Kasia Smutniak e la sua malattia: “Ho voluto credere anche ai santoni”

0
47

Kasia Smutniak ha una malattia della pelle che le stava costando moltissimo in termini di serenità e di autostima. Solo di recente ha raccontato come ne è uscita e come, oggi, lotta per essere accettata.

kasia smutniak malattia
Kasia Smutniak (Foto: Instagram)

A vederla così bella, radiosa e sempre intensa, non si direbbe mai che Kasia Smutniak abbia affrontato un periodo difficilissimo in cui ha dovuto combattere non soltanto con una malattia inguaribile della pelle ma anche con la costruzione di una nuova immagine di se stessa.

Come capita a moltissime persone, soprattutto quando cominciano ad avere problemi di autostima e di autopercezione, Kasia è stata preda di truffatori e di fantomatici santoni che le hanno promesso una miracolosa guarigione.

Dopo essere arrivata a toccare il fondo, oggi Kasia Smutniak è la prova che una malattia del fisico si cura principalmente con il giusto atteggiamento della mente.

Kasia Smutniak: “La mia malattia si chiama vitiligine”

Kasia Smutniak
Kasia Smutniak (Foto: Instagram)

Lavorando principalmente come attrice e fotomodella, Kasia Smutniak ha sempre avuto la necessità di mantenere un’immagine di sé che piacesse alle telecamere e alle fotocamere.

Si tratta del prezzo da pagare per chi lavora nel mondo dello spettacolo e, di certo, Kasia conosceva perfettamente le regole del gioco.

Tutto è cambiato, però, nel momento in cui la modella ha scoperto di essere affetta da vitiligine, ovvero da quella malattia della pelle che ne altera la pigmentazione in maniera irreversibile.

Principalmente la malattia si manifesta in corrispondenza delle mani, del viso e delle ginocchia e, naturalmente, trasforma profondamente l’aspetto di chi ne soffre.

Proprio per questo motivo, e in virtù del tipo di lavoro che svolge, Kasia ha confessato a Vanity Fair di aver sofferto enormemente nel momento in cui la malattia ha cominciato a comparire.

Tutto è cominciato nel 2012: la vitiligine è cominciata a rendersi visibile dalle mani, una parte del corpo letteralmente impossibile da nascondere. Kasia ha raccontato che all’inizio era così imbarazzata dalle chiazze bianche comparse sulle dita da truccarle ogni volta che usciva di casa, anche solo per andare ad accompagnare suo figlio all’asilo.

In un momento di grande fragilità personale, Kasia ha addirittura cercato conforto nella medicina alternativa, finendo preda di persone senza scrupoli che l’hanno sottoposta a trattamenti ridicoli quanto inutili.

“Quando mi hanno bruciato delle conchiglie in faccia e mi hanno fatto sotterrare del pelo di pecora nel giardino di casa mi sono detta: adesso basta!” ha spiegato Kasia, che a quel punto ha rapidamente ritrovato la propria lucidità.

Da allora il lavoro psicologico sulla vitiligine che Kasia ha portato avanti non è stato rivolto a trovare una cura, quanto piuttosto ad accettare il proprio corpo.

Il pensiero rivoluzionario di Kasia Smutniak sulla sua malattia è stato: “Sei un serpente, stai cambiando pelle”. Da allora, coerentemente al cambiamento che stava avvenendo all’esterno, Kasia ha cambiato anche il proprio modo di vivere con la vitiligine.

Tra le decisioni più importanti e più scomode che la modella ha preso c’è quella di rinunciare al fotoritocco per cancellare le macchie della pelle che risultano evidenti nelle fotografie.

Purtroppo non si tratta di una scelta semplice da sostenere: molti giornali di moda e molti fotografi professionisti la osteggiano apertamente, a causa del fatto che la vitiligine rompe la perfezione dell’immagine che ogni fotografo di moda tenta di ricreare con il proprio lavoro.

Il commento della modella in merito alla difficoltà dei fotografi a mostrare la malattia è stato: “Mi chiedo se il problema sia mio che sono un  mostro oppure loro, che non vogliono pubblicare un po’ di verità”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ☆ ℎ☆ (@emanuelazanchetta) in data:

Kasia Smutniak non è l’unico personaggio famoso ad essere affetto da vitiligine. Qualche anno fa, in occasione del Grande Fratello VIP 2, il pubblico televisivo ha scoperto che anche l’ex tronista Luca Onestini soffre di vitiligine. Differentemente da Kasia, però, Luca presenta ampie zone di pelle bianca in prossimità delle ginocchia.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.