Apatia sentimentale | Cos’è e come uscirne

0
81

Scopri cos’è l’apatia in amore, perché si prova e come uscirne.

problemi di coppia
Donna malinconica con cuore di carta – Fonte: iStock photo

Prima o poi capita a tutti di trovarsi in un periodo in cui non si provano sentimenti d’amore per nessuno. A volte può succedere perché si è appena usciti da una storia d’amore complessa o perché si è presi da una sessione di esami. Altre volte ci si trova a vivere un periodo particolarmente intenso della propria vita, dove non c’è spazio per nient’altro.

In questi casi, non sentirsi attratti o innamorati di qualcuno può essere più che normale e per certi versi può essere persino positivo perché si può approfittare della cosa per concentrarsi veramente su se stessi. Cosa fare, però, se il periodo si prolunga al punto da creare una sensazione di disagio? In questo caso si parla di apatia sentimentale e anche se non tutti ne parlano è una situazione che capita più spesso e a più persone di quante si creda. Proviamo quindi a capirne i motivi e come agire per risolvere il problema.

Apatia sentimentale: possibili cause

coppia
Uomo che corteggia inutilmente una donna – Fonte: iStock

Iniziamo con il cercare di capire quali sono le possibili cause dell’apatia sentimentale.
Di solito, questo tipo di apatia, inizia in modo quasi piacevole. Ci si trova a sperimentare una sorta di calma interiore che se si arriva da una storia turbolenta fa persino piacere.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Non si provano emozioni forti ma non si sperimentano neanche quelle negative come la gelosia, l’ansia di perdere chi si ama o la rabbia dovuta da troppi litigi. Si ha più tempo per se stesse, si scopre una nuova razionalità e si prendono decisioni senza porsi troppe domande a riguardo. Una situazione che sulle prime appare come idilliaca ma che in realtà, se protratta troppo a lungo, non lo è affatto.

Se inserita in un arco di tempo limitato che delimita due fasi di sentimenti, infatti, l’apatia sentimentale è una sorta di balsamo che aiuta a gestirsi al meglio mentre ci si ricarica mentalmente per prepararsi ad una nuova storia. Quando la cosa va per le lunghe, però, specie se si inizia a vivere con un senso di disagio, può essere il campanello di allarme di un problema più grande.

L’apatia sentimentale, può infatti instaurarsi per motivi diversi ma sempre legati ad emozioni negative. I principali possono essere:

  • Paura di soffrire di nuovo
  • Carenza di autostima
  • Paura di vivere una delusione sentimentale
  • Cattivo rapporto con se stessi
  • Paura del confronto con gli altri
  • Paura di amare e di farsi male
  • Paura del rifiuto

Ovviamente le cause possono essere anche altre ma basta guardare quelle appena elencate per rendersi conto che si tratta di situazioni problematiche che alla lunga possono farsi più grandi e coinvolgere tutte le sfere delle emozioni.
Sentirsi apatiche sentimentalmente, infatti, è una condizione che se si prolunga troppo a lungo tende ad estendersi anche ad altri campi come le amicizie, il lavoro e la semplice voglia di fare le cose.

Per questo motivo, specie quando ci si rende conto di vivere male la cosa o di iniziare a sentirsi apatici un po’ in tutto, è bene chiedere aiuto ad un professionista in modo da capire l’origine esatta del problema e trovare insieme una soluzione.

Come vivere l’apatia sentimentale quando non è ancora un problema

Donna Apatica – Fonte: Thinkstock

Agli inizi l’apatia sentimentale è una situazione normale e per certi versi terapeutica.
La cosa migliore quando ci si rende conto di non essere per nulla interessate all’amore è quindi quella di approfittare del momento (solo quello iniziale) per pensare a se stesse, cercare di capire cosa si vuole dalla vita e da un’eventuale relazione futura.

Quando la cosa inizia a diventare un disagio è invece importante interrogarsi a riguardo e cercare di rimettersi in gioco analizzando quali sono le paure o le ansie in merito.
Affrontando ogni possibile problema, ci si troverà a superare piano piano la sensazione di non provare nulla di nulla e ci si scoprirà quantomeno interessati da un punto di vista attrattivo.
Da qui in poi, i sentimenti arriveranno con il tempo, insieme alla persona giusta.

Potrebbe interessarti anche -> Come capire se lo ami davvero in sette mosse

depressione a San Valentino
Donna triste con cuore in mano – Fonte: iStock photo

Come già detto, però, se affrontare la cosa da soli sembra difficile o addirittura impossibile è sempre meglio chiedere almeno un parere ad un professionista. In questo modo si imparerà a gestire meglio la situazione. E si potrà vivere in modo più sereno la propria vita, colorandola delle tante preziose sfumature che solo i sentimenti sanno regalare.