Convivenza ai tempi del Coronavirus | impariamo a gestirla

0
28

La vicinanza forzata può diventare un grande problema per molte coppie. Ecco alcune strategie per continuare ad andare d’accordo.

coppia: lui non vuole figli
Coppia in crisi – Fonte: Istock photo

Ai più romantici potrà sembrare strano ma il periodo di quarantena che sta portando diverse coppie a vivere più a stretto contatto del previsto può rappresentare un grande problema.
In Cina, dove la quarantena è iniziata prima, si è registrata un’altissima richiesta di divorzi. E se si pensa che anche in Italia i periodi in cui le coppie ricorrono maggiormente agli avvocati sono quelli immediatamente successivi alle vacanze di Natale e a quelle estive, è facile intuire che per molti stare insieme 24 ore su 24 rappresenta un problema.

Oggi, quindi, proveremo a capire quali strategie mettere in atto e come fare a vivere al meglio questo periodo non facile, riuscendo a rendere la coppia una risorsa invece che un problema nel problema.

Coppia, come gestire al meglio il periodo di quarantena

coppia in cirsi, come comunicare
Coppia in crisi – Fonte: iStock photo

Se molte coppie si sono trovate ad accogliere con un sorriso la prospettiva di passare più tempo insieme, ad altre è bastato far passare qualche giorno per scoprire che la vicinanza forzata non è poi così idilliaca.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Il periodo di quarantena, giunto all’improvviso, ha portato un caos totale nelle abitudini di tutti i giorni e ciò ha creato stress, ansie e voglia di evadere da tutto proprio quando l’unica cosa giusta da fare è restare in casa. A ciò si unisce lo stravolgimento delle dinamiche di coppia che se fino a ieri erano abituate a vedersi al mattino per poi riabbracciarsi la sera, ora si trovano improvvisamente insieme per 24 ore al giorno, a volte in case più piccole di quanto vorrebbero e spesso e volentieri con delle routine da ricostruire da capo.

Per fortuna ci sono diverse strategie che si possono attuare per vivere al meglio il periodo e per usarlo a proprio favore, magari proprio per riscoprirsi e se possibile ritrovarsi.
Dopotutto, i primi tempi si sarebbero giocate carte false per vivere insieme sotto lo stesso tetto senza interruzioni. Quindi, perché non provare a vedere la cosa da un altro punto di vista e far crescere il rapporto? I modi sono tanti e sta solo alla voglia e alla fantasia delle coppie scegliere se e come metterli in pratica. Scopriamo quindi alcuni dei più utili.

Crearsi una nuova routine. Uno dei problemi di questo periodo è quello legato alla mancanza di routine e di regole. All’interno della coppia c’è chi sta sperimentando il lavoro da casa ma anche chi si è trovato improvvisamente in ferie e costretto a capire come far trascorrere le ore. Questa situazione, unita alle tensioni date dal lavoro, dal non poter uscire, etc… rischiano sempre di compromettere la pace all’interno della coppia, sopratutto se non ci si impegna da entrambe le parti a cambiare le cose. Il primo modo per farlo è stabilire da subito una nuova routine.

Scegliere a che ora alzarsi, a che ora mangiare e cosa fare durante il giorno è un buon modo per darsi dei compiti che andranno poi seguiti e rispettati. Si può approfittare del tempo in più per pulire casa, per cambiare arredamento o per tinteggiare le pareti. L’importante è darsi da fare e avere delle micro regole da seguire. Queste, infatti, anche se a volte appaiono scomode, alla lunga donano una certa sicurezza che è quella che è proprio quella che è venuta a mancare con gli ultimi stravolgimenti.

