Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Allerta Gelato Fior Fiore Coop | Ritirato per presenza allergeni

Allerta Gelato Fior Fiore Coop | Ritirato per presenza allergeni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:05
CONDIVIDI

Allerta gelato alla Mandorla d’Avola Fior Fiore Coop | Il Ministero della salute avverte: presenza di allergeni in alcuni lotti in commercio – Il modello di richiamo

ritiro gelato
ritirato gelato coop (Fonte Ministerodellasalute.it)

Il Ministero della salute ha pubblicato il 24 febbraio 2020 un altro “caso” sospetto alimentare. Parliamo del Gelato alla Mandorla d’Avola Fior Fiore a marchio Coop. Il prodotto è stato trovato con presenza di allergeni. Dopo il recente richiamo, sempre da parte del Ministero per le Capsule caffè Dolce Gusto, ritirate dal mercato per presenza di plastica, ecco spuntare un altro modello di richiamo alimentare. Scopriamo tutto sul prodotto in questione e quali effetti sulla salute se consumato dai cittadini.

Potrebbe interessarti anche: Ritirate Capsule caffè Dolce Gusto | Possibili tracce di Plastica

Ritirato Gelato Fior Fiore Coop | Presenza di allergeni

supermercato
ritirato gelato coop (Thinkstock)

La Coop ha dovuto ritirare dal mercato e dai suoi frigoriferi il gelato alla mandorla d’Avola Fior Fiore Coop nella vaschetta da 300 grammi, il motivo è una disattenzione, che può risultare grave, nel confezionamento ed etichettatura del prodotto. Infatti, come si evince dal modello di richiamo del Ministero della Salute, l’etichetta non forniva esatte informazioni al consumatore che l’acquistava.

Dalle etichette non veniva segnalata la presenza nel prodotto di soia che potrebbe nuocere, se ingerita, alle persone intolleranti e allergiche, in modo grave o meno grave.

I lotti relativi al richiamo del prodotto in allerta sono segnalate con le scadenze di:

  • maggio 2021
  • giugno 2021
  • settembre 2021. 

La Coop ha deciso di informare in questo modo i consumatori allergici o intolleranti alla soia che le date di scadenza sopra indicate potrebbero contenere tracce di soia.

In via precauzionale Coop ha già provveduto a ritirare il prodotto con le date di scadenza indicate dalla vendita. Coop poi invita i consumatori allergici o intolleranti che avessero già acquistato il prodotto a non consumarlo e a restituirlo al punto vendita per ottenere il rimborso.

I soggetti allergici alla soia non devono assolutamente consumare il prodotto, per tutti gli altri soggetti non allergici il prodotto può essere usato con tranquillità. Alle persone che sono in possesso del prodotto e che sono a rischio di mangiarlo il consiglio è quello di gettarlo via oppure di riportarlo dove lo hanno acquistato, verranno rimborsati dell’intero importo pagato anche se non si è in possesso dello scontrino che ne attesta l’acquisto.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

I sintomi se viene ingerito da persone allergiche alla soia

intolleranze alimentari sintomi
Allerta gelato fior fiore coop ritirato dal mercato – i sintomi  Photo iStock

 

Se questo prodotto venisse ingerito dai soggetti allergici le conseguenze possono essere abbastanza gravi tipo: fiato corto, tosse, asma e difficoltà a respirare. Ancora altri sintomi che si possono verificare sono: si possono gonfiare gola, palato e labbra, vomito e nausea, diarrea, crampi addominali, orticaria e mal di testa.

Latte di soia
Soia latte e derivati – allergia Fonte: Istock

In casi gravi si può arrivare a shock anafilattico. Se dovessero comparire alcuni di questi sintomi, rivolgersi subito ad un medico.

(Fonte: ministerodellasalute.it)