Coronavirus | il Governatore del Piemonte Alberto Cirio postivo

0
17

Come Fontana e Zingaretti, anche Alberto Cirio è positivo al Coronavirus e seguirà per qualche giorno le vicende della sua regione da casa

Pagina Facebook

Come il collega della Lombardia, Attilio Fontana,e  Nicola Zingaretti, anche Alberto Cirio è risultato positivo al tampone sul Coronavirus.

Il governatore del Piemonte lo ha annunciato con un post sulla sua pagina Facebook, tranquillizzando tutti.

Poi è arrivato anche un comunicato direttamente dall’Ufficio Stampa della Regione.

Le condizioni di salute sono buone, ma Cirio ha preferito come stanno facendo anche altri politici, mettersi in quarantena volontaria.

Non appena ha ricevuto notizia della sua positività sono scattate le verifiche sugli altri membri della Giunta regionale, così come sullo staff che lo segue ogni giorno.

Allo stesso modo è stata controllata la sua famiglia, in attesa di riscontri.

Molto probabile che il contagio possa essere avvenuto il 4 marzo scorso. Tuttii presidenti di regione si sono ritrovati a Palazzo Chigi per dialogare con il governo sull’emergenza Coronavirus.

Cirio però esattamente come Fontana e Zingaretti continuerà a lavorare, anche se non potrà spostarsi dalla sua casa.

“Lo farà inevitabilmente a distanza, ma in costante collegamento e garantendo al Piemonte, ai piemontesi e all’Italia il suo massimo supporto”, si legge nel comunicato di questa mattina.

Potrebbe interessarti:  Coronavirus | Fuga da Milano | Il video che inquieta

Piemonte zona rossa, ad Asti assalto ai supermercati

Pagina facebook

E intanto tutte le province del Piemonte che da poche ore sono state dichiarate zona rossa (Asti, Alessandria, Novara, Vercelli, Verbano-Cusio-Ossola) si stanno attrezzando per affrontare questa nuova situazione.

Con comportamenti paradossali. Ad Asti infatti i supermercati fin dalle prime ore del mattino sono stati presi d’assalto e qualcuno ha anche dovuto chiudere perché ha finito i rifornimenti.

Per questo il sindaco della città, Maurizio Rasero, ha rivolto un appello pubblico: “CALMA E SANGUE FREDDO! Stiamo lavorando per gestire al meglio questo difficile momento. NON ASSALTATE i supermercati .

Non serve perché continueranno ad essere garantiti i rifornimenti e perché si fa esattamente il contrario di quello che bisogna fare”.

Chiusi invece tutti i negozi del Retail Park di Serravalle Scrivia, il più grande centro commerciale di tutto il Nord Ovest.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

All’ingresso sono piazzati alcuni operatori della sicurezza che non fanno entrare i clienti, anche quelli che arrivano da fuori regione.
E il vescovo di Casale Monferrato, che come altre parrocchie ha dovuto sospendere tutte le messe domenicali, ha fatto appendere un messaggio fuori dalla chiesa di San Paolo: “”Prudenza e che Dio ci aiuti”, l’ha concluso.