11 cose da dire al tuo bambino adulto

0
32

Parlare con i figli è importante, anche quando sono grandi. Ci sono cose che dovresti assolutamente dire loro e se non lo hai gia fatto, fallo ora.

genitori e figli
Photo iStock

Quando i figli diventano grandi cambia tutto, cambia anche il rapporto che abbiamo con loro, quando sono piccoli cuccioli indifesi i genitori rapresentano tutto, la cosa più importante poi si diventa sempre più autonomi, sempre più indipendenti, sempre più se stessi e per i genitori arriva inevitabilmente il momento di lasciare che quel piccolo ormai cresciuto spicchi il suo volo.

Quando si diventa grandi tante cose cambiano, si perde la magia, la spensieratezza, subentrano paure, problemi e la missione dei genitori non è compiuta! I genitori possono sempre essere una guida, un consigliere per i loro figli. Non dimenticare mai di parlare con tuo figlio. Ecco 11 cose che tuo figlio adulto vorrebbe sentirti dire e se non gliele hai già dette, digliele ora.

Ti potrebbe interessare anche >>> I 6 traumi psicologici dell’infanzia che hanno conseguenze sull’adulto

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Le 11 cose che tuo figlio adulto vorrebbe sentire da te

genitori figli
Photo iStock

1. Sono qui per te e ci sarò sempre

Ricorda a tuo figlio che potrà sempre contare su di te. Anche quando tu non sei d’accordo con le sue scelte, sei comunque disposto ad ascoltarlo, capirlo e aiutarlo.

2. Sono orgoglioso di te

Questa è una cosa che avresti dovuto dire a tuo figlio più di una volta nella vita, i figli hanno bisogno di sapere che abbiamo fiducia nelle loro capaccità. Se non lo hai ancora fatto è il momento di farlo. Spiegagli cos’è che ti rende orgoglioso di lui. Riconosci i suoi successi e apprezza le sue caratteristiche uniche: simpatia, tenerezza, ironia, bellezza, intelligenza.

3. Non lasciare che nessuno ti manchi di rispetto

Avrai sicuramente detto ai tuoi figli questa frase durante l’infanzia o l’adolescenza, ma non dimenticare di ripetergliela anche da adulti. Ricorda loro che sono i primi a doversi amare, sono loro stessi che devono pensare a se stessi. Chiunque non li rispetti e non li faccia stare bene non merita di essere accanto a loro e godere della loro compagnia.

4. Grazie

Ringraziali per ciò che sono, per ciò che ti hanno dato, per la soddisfazione che hai provato come mamma / papà, per tutto ciò che ti hanno insegnato, per la gioia e l’amore che ti fanno provare e per il semplice fatto di essere nella tua vita.

5. Non è colpa tua. Non lo è mai stata

I bambini tendono a darsi colpe che non hanno, a sentirsi in colpa e responsabili delle cose che accadono intorno a loro. Quindi un divorzio, un peggioramento della situazione finanziaria, litigi persistenti o persino di abusi, potrebbero sentirsi responsabili. Se noti che tuo figlio ha difficoltà ad accettare cambiamenti nella sua vita, è importante ricordargli che non è colpa sua e che non lo è mai stata.

6. Mi dispiace

I bambini si portano dentro delle ferite emotive di cui potresti essere responsabile pur non essendone consapevole. Queste cicatrici potrebbero impedire loro di vivere una vita appagante. Quando chiedi scusa, riconosci di essere un essere umano. Il perdono ha il dono di riaprire queste ferite del passato e guarirle.

7. Sei la cosa migliore del mondo

Puoi dirgli: ti amo, sei unico, sei speciale…la lista è infinita ma sappi che nella vita non c’è cosa più bella che ascoltare parole di apprezzamento soprattutto se provengono da un genitore che ti conosce più di ogni altro.

8. C’è qualcosa che non mi hai detto ma che avresti sempre voluto dirmi?

Non sottovalutare il potere di questa domanda. Anche se tuo figlio ti ha sempre parlato apertamente potrebbe esserci qualcosa che ha evitato di dirti per non farti del male. Cose che si tengono dentro e che pesano e opprimono. Questa domanda gli fa capire che sei disposto e aperto alle conversazioni.

9. Ti meriti di essere felice

I bambini crescono portandosi dentro le emozioni di chi li circonda: stress, dolore, rabbia, vergogna, e provano senso di colpa e si credono responsabili. Se eri una persona depressa è probabile che tuo figlio sia cresciuto con un senso di colpa per questo e che non si sentirà mai veramente felice. Dicendogli che merita di essere felice, cancellerai tutta quella negatività e lo farai sentire bene.

10. Impara a dire di NO

Ovviamente un genitore insegna ai figli ad ubbidire ad ascoltarli e tendenzialmente a fargli fare quello che gli chiediamo. Questo può creare blocchi se non imparano anche a dire NO a cose che non si adattano a loro. La capacità di dire NO è importante, serve a stabilire dei limiti emotivi e fisici e permette di non cedere ad aspettative, richieste o pressioni da parte di altri, specialmente da parte di persone tossiche.

11. Vai bene come sei

Ricorda a tuo figlio l’importanza di essere unici e che chi no ci accetta a ci ama per come siamo o chi cerca di cambiarci non ci merita. Ricorda a tuo figlio adulto che nessuno è perfetto, ma che va bene così. Non ha bisogno  di vestiti firmati o soldi per avere successo nella vita o per essere un signore.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cosa accade agli adulti che non sono stati amati durante la loro infanzia

famiglia
che genitore sei? I 4 stili genitoriali (Istock)

Genitori non si nasce e non tutti sono portati per questo mestiere così arduo, si diventa genitori strada facendo, crescendo con i figli, quel che è certo è che i nostri comportamenti con i bambini hanno un impatto indelebile che li segnerà da adulti da qui la necessità di essere genitori responsabilmente.