Home Gossip Harry in Scozia accelera lo strappo dai reali: “Chiamatemi solo Harry”

Harry in Scozia accelera lo strappo dai reali: “Chiamatemi solo Harry”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:04
CONDIVIDI

Harry in Scozia ha sottolineato la netta separazione dalla famiglia reale. Sul palco è salito senza troppe formalità e rinunciando, per la prima volta, al titolo di Sua Altezza Reale: ecco come sono andate le cose.

Principe Harry
Harry, Duca di Sussex (Foto: Instagram)

Harry è intervenuto in Scozia nell’ambito di un evento sullo sviluppo di un turismo sostenibile, nel segno dell’impegno ambientalista che Harry ha sempre portato avanti.

Nella lunga presentazione che la speaker ha pronunciato per introdurre l’ospite d’onore dell’evento si è definita in maniera assolutamente netta la strategia di separazione che Harry e sua moglie Meghan hanno già deciso di adottare dopo le recenti decisioni della Regina.

La sovrana d’Inghilterra, infatti, ha recentemente messo un freno ai sogni borghesi di Harry e Meghan, i quali speravano di poter continuare a lavorare da privati cittadini pur mantenendo inalterato il marchio Sussex Royal che i due avevano provveduto a registrare prima ancora di intavolare le trattative di distacco dalla famiglia reale.

Rinunciando al titolo di Sua Altezza Reale, Harry e Meghan non potranno nemmeno servirsi del marchio che include la parola “Royal” e, per questo motivo, hanno deciso di utilizzare in Scozia un profilo molto basso, che segnasse in maniera estremamente netta, e soprattutto nei territori che sono dominio di Sua Maestà, la fuoriuscita ormai definitiva di Harry dalla royal family.

Eppure, a ben guardare i video dell’evento, Harry Windsor non sembrava affatto felice.

“Sua Altezza Reale vuol farsi chiamare Harry”

La famiglia reale britannica, come qualsiasi altra famiglia reale, non possiede un vero e proprio cognome. I suoi membri possono assumere talvolta, come cognome, il nome della dinastia che, nel caso dell’Inghilterra, è Mountbatten – Windsor.

Salendo sul palco dell’evento scozzese, quindi, l’ormai ex Principe Harry avrebbe potuto scegliere di farsi presentare come Harry Moutbatten – Windsor, ma ha scelto di non farlo.

Con ogni probabilità si tratta di un’intelligente strategia comunicativa. Il cognome dei Windsor, infatti, pesa come un macigno. Soprattutto in Scozia, che diverse volte ha tentato di separarsi dal Regno Unito inducendo diversi referendum, sventolare il nome dinastico dei “dominatori stranieri” non sarebbe stata una mossa intelligente.

“Sua Altezza Reale il Duca di Sussex vuole essere chiamato solo Harry” ha spiegato la speaker, che quindi si è limitata ad annunciare il figlio di Carlo e di Diana solo con il suo nome di battesimo.

Mentre attendeva il momento giusto per alzarsi e soprattutto mentre si dirigeva verso il podio, però, il (non più) Principe Harry è sembrato nervoso e giù di morale. Un Harry ben differente da quello che i media e soprattutto i sudditi britannici sono abituati a vedere e ad amare.

Appare sempre più chiaro che la scelta di sradicarsi completamente dalla famiglia reale, rinunciando sia al proprio titolo sia a tutto quello che era stata la sua vita finora sia stata una scelta estremamente complessa da sostenere, e che nel bene o nel male Harry ne stia pagando le conseguenze.

Bon Jovi: “Hey Harry”, ma è un fake

Fortunatamente altri progetti attendono Harry su suolo britannico: nella scaletta è presente anche un incontro con Bon Jovi, la celebre pop star.

I due dovrebbero incontrarsi negli Abbey Road Studios (dove registrarono anche i Beatles) per lavorare a un brano musicale che sarà rilasciato a sostegno degli Invictus Game, il grande torneo sportivo destinato agli ex militari che Harry ha sempre organizzato durante la sua attività da membro senior della famiglia reale inglese.

Sul profilo Instagram Sussex Royal (il nome non è ancora cambiato), è comparso da qualche giorno quello che a prima vista sembrerebbe lo screenshot di una comunicazione appena iniziata tra Bon Jovy e il Duca. Quest’ultimo risponderebbe all’amico musicista citando ironicamente una sua canzone: “Living on a prayer” (vivere in preghiera).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Duke and Duchess of Sussex (@sussexroyal) in data:

I social media manager dei Duchi di Sussex hanno dovuto precisare che si tratta soltanto di un fake pubblicitario, ma la sostanza rimane assolutamente invariata: la collaborazione ci sarà, anche se Harry non ha alcuna intenzione di cantare!

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.