Home DIY Sapone fai-da-te facile e profumato | Preparazione

Sapone fai-da-te facile e profumato | Preparazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:02
CONDIVIDI

Per ridurre l’impatto ambientale e dare un contributo nel nostro piccolo anche un grazioso e utile sapone fai-da-te facile e profumato può essere una valida alternativa eco sostenibile e che rientra in uno stile di vita tutto nuovo e a basso impatto ambientale che è il Green Lifestyle.

Sapone fai-da-te facile, veloce e profumato
Fonte foto: Pixabay

Tutte le donne che si impegnano a ridurre l’impatto ambientale cercano di usare alimenti a km 0, di limitare tutti gli imballaggi degli alimenti in plastica e dunque provare un sapone fai-da-te facile e profumato non sarà certamente difficile.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Il sapone fai-da-te

Tutta la frutta e la verdura che vediamo ogni giorno nei supermercati bella impacchettata in sacchetti e confezioni di plastica non ha ovviamente un sapore più buono rispetto a quella sfusa. Tra l’altro, c’è da aggiungere che, frutta e verdura sfusi, costano nettamente di meno.

Molte persone non ci pensano affatto e per comodità sono soliti optare per le confezioni già pronte e pesate come ad esempio l’insalata in busta di plastica. Ma, sappiamo bene che non sarà certamente un enorme investimento del nostro tempo prendere e pesare alimenti sfusi e che quindi, talvolta, si stratta soltanto di tanta pigrizia.

Ridurre l’impatto ambientale comprendendo anche altri prodotti può essere di grande aiuto quindi oggi proponiamo un modo molto facile per produrre sapone in casa. Il procedimento è completamente home made, può essere una splendida idea regalo ma anche un’ottima scorta da creare per avere in casa del sapone ecologico e super efficiente.

Come creare il sapone fatto in casa

Avere un sapone creato con le proprie mani non ha che vantaggi. Non prevede nessun tipo di confezionamento, il dispendio economico è davvero inferiore, e si possono scegliere davvero molti ingredienti da utilizzare in base al nostro gusto. Ne guadagneremo sotto molti aspetti

  • Possiamo personalizzare il prodotto, anche chi è un soggetto allergico può prediligere le componenti che tollera senza correre rischi; possiamo scegliere trame, colori e profumazioni
  • Abbiamo l’opportunità di creare saponi di qualità, tutti i saponi fai-da-te riducono o addirittura annientano i rischi per la nostra pelle e, dettaglio da non sottovalutare, i rischi per l’ambiente.
  • Siamo libere di dar spazio alla nostra creatività, possiamo infatti creare dei saponi che si sposano con l’arredamento del nostro bagno, cercare di dar vita a fantasie originali

Possiamo procedere alla preparazione del sapone a caldo o a freddo. L’ingrediente fondamentale è la soda caustica, il nome comune del composto alcalinizzante idrossido di sodio ed è necessaria per il processo di saponificazione. Ma, alla fine della produzione del prodotto, il sapone non conterrà più soda caustica poiché verrà neutralizzata grazie ai grassi e sparirà.

Leggi anche >>>

Durante il procedimento, la soda caustica richiede massima attenzione. D’obbligo guanti di gomma, occhialini da piscina mascherina per naso e bocca.

Se preferite non rischiare e pensate così diventi tutto troppo complicato potete fare il sapone con la liscivia di cenere oppure con una base di sapone già pronto.

Come fare il sapone con la liscivia di cenere

Sapone fa-da-te facile da realizzare
Sapone fa-da-te facile da realizzare | Procedimenti (Unsplash photo)

Se avete un camino in casa potete optare per liscivia di cenere che altro non è se non acqua di cottura della cenere

Come fare la liscivia

  • Cuocere la cenere di camino con acqua, setacciare la cenere per togliere le impurità
    Bollire per 3 ore 1 kg di cenere con 5 litri di acqua
  • Far raffreddare il composto
  • Prendere l’acqua dalla superficie con un mestolo facendo attenzione a non smuovere il fondo.
  • Ripetete l’operazione
  • Setacciate il risultato con un canovaccio da cucina per 3 volte o fin quando l’acqua non apparire chiara e cristallina.

Ingredienti

  • 1 litro di liscivia
  • 1/2 l di olio d’oliva
  • 50 g di amido di riso
  • oli essenziali (tutti quelli che preferite)

Procedimento

  • Sciogliere l’amido in 300 ml di liscivia
  • Scaldare l’olio e unirlo alla liscivia rimanente
  • Unite anche il primo composto
  • Portate ad ebollizione tutto
  • Unite infine gli oli essenziali
  • Versate in stampi da plumcake possibilmente in silicone e lasciate raffreddare.

Prima di utilizzare il sapone devono passare 40 giorni e deve riposare in un luogo asciutto e buio.

Come fare il sapone con le scaglie di Marsiglia

Potete produrre apone fatto in casa partendo dal sapone di Marsiglia.

Ingredienti

  • 250 g di sapone di Marsiglia
  • 220 ml di acqua distillata
  • 11 ml di olio di oliva
  • 5-6 gocce di olio essenziale a scelta

Procedimento

  • Grattugiare la saponetta con una grattugia
  • Sciogliere a bagnomaria, aggiungendo l’acqua poco alla volta
  • Unire l’olio di oliva e l’olio essenziale scelto (se volete anche un colorante naturale)
  • Versare negli stampini in silicone e lasciare solidificare
Sapone fa-da-te
Sapone fa-da-te facile da realizzare (Unsplash photo)

Quando il sapone sarà completamente freddo potete tagliare le forme che più preferite. Devono trascorrere 6 settimane prima dell’utilizzo e il sapone deve riposare un in luogo asciutto e buio.