Coronavirus | Italia nel mirino

0
19

L’italia è entrata nel mirino di diversi stati per via del Coronavirus.

coronavirus italia
Photo by Emanuele Cremaschi/Getty Images

Gli ultimi giorni sono stati sicuramente difficili per gli italiani. Tra i primi casi di contagio da Coronavirus, le razzie nei supermercati e le costanti allerte, ci si è trovati infatti a passare da coloro che si guardavano dal virus a quelli considerati potenzialmente contagiosi.
Un risvolto che nessuno si aspettava e che nelle ultime ore sta creando un certo subbuglio al quale si aggiungo i chiari danni per l’economia.

Sempre più paesi, infatti, hanno classificato l’Italia come paese pericoloso e nel quale è meglio non recarsi in vacanza. Inoltre, gli italiani in viaggio si sono trovati a rischiare la quarantena, ad essere rimandati indietro, come accaduto con il volo alle Mauritius e a rischiare di dover annullare i viaggi. Ma com’è esattamente la situazione?

Italia nel mirino per colpa del Coronavirus

Coronavirus controlli con termoscanner a fiumicino
Coronavirus alert – Fonte: iStock photo

Si tratta di una situazione chiaramente instabile e pertanto in costante cambiamento.
Se alcune regioni italiane hanno iniziato a chiedere di essere informati dell’arrivo di persone provenienti dalle regioni con casi di contagio, alcuni paesi stranieri dove il virus non è ancora arrivato hanno iniziato a inserire l’Italia tra i paesi a rischio.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Dopo il caso del volo delle Mauritius, dove i viaggiatori provenienti da Veneto e Lombardia sono stati rimandati indietro, si sono verificati nuovi problemi per gli italiani in viaggio o in procinto di partire.
La Romania ha deciso di mettere in quarantena chi arriva dai comuni dove si è verificato il contagio. E lo stesso provvedimento sembra sia stato messo in atto anche dalla Francia.
Israele sta valutando l’isolamento e ha già sconsigliato i viaggi in Italia.

Altri paesi stanno ancora studiando un piano di azione ed altri si muovono in modo più confuso.
L’isola di Ischia, ad esempio, aveva vietato l’ingresso agli italiani provenienti da Lombardia e Veneto. Ordinanza successivamente annullata dal prefetto di Napoli.
Di sicuro, in queste ore regna come non mai il caos, non solo per quanto riguarda la paura del contagio ma anche per ciò che concerne gli spostamenti.

E se fino a qualche giorno fa, chi aveva in mente di partire doveva preoccuparsi solo di scegliere se andare o rimandare tutto per paura di un possibile contagio, oggi ci si ritrova dall’altra parte della barricata, con il rischio di non potersi muovere per la paura di essere rispediti indietro o di dover affrontare l’isolamento.

Potrebbe interessarti anche -> Coronavirus: un uomo a Como la settima vittima in Italia

Il consiglio, per chiunque avesse un biglietto prenotato, è sicuramente quello di informarsi per bene prima di partire, in modo da non correre rischi di viaggi annullati o di problemi sia all’andata che al ritorno.