Matrimonio in crisi? Ecco come riconoscerlo

0
27

Scopri come riconoscere in tempi i segnali di un matrimonio è in crisi.

coppia: lui non vuole figli
Coppia che si da le spalle – Fonte: Istock photo

Quando due persone si amano, uno dei sogni più comuni è quello di vivere insieme per sempre. Desiderio che spesso si traduce in una convivenza o nel matrimonio. Nel secondo caso si tratta di un impegno sia verbale che scritto in cui le due parti si promettono amore, rispetto, fedeltà e tanti altri valori che di solito sono la base di un rapporto di coppia solido e costruttivo.

Stare insieme per sempre, però, non è sempre possibile. In alcuni casi c’è infatti chi vive la cosa come una costrizione o chi, pur amandosi, non riesce a reggere lo stress dato dal doversi confrontare costantemente con una persona diversa da se stessa.
I motivi per cui un matrimonio può andare in crisi sono sicuramente tanti e tra questi si contano le finanze, lo stress, i problemi personali, la scarsa comunicazione, l’infedeltà, etc…

Tutti problemi che possono cambiare un rapporto e le persone che ne fanno parte ma che a volte non vengono riconosciuti in tempo.
E, visto che riconoscere che qualcosa non va nel matrimonio può essere d’aiuto per migliorarsi come coppia e per salvare il rapporto al quale si tiene, oggi scopriremo quali sono i segnali di crisi al quale è giusto prestare sempre attenzione.

I segnali che il matrimonio è in crisi

coppia in crisi
Crisi di coppia – Fonte: iStock photo

Quando un matrimonio è in crisi i segnali per rendersene conto sono tanti. Spesso, però, riconoscerli può risultare difficile. A volte ciò dipende dall’amore che si prova per il proprio compagno, altre per la paura di restare soli. Paure che sono comprensibili ma che sarebbe meglio affrontare visto che un rapporto in crisi non è mai una bella cosa e, soprattuto, non aiuta di certo a sentirsi meno soli.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Ma quali sono i segnali che indicano una crisi? Ecco i più importanti.

Mancanza di dialogo. La comunicazione in un rapporto di coppia è fondamentale. E per comunicazione si intende tutto ciò che passa dal semplice scambio di battute a dialoghi veri e propri nei quali confrontarsi e continuare a conoscersi. Smettere di farlo indica un calo di interesse nel partner e nel rapporto di coppia e questo è un chiaro sintomo di qualcosa che non va.

Mancanza di progetti da condividere. Stare insieme significa avere dei progetti di vita in comune e portarli avanti insieme al rapporto di coppia. Questi possono essere la cura della casa, i figli, un viaggio da fare insieme e le uscite con gli amici. Ogni cosa che si sceglie di fare insieme è un piccolo progetto da condividere e che da solo può indicare quanto una coppia sia effettivamente solida. Non averne quasi per nulla è sicuramente un importante segno di crisi. Perché una coppia che vive senza progetti in comune è una coppia che vive in modo separato e disarmonico.

Assenza di gelosia. È vero, quando si sta insieme da tanto si impara a conoscersi l’un l’altro e se tra le due parti si instaura il giusto rapporto di fiducia, anche la gelosia tende a diminuire. Un aspetto per certi versi positivi visto che a volte la gelosia può diventare una malattia.
Ciò che conta, però, è che questa non sparisca del tutto. Avere una gelosia istintiva verso il partner è infatti indice del fatto che alla base del rapporto c’è ancora un sentimento importante. Quando questa è del tutto assente, la crisi potrebbe essere dietro l’angolo perché spesso dove la gelosia sta a zero anche l’amore potrebbe non essere molto distante.

coppia in cirsi, come comunicare
Coppia in crisi – Fonte: iStock photo

Mancanza di interessi in comune. In genere una coppia affiatata ha sempre almeno un interesse in comune o qualcosa da condividere insieme e che faccia anche da punto di riferimento per la coppia. Può trattarsi di un hobby, dell’amore per i viaggi o del corso di ballo al quale ci si è iscritti insieme. Avere qualcosa che accomuni le due parti, aiuta in ogni caso a mantenere aperto il dialogo, a confrontarsi in modo positivo e a vedersi sotto aspetti diversi. Quanto questa parte viene a mancare la coppia ne risente, rischiando silenzi che alla lunga possono portare ad una crisi.

Assenza di intimità. Se con il passare del tempo è normale che l’intimità si raffreddi un po’ e si faccia meno intensa e frequente, arrivare a non averne più è sicuramente uno dei segnali che qualcosa non funziona come dovrebbe. Mantenersi attraenti l’uno per l’altra e continuare ad alimentare il così detto fuoco della passione è un aspetto molto importante. Quando viene a mancare è quindi indispensabile farsi un punto di domanda e cercare di capire cosa sta succedendo.

Ovviamente, ogni coppia ha un equilibrio personale, collaudato negli anni e che spesso solo le parti in causa possono riconoscere e valutare. Resta però evidente che in caso di dubbi, confrontarsi con i punti qui sopra può aiutare a chiarire l’eventuale presenza di una crisi.

Riconoscere una crisi, dopotutto, non significa arrendersi alla fine di una storia.
Una volta riconosciuta, infatti, si può agire di conseguenza al fine di scongiurarla e di trasformare ogni aspetto negativo riscontrato in un punto di forza.
Per farlo è sicuramente importante ripristinare il dialogo e cercare di ritrovarsi come coppia.

Potrebbe interessarti anche -> Come fa pace (veramente) con il partner

crisi di coppia
Disegno cuore spezzato e coppia – Fonte: iStock photo

Qualora non vi si riesca si può sempre chiedere aiuto ad un professionista. A volte bastano poche sedute di terapia per riuscire a capirsi e a ripristinare le cose, riuscendo ad arrivare ad un rapporto simile o addirittura migliore a quello dei primi tempi.