci e salati -VIDEO-

0
32

La ricetta del lievito madre, il lievito naturale perfetto per preparare dolci, pane, pizze e focacce. Scopriamo come prepararlo in modo semplice. 

Lievito madre | la ricetta semplice
Fonte foto: Pixabay

La lievitazione naturale è decisamente un valore aggiunto a ricette come quelle del pane, delle focacce e di alcuni dolci, per ottenerla si dovrà utilizzare il lievito madre o pasta madre, che una volta pronta, andrà tenuta in casa e ‘rinfrescata’ almeno ogni 2 giorni.

I panifici tradizionali, utilizzano da anni la stessa pasta madre, come facevano le nostre nonne tanti anni fa, quando facevano tutto in casa, soprattutto il pane. Per chi ama gustare preparazioni lievitate naturalmente, ecco la ricetta semplice del lievito madre.

->>>POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Torta salata con pesto di basilico | un antipasto irresistibile

Come preparare il lievito madre | il video tutorial

Per preparare il lievito madre, avrete bisogno di:

Per cominciare 

  • 50 grammi di uva passa
  • 100 grammi di farina manitoba
  • 50 grammi di farina ‘0’
  • 120 grammi di acqua

Per i rinfreschi del lievito madre 

  • 75 grammi di acqua
  • 100 grammi di farina manitoba
  • 50 grammi di farina ‘0’
  • farina ’00’ per spolverizzare il piano di lavoro quanto basta

Per il bagnetto 

  • 1 litro di acqua calda
  • 10 grammi di zucchero

Il lievito madre si basa sul principio della fermentazione e per questo all’acqua e alla farina si aggiunge sempre uno tra gli ingredienti più adatti come la frutta matura, il miele o lo yogurt. In questo caso si utilizzerà l’uvetta.

Per prima cosa si dovrà lavar per bene l’uva passa immergendola in acqua calda e utilizzando un colino. Una volta lavata andrà lasciata immersa in 120 grammi di acqua per 20 minuti e poi andrà frullata con un mixer ad immersione. A questo punto si potranno aggiungere le farine, la ‘0’ e la manitoba. Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo e si potrà inserire in un barattolo di vetro che dovrà essere 5 o 6 volte più alto dell’impasto. Coprire il barattolo con una garza umida e bloccarla con un elastico.

Lasciare il barattolo a temperatura ambiente per 48 ore, per poi proseguire con i rinfreschi. I rinfreschi servono per nutrire i microorganismi che si sono formati all’interno della pasta e andranno fatti ogni 48 ore per 31 giorni.

Per eseguire il rinfresco si dovranno prelevare 150 grammi della pasta ottenuta e buttare il resto. La pasta da rinfrescare andrà messa in una terrina e vi si aggiungeranno 100 grammi di farina manitoba e 50 grammi di farina ‘0’ e acqua. Miscelare con l’aiuto di una spatola e lavorare l’impasto su un piano di lavoro. Poi lavorarlo ancora nella ciotola spingendolo verso le pareti della terrina e di nuovo lavorarlo sul piano di lavoro (come illustrato nel video tutorial).

Inserire l’impasto in un barattolo di vetro a chiusura ermetica e toglierne la guarnizione per permettere l’areazione. Tenerlo a temperatura ambiente per 31 giorni, facendo i rinfreschi ogni 48 ore.

Pane
Panini – Fonte: Pixabay

L‘impasto dopo 31 giorni sarà maturo e pronto per essere utilizzato. Non vi resta che guardare il video tutorial per scoprire come utilizzarlo e conservarlo!

(Fonte: Giallo Zafferano)

->>>POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Pasta frolla | La ricetta semplice e golosa