Semi | 15 grammi al giorno allungano la vita: ecco quali mangiare

0
84

Semi | 15 grammi al giorno allungano la vita: ecco quali mangiare e come assumerli ogni giorno per una vita longeva e sana

semi vari
semi 15 grammi al giorno allungano la vita (Istock)

Poco usati ma ricchi di proprietà benefiche, i semi, che siano di chia, di canapa o di lino fanno bene all’organismo umano tanto da allungarne la vita. Si chiamano super alimenti, super food e in modo particolare sono 6! I semi, non c’è dubbio fanno proprio bene all’organismo. Considerati importanti per il buon funzionamento dello stomaco e dell’intestino, questi 6 semi sono i migliori che si possono consigliare da consumare come snack o all’interno delle vostre insalate ma non solo. Scopriamo, allora, come usare i 6 semi al meglio nella nostra quotidianità.

Potrebbe interessarti anche: Cosa cucino con la Zucca | 5 ricette in 5 minuti – VIDEO

1. Semi di Chia | Il miglior alleato contro la colite e la perdita di peso

semi di chia
semi 15 grammi al giorno allungano la vita (Istock)

I semi di chia sono ricchi di sali minerali e vitamine, ma anche di acidi grassi Omega-3 e fibre. I semi di chia si presentano come piccole sfere dal colore ambrato cioccolato. Possono essere mangiate sia crude nello yogurt, per esempio, sia cotte in minestre, ma anche sotto forma di gel in grado di dare consistenza a sughi, succhi, salse e dolci budini. I semi di chia fanno parte dei cosiddetti “super alimenti”, cibi che hanno un contenuto di sostanze molto elevato e benefico per la salute.

Tra le tante meravigliose proprietà benefiche che i semi presentano, spiccano proprietà anti infiammatori, anti colesterolo e dimagranti. Inoltre, questi semi riducono la pressione del sangue e rafforzano unghie, capelli e combattono i radicali liberi contrastando quindi l’invecchiamento cutaneo e le macchie scure tipiche dell’età che avanza. In più, contribuiscono a prevenire il morbo di Alzheimer e abbassare il colesterolo cattivo (LDL)

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Come assumere correttamente i semi di chia

semi di chia e frutta
semi 15 grammi al giorno allungano la vita (Istock)

Per rendere attive le fibre dei semi di chia, questi devono essere messi in un liquido (latte, bevanda vegetale, acqua ecc.) o nello yogurt almeno mezzora prima di essere consumato. In tal modo, i semi assorbono parte del liquido in cui sono immersi diventando cremosi e tendenzialmente gelatinosi. La gelatina che si forma aumenta il senso di sazietà, ed è capace di assorbire parte dei grassi, del colesterolo, riducendone l’assorbimento.

Non contengono glutine, hanno un basso indice glicemico, sono proteiche, energetiche, antiossidanti, ricche di calcio. I semi di chia si possono utilizzare in molte ricette, specie nelle insalate estive. Questo super cibo dona energia extra se assunto quotidianamente. Ottimo nello yogurt la mattina con un cucchiaino di miele

Inoltre, possono essere aggiunti a cereali e altri semi, come i semi di zucca o di finocchio, per uno snack salutare durante la giornata. Contrariamente ai semi di lino, i semi di chia possono essere conservati per moltissimo tempo in un contenitore ben chiuso ermeticamente.

La quantità da consumare giornalmente corrisponde a 15 grammi al giorno, circa 1 cucchiaio, al massimo 20 grammi, corrispondenti a un cucchiaio e mezzo ma non di più, perché ingerire una elevata quantità di questi semi può  avere uno  effetto lassativo non troppo gradito. Per chi vuole perdere peso questi semi sono consigliati poiché sono in grado di saziare e di fornire nutrienti essenziali  sufficienti.

Potrebbe interessarti anche: Rimedi naturali: le proprietà benefiche dei semi di chia

2. Semi di Canapa | Spegne le infiammazioni

semi di canapa
semi 15 grammi al giorno allungano la vita (Istock)

Considerati come prodotto “povero”, i semi di canapa sono stati da poco tempo rivalutati, soprattutto nell’alimentazione vegana, al punto che oggi sono considerati uguali ad un integratore alimentare. I semi di canapa sono un alimento particolarmente ricco di nutrienti utili all’organismo e possono rendersi molto utili soprattutto in vari regimi alimentari protetti.

