Home Ricette Contorni Carciofi sott’olio | da gustare con crostini e fettine di pane

Carciofi sott’olio | da gustare con crostini e fettine di pane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:00
CONDIVIDI

I carciofi sott’olio sono una conserva che potete preparare a casa in poco tempo, così da servire come contorno, tutti i commensali gradiranno.

Carciofi spott'olio
Carciofi sott’olio Fonte:iStock Photo
I carciofi sott’olio sono una conserva che potete preparare tranquillamente a casa in poco tempo, da gustare anche fuori stagione, è una tipica preparazione delle nostre nonne.
Si possono servire come contorno per accompagnare secondi piatti come formaggi, carne e pesce, accompagnati da crostini o fettine di pane. Si prestano benissimo come antipasto, che potete servirli per una cena improvvisa tra amici.
Seguite i nostri consigli sia per la sterilizzazione dei barattoli che per la preparazione dei carciofi.
Dopo aver preparato le conserve, se dovessero comparire segni di alterazione visibili come delle bollicine di aria, oppure notate delle opalescente, non consumate le conserve.
Scopriamo come preparare i carciofi sott’olio.

Carciofi sott’olio: come prepararli

carciofi
Carciofi Fonte: iStock

I carciofi sott’olio sono una conserva che si preparano in poco tempo, ecco come realizzare questo contorno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Cosa cucino con i Carciofi | 5 Ricette facili e veloci – VIDEO

 

Tempo di preparazione: 30 min

Tempo di cottura: 30 min

INGREDIENTI PER 2 BARATTOLI DA 500 G

  • Carciofi 8 carciofi circa 2,6 kg
  • Olio extravergine d’oliva 700 g
  • Limoni 1
  • Spicchi di aglio 2
  • Peperoncini 2

Preparazione 

Per preparare questa conserva sott’olio, iniziate a sterilizzare i barattoli a chiusura ermetica, ecco come: in una pentola capiente con bordi alti e sistemate al suo interno un canovaccio pulito. Adagiate i barattoli senza guarnizione, sistemate dei canovacci per evitare gli urti, poi riempite  la pentola con acqua fino a ricoprire tutti i barattoli. Portate ad ebollizione, poi spegnete la fiamma, togliete i barattoli e asciugateli bene.

Dedicatevi alla pulizia dei carciofi, eliminate le foglie più esterne e coriacee, dovete arrivare alle foglie più bianche.

Adesso dovete tagliare la parte più dura del gambo, pelatele e tagliate via le punte per ottenere il cuore del carciofo e dividete a metà i carciofi.

Eliminate tutta la barbetta centrale, man mano che pulite i carciofi immergeteli nella ciotola con dell’acqua e del succo di limone, così evitate che si possano annerire.

Scolate i carciofi e teneteli da parte.

Riscaldate una griglia sul fuoco fate cuocere i carciofi per 5 minuti per lato, metteteli in un piatto, in una ciotolina mettete l’aglio ed il peperoncino tagliati a pezzetti e del prezzemolo tritato secco. Adesso preparate i carciofini sott’olio, li mettete nei barattoli, aggiungete  il preparato con aglio nei barattoli di vetro, si consiglia di riempire il barattolo lasciando 2 centimetri dal bordo. E’ importante che i carciofi siano ben immersi nell’olio d’oliva, poi chiudete i barattoli e mettete in dispensa, lasciate riposare per circa 10 giorni prima di assaggiarli.

I barattoli con i carciofi sott’olio possono essere conservati nella dispensa, l’importante che sia lontano da fonti di calore e da umidità.

Carciofi
Carciofi in acqua e limone Fonte:iStock Photo

I carciofi sott’olio si conservano in dispensa per circa 1 mese, però dopo l’apertura dovete consumarli entro una settimana.