Coronavirus Italia | Al porto di Cagliari arrivano i delfini

0
38

Traghetti fermi a causa del Coronavirus e così al porto di Cagliari arrivano i delfini: il video diventa virale su Twitter.

delfino Cagliari

Già dai primi giorni di totale chiusura a cui erano stati sottoposti i cittadini cinesi di Wu’an e dintorni si era visto come la nube di inquinamento che sovrastava il grande Paese asiago fosse drasticamente diminuita.

Poi ci siamo fermati anche in Italia e, tra disagi di vario genere, affacciandoci alle finestre (già perché non avrete certo usciti, vero?), respiravamo un’aria più pulita.

Il Coronavirus dunque è anche questo: stress, paura, grandi difficoltà, certo, ma anche un momento di pausa che concediamo a Madre Natura e lei, generosa come sempre, pare aver deciso di ripagarci.

L’aria diventa più pulita ma anche altri grandi sorprese ci potrebbero attendere. Esempio perfetto quanto filmato al porto di Cagliari in questi ultimi giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Coronavirus | Dottoressa 35enne contagiata: è grave

Il Coronavirus fa tornare i delfini al porto di Cagliari

delfini porto Cagliari

Sono comparse sul web, e sui social in particolare, immagini che regalano a tutti noi un sorriso in questi giorni di reclusione forzata.

Presso il porto di Cagliari, solitamente caratterizzato da un enorme via vai di traghetti e rispettivi passeggeri, dei nuovi inquilini si sono appropriati (o sarebbe forse meglio dire “riappropriati”) delle acque antistanti la città.

I video diffusi mostrano infatti una coppia, o forse anche di più, di delfini nuotare lungo i margini del porto.

I meravigliosi animali oramai non sono più spaventati dai traghetti e si godono quel mare che sarebbe dovuto da sempre esser casa loro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Coronavirus | Gli artisti italiani in una diretta streaming di 18 ore

Un gruppetto di persone si è divertito a giocare con loro dal molo e a filmarli, venendo anche un po’ meno alle restrizioni imposte dal governo.

L’emozione è stata tanta da far vacillare le distanze di sicurezza. Non possiamo che auguraci che sia stato solo un breve momento, un piccolo e rapido strappo alla regola per ammirare lo spettacolo regalatoci da Madre Natura tornata finalmente padrona anche die mari.

Il lato bello, se così possiamo osare chiamalo, del Coronavirus.