I semi di canapa e l’olio dei semi di canapa potrebbero rivelarsi utili combattere il colesterolo alto, ma anche per contrastare  l’ipertrigliceridemia,  l’ipertensione e contro l’aterosclerosi. 

I semi di canapa sono davvero un rimedio naturale e un’assunzione costante può contribuire a mantenere in buona salute diversi muscoli e rinforzare il sistema nervoso, cardio circolatorio.

Come assumere correttamente i semi di canapa

semi di canapa come mangiarli
semi 15 grammi al giorno allungano la vita (Istock)

I semi di canapa possono essere consumati: integrali o decorticati, crudi o cotti, interi o sotto forma di farina. I semi di canapa possono essere assunti come fossero un alimento a metà tra la frutta secca e i cereali. Come accade per l’orzo, l’avena e il frumento, anche  i semi di canapa si possono consumare da soli ed il loro utilizzo è previsto in molte ricette dal gusto etnico. Si possono usare per: primi piatti, insalate, piatti unici, secondi e dessert.

Dai semi di canapa si ricava, per macinazione, anche la farina, utilissima per difendere il sistema immunitario.

I semi di canapa sono facilmente digeribili, per questo vengono molto utilizzati in cucina, soprattutto per arricchire insalate o per la preparazione di dolci vari e di biscotti in modo particolare ma anche per preparare pesti e salse utili a condire primi piatti.

Potrebbe interessarti anche: Semi di lino: le proprietà benefiche e come utilizzarli

3. Semi di Lino | Il modo migliore per ripulire subito il colon

farina
semi 15 grammi al giorno allungano la vita iStock-Photos

I semi di lino sono utili a mantenere il colon pulito e intatto, a ridurre il rischio di ictus e infarto e come antinfiammatori. La dose consigliata è 1, massimo 2 cucchiai al giorno.

I semi di lino si conservano in un luogo asciutto e al riparo dalla luce e dal calore; quelli frantumati invece vanno conservati solo in frigorifero.

Sono ricchi di Omega 3, Omega 6 e 9; inoltre contengono ottimi antiossidanti e fibre. IL consiglio è di consumare i semi di lino solo dopo averli macinati o estratto l’olio di lino così da godere appieno dei benefici di questi semi. Usando giornalmente i semi di lino o l’olio di lino nella nostra alimentazione, faremo il pieno di energie e depureremo il nostro organismo dalle scorie in eccesso.

I semi di lino sono considerati una delle principali fonti vegetali di acidi grassi omega 3 utilissimi per rimanere in forma e mantenere in salute il nostro fisico. Non a caso, tra le altre fonti vegetali di acidi grassi omega 3 troviamo anche l’olio di lino e le noci. Se assumiamo, quindi, regolarmente e ogni giorno una piccola quantità di semi di lino possiamo garantire al nostro corpo il fabbisogno quotidiano di omega 3 necessario per il nostro benessere.

Come assumere correttamente i semi di lino 

usi semi di lino
semi 15 grammi al giorno allungano la vita Foto da iStock

Un consiglio da seguire è di non consumare i semi di lino interi perché il nostro organismo non sarebbe in grado di assimilarli  così con la conseguenza che li espellerebbe interi senza, dunque, ricavarne alcun beneficio. Ecco perché è sempre meglio tritarli per bene prima di mangiarli. Vi consiglio di tritare o sminuzzare i semi di lino al momento del consumo. Può essere utile avere a disposizione un piccolo tritatutto o un macinacaffè elettrico per eseguire rapidamente questa semplice operazione.

Ricordate quindi di consumarli il più possibile:

  • crudi
  • macinati sul momento

Si possono usare invece interi nel caso si voglia realizzare un efficace rimedio contro la stitichezza.

