Bietola | Proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina

0
81

La bietola è una verdura ricca di proprietà. Scopriamone insieme i valori nutrizionali, le eventuali controindicazioni e le curiosità che la riguardano da vicino.

bietola
Bietola – Fonte: iStock photo

La bietola, è una verdura invernale molto usata sia fresca che cotta. Ricca di vitamine e sali minerali apporta svariati benefici all’organismo, rivelandosi un alimento antiossidante, depurativo e disintossicante. Come tutti gli alimenti può avere degli effetti collaterali. Scopriamo quindi quanto c’è da sapere su questa particolare verdura, iniziando dai valori nutrizionali e continuando con i benefici ed i modi di usarla in cucina.

Tutto sulla bietola: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

bietola
Bietola su piano di legno – Fonte: iStock photo

La bietola, nota anche come bieta o beta vulgaris cicla, è una verdura che appartiene alla famiglia delle chenepodiacee e fa parte delle così dette barbabietole da orto.
Esistono due principali tipi di bietola che sono, quella da taglio (detta anche erbetta) e quella da coste che in genere ha delle foglie più grosse. Raccolta tutto l’anno, offre i migliori raccolti all’inizio dell’inverno e in primavera.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Ottima da mangiare sia a crudo che cotta, la bietola è ricca di proprietà nutritive e fa bene all’organismo, aiutandolo a depurarsi e a disintossicarsi. Per certi versi la si può considerare un super food, aiutando l’organismo sotto svariati aspetti.
Di norma, non c’è una quantità giornaliera consigliata ma come per tutti gli alimenti, il consiglio è quello di mangiarla nelle giuste quantità e all’interno di un’alimentazione che sia il più possibile varia.

Calorie e valori nutrizionali
In media, 100 grammi di bietola apportano circa 20 calorie.
Naturalmente ricca di acido folico, la bietola vanta anche la presenza di minerali come il ferro e il potassio. Contiene inoltre un’alta concentrazione di carotenoidi, famosi per il loro effetto antiossidante. A questi si aggiunge la presenza di clorofilla, responsabile del suo colore verde brillante e in grado di proteggere l’organismo da alcuni tumori. Non mancano infine le saponine, utili per l’eliminazione dei grassi e le fibre.

Proprietà e benefici

bietola
Bietola nello scolapasta – Fonte: iStock photo

La bietola apporta svariate proprietà benefiche. Tra queste le più importanti sono:

  • È un potente antiossidante
  • Ha proprietà disintossicanti per l’organismo
  • Ha un effetto diuretico
  • È indicata in caso di cistite
  • Fa bene alla vista
  • Protegge da alcune malattie tumorali
  • Aiuta a controllare l’assorbimento di grassi e zuccheri
  • È utile per chi soffre di diabete
  • Fa bene alle ossa
  • Grazie alla vitamina K protegge il sistema nervoso
  • Grazie al contenuto di fibre stimola l’evacuazione
  • Stimola la produzione di bile e favorisce la digestione
  • Aiuta a contrastare l’ipertensione
  • Ha proprietà anti anemiche
  • È utile alle donne in dolce attesa per via della presenza di acido folico
  • Dona più facilmente il senso di sazietà
  • Rende la pelle più luminosa

Controindicazioni
La bietola contiene carboidrati a catena corta. Per questo motivo è da limitare se si soffre di colon irritabile.
Per via della presenza di ossalati, è sconsigliata a chi soffre di calcoli renali o ha familiarità con gli stessi.

Potrebbe interessarti anche -> Songino: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

Come assumere la bietola e curiosità

bietola a coste
Bietola a coste – Fonte: iStock photo

La bietola può essere consumata sia a crudo che cotta.
Nel primo caso è ottima all’interno delle insalate alle quali dona un sapore particolare.
Cotta, la si può usare come contorno principale, mescolata ad altre verdure o per condire riso e pasta. Al fine di non farle perdere le sue proprietà nutritive, il consiglio è quello di cuocerla con poca acqua. È bene ricordare che se da cruda la bietola ha un sapore amarognolo, cotta tende a perderlo, diventando più simile agli spinaci.

Andando alle curiosità:

  • Quando si acquista la bietola fresca è sempre bene controllare l’aspetto delle foglie che devono essere di un verde brillante. Il gambo inoltre deve essere di un color bianco acceso.
  • Le coste e le foglie hanno tempi di cottura diversi e pertanto è meglio cuocerle separatamente. Se le foglie necessitano infatti di 5 minuti, alle coste, che sono più grosse e fibrose, possono servirne sino a 20.
  • Se da fresca tende ad andare male in fretta, appassendo. Da cotta può essere conservata in frigo per alcuni giorni.
pasta con bietole
Piatto di spaghetti con bietole – Fonte: iStock photo

Si tratta di un alimento che è sempre bene (salvo le sopra citate controindicazioni) inserire nella propria alimentazione e che rientra tra gli alimenti sani che possono aiutare a mantenere uno stile di vita basato sulla buona alimentazione.