Home Coppia Intimità Coronavirus | Come cambia la vita di coppia durante l’isolamento?

Coronavirus | Come cambia la vita di coppia durante l’isolamento?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:31
CONDIVIDI

A Mattino Cinque Rafgfaele Morelli spiega come cambiano gli equilibri di coppia durante l’isolamento forzato per combattere il Coronavirus.

rapporto di coppia
Foto da Pixabay 

Per molti l’isolamento da Coronavirus è un problema perché temono la solitudine, per altri, paradosso dei paradossi, lo è perché temono la compagnia.

Tante, troppe ore, in uno spazio che appare sempre più piccolo, da condividere con il partner.

Se per le coppie del XXI secolo il problema sembra esser quello di avere poco tempo da condividere ecco che adesso di tempo ce n’è fin troppo.

Il pericolo soffocamento sembra insomma dietro l’angolo: come affrontarlo al meglio tutelando anche il legame di coppia? Ce lo spiega un esperto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Intimità programmata, la risposta quando la passione abbandona il rapporto

Raffaele Morelli, psichiatra, psicoterapeuta, filosofo e saggista italiano è stato ospite a Mattino 5 e ha affrontato, tra le altre cose, anche questa spinosa situazione.

Coronavirus: come vivere l’isolamento in coppia

coppia cucina
Foto da Pixabay

La domanda che il conduttore propone a Raffaele Morelli è senza dubbio molto diretta:

“Tante coppie, che magari si vedono poco per motivi lavorativi, che magari nella loro testa pensano ‘ah che bello poter passare un po’ di tempo insieme’, adesso lo passano e sono preoccupare perché magari invece litigano. E’ un segno di crisi oppure è abbastanza normale?”

Scopriamo insieme la risposta dello psicoterapeuta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Amore a distanza: le dritte da non perdere della sensual coach

Schopenhauer ci aveva insegnato che i rapporti d’amore sono come quegli tra gli istrici. Gli istrici quando fa freddo, son pieni di spine, si avvicinano ma si pungono. Allora che cosa fanno? Si distanziano malgrado il freddo. Ecco, allora che cosa dobbiamo fare? Dobbiamo trovare la giusta distanza. L’amore, la relazione affettiva non si basa sul fare tutto insieme, sullo stare attaccati.Si sta attaccati nella relazione sessuale m poi bisogna avere le distanze. Ciascuno deve perseguire quelli che sono i propri interessi. Quindi la distanza è un elemento fondamentale per la relazione. In questo momento la distanza si riduce, quindi aumentano i litigi. Le coppie non vanno in crisi, come pensiamo noi, perché in qualche modo è subentrata una crisi affettiva. No, perché ciascuno dei due non ha il suo ruolo. Quindi, in questo momento tu segui i tuoi interessi e lei seguirà i suoi, poi vi ritrovate a comunicare quando siete a pranzo ma non ci deve esser un rapporto di stare troppo addosso.”

Il segreto sembra dunque risiedere ancora una volta nel caso vecchio “ognuno deve avere il suo spazio”, già, anche quando lo spazio è oggettivamente poco. Però non è finita qui:

“L’altra cosa non importante ma importantissima per una relazione di coppia come in questo momento, è quella di non andare a cercare i ricordi spiacevoli della relazione e neanche iniziare a immaginare la crisi, la rottura. Non è adesso il momento. Nei momenti difficili non si prendono mai decisioni, non soltanto in questo periodo ma sempre. Quando c’è crisi lascia le cose lì, aspetta e vedrai”

influenza coppia
Photo Istock

Questa emergenza da Coronavirus non sembra dunque esser il momento delle risposte. Non lasciamoci ingannare dall’opportunità di stare tanto insieme: non è il contesto adeguato a fare chiarezza e nemmeno quello per recuperare il tempo perduto.

Manteniamo l’equilibrio e il resto verrà da sé. Anche per la nostra coppia “andrà tutto bene”.