Potrebbe interessarti anche: Fare la spesa con 150 euro al mese | Ecco come risparmiare

4. Semi di girasole | Il miglior anti age naturale

semi oleosi dieta
Fonte Pixabay

I semi di girasole sono semi che danno tanta energia, fornita nella stessa misura da lipidi, glucidi e proteine. Allo stesso tempo, però, questi semi sono molto calorici, dunque non molto consigliati per dimagrire.

Nei semi di girasole sono presenti molti carboidrati e sono anche l’ideale per fare il pieno di acidi grassi insaturi, sia polinsaturi che monoinsaturi. Elevati anche i livelli di fitosteroli e vitamina E.

Nei semi di girasole tra i sali minerali contenuti in essi, troviamo anche la presenza di ferro e fosforo, oltre che di zinco. Presentano, inoltre, un contenuto importante di magnesio e di potassio.

I semi di girasole sono indicati per garantire un buon funzionamento dell’intestino e per la prevenzione delle malattie respiratorie. La vitamina E in essi contenuta è stata individuata come un elemento in grado di proteggere i polmoni dallo stress ossidativo. Il consumo di semi di girasole è ritenuto utile per la prevenzione del cancro, con particolare riferimento al loro contenuto di selenio.

Il loro contenuto di magnesio e di rame li rende un alimento considerato benefico per il mantenimento della salute delle ossa. I semi di girasole e la vitamina E in essi contenuta contribuirebbe anche ad attenuare i dolori causati dall’artrite. In più i semi di girasole sono perfetti per regalare stati di relax e contribuire a sconfiggere ansia e stati di stress.

Come assumere correttamente i semi di girasole

semi di girasole
semi 15 grammi al giorno allungano la vita (Istock)

I semi di girasole trovano ampio impiego a tavola e in cucina. Possono essere consumati sia leggermente salati e tostati,  sia inseriti tra gli ingredienti da utilizzare per la preparazione casalinga del muesli, accanto a cereali soffiati, frutta a guscio e frutta disidratata.

Inoltre, possono essere affiancati ai pinoli o alle mandorle per la preparazione di un pesto o di un condimento per la pasta originale. Costituiscono un ingrediente interessante da aggiungere alle insalate estive, ma anche a piatti a base di riso o di cereali in chicco. Se non salati, possono essere impiegati per arricchire una macedonia o per decorare una coppa di gelato preparato in casa.

Per quanto riguarda il loro impiego curativo, i semi di girasole possono essere impiegati per la preparazione di impasti curativi farmaceutici da applicare sul petto per curare problemi legati alla respirazione come bronchiti ma anche raffreddori, mal di gola e tosse

I semi di girasole sono molto calorici (557 calorie per 100 grammi di prodotto), per questo la quantità giornaliera consigliata è di due cucchiai (circa 15 grammi) al giorno, così da sfruttarne tutte le sue proprietà benefiche.

5. Semi di Zucca | regala calma e relax

olio semi di zucca
semi 15 grammi al giorno allungano la vita (Istock)

I semi di zucca sono ideali per distendere i nervi e donare sollievo immediato a stati d’ansia o per coloro che soffrono di insonnia. I semi di zucca contengono vitamina C ma anche K ed E, nonché le vitamine del gruppo B  utili per contrastare l’invecchiamento e tenere sotto controllo il colesterolo cattivo. E’ anche presente il selenio.

Gli effetti benefici possono durare lungo tutto l’arco della giornata, da mattina a sera: di giorno grazie alla presenza di ferro sono un’ottima fonte di energia e possono sostituire snack meno salutari, mentre assumerli di sera i semi di zucca hanno un elevato effetto rilassante, e aiutano a contrastare l’insonnia e lo stress.