Coppia che balla
Coppia che balla – Fonte: iStock photo

Dedicarsi del tempo di qualità. Una volta ristabilita la routine e ritrovata la calma si può scegliere insieme di trasgredire le regole, magari per dedicarsi un’intera giornata di coccole. Si può iniziare dormendo fino a tardi, concedendosi una buona colazione a letto e riscoprendo il piacere di stare insieme anche senza far nulla. Approfittare di queste lunghe giornate per ritrovarsi può essere il più bel dono che ci sia. Dopotutto quante volte si è data la colpa alla mancanza di tempo per tutte quelle piccole mancanze che ci si è rivolti. Ora è finalmente giunto il momento di rimediare e di passare più tempo a parlare, raccontarsi, ballare insieme che fa bene anche al cervello e, sopratutto, conoscersi di nuovo.

Fare qualcosa di creativo insieme. E visto che il tempo libero può essere tanto, perché non iniziare a fare qualcosa insieme? Si può dare il via alla visione di una serie in tv che può piacere ad entrambi, leggere insieme un libro o progettare per bene una vacanza da fare quando tutto si sarà risolto. Ci si può dare alla preparazione di ricette speciali, rimettere insieme le fotografie della propria vita insieme, etc… Le cose da fare sono davvero infinite, anche stando in casa.

Fare sport insieme. Un’altra novità che si può introdurre in questo periodo di convivenza forzata è quella di iniziare insieme a fare sport. Perché, che lo si creda o meno, fare sport a casa si può e può essere persino divertente. Volendo si può scegliere qualcosa da fare insieme o, se si preferisce qualcosa di più tranquillo, si può optare per lo yoga o per la meditazione ottima anche da fare in casa. Basta fare un giro sul web per trovare video tutorial interessanti. Si tratta di un modo sano di passare il tempo che aiuta a scaricare lo stress e che porta la coppia ad avvicinarsi. Allenarsi in coppia, infatti, può portare a benefici inimmaginabili.

Passare del tempo speciale con i figli. Se si hanno dei figli, la convivenza continua coinvolgerà tutta la famiglia e quale occasione migliore per cercare di risanare rapporti incrinati o per rendere i momenti insieme più piacevoli? Indipendentemente dall’età dei figli si possono avviare attività ludiche da fare insieme. Si possono guardare film, o preparare pasti particolare. Inoltre è propedeutico renderli partecipe alla gestione della routine quotidiana affidando anche a loro dei compiti da svolgere in modo da tenerli occupati e far si che la noia non abbia il sopravvento.

Prendersi del tempo per se. In una convivenza forzata, specie se la casa è piccola, può essere utile prendersi degli spazi personali nei quali rilassarsi e fare qualcosa per se stessi. Può essere una mezz’ora in cui ascoltare della musica, sentire un’amica o leggere un bel libro. Ciò che conta è farlo senza che diventi un’ossessione ed essere sempre pronti a possibili interruzioni. Alla fine ciò che conta è imparare ad affrontare il momento senza porsi limiti e mostrandosi più elastici che mai.

Coltivare la positività. Infine, e qui si va proprio sul personale, è importante riuscire a vivere il momento specifico come un modo per crescere e migliorarsi. Si può decidere di viverlo come una sfida con se stessi o di imparare, più semplicemente, a cogliere il lato positivo delle cose e riappropriarsi di tutte le micro bellezze che ogni giorno si dimentica di notare per mancanza di tempo. Per quanto difficile sia la situazione, si ha finalmente modo di avere più tempo per se e per vedere le cose da una prospettiva diversa.

Potrebbe interessarti anche -> Matrimonio di lunga data: i problemi da non sottovalutare

coppia che balla felice
Coppia che balla felice – Fonte: iStock photo

Alla fine si tratta di mettere ordine nel caos dato dal cambiamento improvviso della routine. Un cambiamento che in molti casi ha generato stress che va ad accumularsi con l’esigenza di trovare il modo di riorganizzare tempi e spazi. Riuscirci, però, non è difficile e con un po’ di buona volontà, questo periodo potrà trasformarsi in qualcosa di positivo per la coppia.