Home Coppia Come far pace (veramente) con il partner

Come far pace (veramente) con il partner

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:00
CONDIVIDI

Scopri come far pace per davvero dopo una lite con il partner.

Coppia che ha litigato – Fonte: Istock photo

Quando si sta in coppia, litigare è più che normale. Fa parte del normale confronto tra due persone e con toni più o meno accesi fa si che ci si spieghi e si renda chiaro il proprio punto di vista.
Un litigio può essere sano e costruttivo ma anche insidioso e velenoso e l’andamento dipende interamente dalle parti in causa. Una delle componenti più importanti, per far si che la lite non diventi il pretesto per altre discussioni e per evitare che crei delle fratture nella coppia è il modo di far pace.

A volte, infatti, si finisce con il dirsi d’accordo più per stanchezza che per reale convinzione e questo può generare malumore, attriti e rabbia nei confronti del partner.
Meglio, quindi, accertarsi di aver davvero fatto pace e non solo per quieto vivere.
Come fare? Di seguito alcuni consigli da mettere subito in pratica al fine di imparare a far pace nel modo corretto e più costruttivo possibile per la coppia.

Come fare veramente pace dopo un litigio

coppia in cirsi, come comunicare
Coppia che si da le spalle – Fonte: iStock photo

Quando si litiga, il più delle volte il problema non sta tanto nel litigio in se quanto nell’importanza di far pace nel modo corretto.
Restare in collera troppo a lungo può infatti causare una collera che a lungo andare nuoce al rapporto. Allo stesso tempo, però, far pace solo per senso del “dovere” può essere altrettanto sbagliato.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Affinché la pace sia vera e funzionale al rapporto è infatti indispensabile che ogni rancore venga risolto.
Se ciò non avviene, il rischio è quello di portare aventi risentimenti che alla lunga rischiano di compromettere il rapporto.
Ma come si fa a far pace davvero e ad essere certi di non avere i così detti scheletri nell’armadio?
Ecco alcune regole importanti e da tenere sempre a mente.

Darsi del tempo per analizzare quanto avvenuto. Quando si litiga, la rabbia che si prova porta a vedere le cose troppo da vicino, spingendo a prendere molte cose sul personale e ad avere la sensazione di non avere vie d’uscite se non quella dettata dalla propria ragione. Lasciando passare un po’ di tempo, e spesso bastano poche ore, si riesce però a riconsiderare le cose in modo diverso, comprendendo meglio il punto di vista dell’altro. Questo passaggio è quindi molto importante per trovare un punto di incontro e gettare le basi per far pace in modo corretto.

Capire cosa ha fatto arrabbiare l’altro. Quando si litiga si sa sempre cosa ha scatenato la rabbia ma difficilmente si può dire lo stesso per quella sperimentata dal partner. Cercare di capire cosa lo ha fatto arrabbiare può essere un ulteriore passo nei suoi confronti ed un buon modo per capire che parole usare per far si che la cosa non si ripeta. Spesso la rabbia nasce istintivamente ed in modo incontrollabile e saperla gestire fin dalle prime battute è un buon modo per non arrivare agli scatti d’ira che portano inevitabilmente alla lite. Quando ci si trova a dover far pace, sapere che tasti non toccare o come farlo, può essere un buon modo per non scatenare nuove crisi.

Prendersi del tempo per parlare. Una volta raggiunta la calma può risultare importante trovare del tempo per affrontare i problemi che hanno portato alla lite. Una volta raggiunto un punto di vista più vicino a quello del partner e capito cosa lo ha fatto arrabbiare si può partire proprio da questo per ricordarsi reciprocamente la voglia di stare insieme e di trovare una soluzione comune. In questa fase è importante esternare ogni emozione provata. Ciò consentirà infatti di parlare a fondo delle cose che creano disagio o sentimenti negativi ed affrontarle fino a risolverle. Ovviamente si tratta di un passaggio estremamente delicato e per il quale occorre munirsi di pazienza e di tanta voglia di chiarirsi per davvero.

Evitare atteggiamenti scontrosi. Per far pace nel modo giusto è importante ricordarsi che non ci sono vincitori o vinti perché non si tratta di una guerra ma di un problema sorto all’interno del rapporto. Se proprio si dovesse parlare di uno scontro, questo è tra voi e il problema che ha causato la lite ed è proprio così che andrebbe affrontato. Partendo da questo punto di vista, tenendosi per mano e parlandosi con il cuore in mano, arrivare ad una pace che sia vera sarà sicuramente più semplice.

Fare tesoro di quanto accaduto. Spesso quando si litiga per qualcosa si tende a dimenticare quanto avvenuto perché considerato poco in linea con una storia d’amore. La verità è che tutti litigano e saper ammettere la cosa è un punto di forza in più. Ricordando gli errori commessi e tenendo a mente quanto appreso dalla lite, aiuteranno infatti a non litigare più con la stessa forza. Dopotutto, se ci si ricorda di aver litigato e aver fatto pace, si sarà meno inclini a combattersi fino allo stremo delle forze e tutto perché consapevoli che tanto prima o poi si farà comunque pace. Un modo forse strano di vedere le cose ma che di sicuro funziona. Provare per credere.

Potrebbe interessarti anche -> Crisi di coppia: come riconoscerla

Perchè lasciamo la persona che amiamo?
Coppia che tiene un cuore infranto – Fonte: iStock photo

Questi cinque passi, se seguiti con la giusta attenzione possono aiutare a far pace in modo sincero e duraturo evitando problemi di ogni sorta e consentendo alla coppia di crescere insieme. Dopotutto è solo quando si conosce la parte peggiore dell’altro che si può dire di amarlo davvero. E una lite cos’altro è se non un pretesto per entrare maggiormente in confidenza e dimostrarsi di potersi amare nonostante le differenze e i reciproci difetti?