In più prevengono e combattono la cistite, ed hanno un immenso effetto antinfiammatorio. Grazie alla presenza di fibre, i semi di zucca aiutano anche a regolare le funzioni intestinali.
Presentano, in più un ottimo quantitativo di fibra, la quale aiuta il naturale transito intestinale e combattere problemi di stipsi

Assumere i semi di zucca giornalmente aiuta a mantenere in salute l’apparato urinario maschile favorendo la salute della prostata nonché previene la cistite nelle donne. Ma i benefici dei semi di zucca non finiscono qui, infatti, questi semi agiscono mantenendo il cuore sano e in salute
Il succo di zucca e i suoi semi sarebbero in grado di ridurre la glicemia nel sangue, importantissimo per chi soffre di diabete

Potrebbe interessarti anche: Cosa cucino con la Zucca | 5 ricette in 5 minuti – VIDEO

Come assumere correttamente i semi di zucca

ricette zucca
semi 15 grammi al giorno allungano la vita (Istock)

I semi di zucca si possono mangiare tostati  decorticati, cioè senza la buccia, ma si possono anche usare come ingrediente per preparare il pane, le focacce, i biscotti o altri prodotti da forno. Si possono anche mangiare a colazione insieme allo yogurt per arricchirlo magari, aggiungendo anche altri cereali. Ma ci sono anche molti altri modi per aggiungerli alla vostra dieta quotidiana, ecco alcuni consigli:

  • Fateli saltare in padella insieme alle vostre verdure;
  • Usate i semi di zucca nelle insalatone e come condimento per risotti
  • Per condire primi piatti: sminuzzate i semi di zucca e in una padella aggiungete dell’aglio in camicia, prezzemolo trito e foglie di coriandolo, irrorate infine con un filo d’olio d’oliva extravergine e il succo di un limone;
  • Arricchite la vostra colazione aggiungendo allo yogurt una manciata di semi di zucca;
  • Una volta macinati aggiungeteli alla vostra centrifuga pre un carico di energia;
  • Aggiungete all’impasto base del pane o dei biscotti i semi di zucca interi o tritati;

Cosi come per tutti gli altri 5 semi descritti, la dose giornaliera giusta è  anche in questo caso di 15 grammi al dì, corrispondente all’incirca ad un cucchiaio di semi di zucca.

Potrebbe interessarti anche: Tisana ai semi di zucca contro l’insonnia: ricetta – VIDEO

6. Semi di Sesamo | salva ossa e articolazioni

farina sesamo
semi 15 grammi al giorno allungano la vita Fonte: Istock-Photos

Come altri semi, quali, semi di chia o semi di lino, anche i semi di sesamo contengono ottimi nutrienti. Per ciò che riguarda la parte nutritiva, i semi di sesamo sono ottime fonti di calcio e altri minerali, tra cui vanno annoverati anche il selenio, il magnesio e il ferro.

Inoltre, contengono buone quantità di acido folico, utile per le donne in stato interessante, e altre vitamine appartenenti al gruppo B.

I semi di sesamo sono utili per ripulire le arterie e ridurre il colesterolo cattivo (LDL). Svolgono un’importante azione antiossidante e hanno elevate proprietà antinfiammatorie. Inoltre sono utilissimi contro il gonfiore addominale e la stitichezza, nonché per contrastare le smagliature. 

Potrebbe interessarti anche: Hummus di Ceci | La ricetta antidepressiva pronta in 10 minuti

Come assumere correttamente i semi di sesamo

Semi 15 gr al giorno allungano la vita (Istock)

Il sesamo è naturalmente privo di glutine, pertanto può essere consumato anche dai celiaci. In più i semi di sesamo vengono aggiunti all’impasto del pane per renderlo croccante e si utilizzano anche per creare un tipo di olio di semi ottimo da usare per diversi piatti

Puoi mangiare i semi di sesamo crudi o leggermente tostati, ma fai attenzione a non cuocerli troppo per evitare che si formino delle sostanze cancerogene. Hanno un sapore molto fine e delicato e perciò si prestano ad essere utilizzarli in svariate ricette salate e dolci: per arricchire insalate, nello yogurt la mattina, per preparare deliziose salse o  barrette croccanti, nonché nell’impasto del pane e dei biscotti in genere.

Di semi di sesamo ne bastano davvero pochi per assimilarne correttamente le loro specifiche proprietà nutritive e benefiche, al massimo 2 cucchiai al giorno.

Se invece stai seguendo una dieta dimagrante, questi semi possono essere davvero utili in quanto presentano numerose fibre che saziano in fretta e aiutano a limitare l’assorbimento dei grassi.