Come riprendere con l’attività fisica dopo la pausa invernale

0
19

Scopri come riprendere ad allenarti dopo la lunga pausa invernale.

Fitness orologio
Donna che fa fitness nel tempo – Fonte: iStock photo

Il fitness viene vissuto da ognuno di noi in modo diverso. C’è chi, ad esempio, si allena per tutto l’anno concedendosi piccole pause di tanto in tanto, chi preferisce un approccio più leggero e chi, invece, si allena solo ed esclusivamente per perdere peso.

Qualunque sia la scelta, è indubbio che riprendere ad allenarsi dopo una pausa piuttosto lunga come può esserlo quella invernale, può risultare difficile. Per questo motivo è sempre meglio farlo con le giuste precauzioni, riprendendo in modo più leggero e a piccoli passi, in modo da riabituare gradualmente l’organismo evitando così strappi o infortuni di altro tipo.
Vediamo quindi le mosse giuste da compiere per riprendere ad allenarsi dopo la pausa invernale.

Fitness: come riprendere ad allenarsi dopo la pausa invernale

fitness millennials
Ragazza che fa fitness – Fonte: IStock photo

Che si tratti di una pausa breve o di una durata parecchi mesi, riprendere ad allenarsi è sempre una scelta importante per la salute. Allo stesso tempo è giusto non bruciare le tappe, riprendendo in modo leggero e progressivo e facendo in modo di allenare i muscoli fermi da tempo senza appesantirli.
Vediamo quindi i passi da compiere per riprendere in modo intelligente l’attività fisica.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Valutare gli eventuali cambiamenti. Il nostro fisico è in costante evoluzione e dopo settimane o mesi di fermo può essere anche molto diverso da come lo si ricorda. Per questo motivo, prima di riprendere l’attività fisica è buona regola considerare le differenze al fine da muoversi in base a queste. Un aumento di peso, ad esempio, può comportare la necessità di allenarsi riprendendo con tempi minori, mentre una massa magra inferiore può necessitare di usare pesi inferiori rispetto a quelli ai quali si era arrivati. Se i cambiamenti sono tanti, la scelta più furba è quella di chiedere un parere al proprio personal trainer o al medico curante.

Stabilire un piano di allenamento. Una volta appurato ciò che si può effettivamente fare, la cosa migliore da fare è quella di organizzare un piano di allenamento. Ciò vale sia se si ha intenzione di frequentare corsi o andare in sala pesi, sia se si desidera semplicemente andare a correre. Posto che avere un personal trainer in grado di consigliare tempi e modalità è sempre la cosa migliore, per stabilire un piano si può iniziare dalla scelta dei giorni in cui allenarsi. Specie all’inizio è meglio non esagerare, motivo per cui si può partire da due o tre volte a settimana, andando poi ad incrementare. Stessa cosa vale per la durata dell’allenamento che in base a ciò che si sceglie potrebbe andare dalla mezz’ora salendo di volta in volta.

Progredire con calma. Quando ci si allena è bene ricordare che esagerare è sempre controproducente. A volte basta la più piccola svista per obbligarsi ad uno stop di qualche mese. Ragion per cui è preferibile progredire con calma e secondo i propri tempi, senza farsi fretta e senza esagerare per sentirsi subito in forma. È bene ricordare che prima di riavere tutti i benefici dati da un’attività fisica costante potrebbero passare anche tre settimane. La buona notizia è che già dal primo allenamento si inizierà a sentirsi meglio.

Seguendo questi suggerimenti, riprendere ad allenarsi sarà semplice e porterà ad ottenere dei vantaggi nel giro di pochissimo tempo.
Ovviamente, a quanto già visto bisognerà aggiungere le regole di base che consistono nel vestirsi in modo adeguato, idratarsi con cura e mangiare in modo sano e bilanciato.

Potrebbe interessarti anche -> Vuoi dimagrire? Inizia a correre

fitness
Donna pronta per fare fitness – Fonte: iStock photo

Va sempre ricordato, infatti, che l’80% dello sforzo per raggiungere una forma fisica perfetta va fatto a tavola e non in palestra. E questo anche se l’allenamento andrebbe visto prima di tutto come un modo per restare informa e in salute il più a lungo possibile. Non dimentichiamo che fare movimento come, ad esempio, ballare rende più felici e che anche camminare ha dei benefici sul cervello.