Zenzero | 8 tipi di persone che non dovrebbero farne uso

0
36

Zenzero | 8 tipi di persone che non dovrebbero farne uso. Perché per alcune categorie di persone mangiare zenzero potrebbe far male alla salute? Scopriamo le controindicazioni dello zenzero

zenzero ogni giorno
zenzero 8 tipi di persone che non dovrebbero assumerlo Fonte: Istock

Lo zenzero è conosciuto come una uno degli alimenti più salutari per l’uomo. Mangiare zenzero fa bene, è risaputo per i molti benefici che, questa radice, apporta all’organismo di chi ne fa uso ma, esistono alcune categorie di persone che, al contrario, non dovrebbero consumare zenzero perché recherebbe loro dei danni alla salute. Negli ultimi anni lo zenzero è diventato un ingrediente virtuoso per le sue preziose proprietà. Questa pianta, infatti, ha moltissimi benefici sulla digestione e sulla depurazione dell’organismo, è inoltre perfetta per alleviare efficacemente i sintomi di un raffreddamento stagionale. Il nome scientifico è Zingiber officinale ed è molto diffuso oramai anche in Europa per le sue proprietà curative e terapeutiche. Tuttavia è utile sapere che, soprattutto in presenza di specifiche situazioni di salute come patologie o disturbi particolari, lo zenzero non va assolutamente utilizzato con leggerezza perché presenta, purtroppo, delle controindicazioni.

Scopriamo quali sono questi 8 tipi di persone e perché un consumo di zenzero potrebbe far male al loro organismo.

Potrebbe interessarti anche: Allerta Detergenti e Dentifrici con Triclosan | La lista nera e i rischi

Zenzero | 8 tipi di persone che non dovrebbero farne uso

zenzero
Zenzero 8 tipi di persone che non dovrebbero assumerlo – Fonte: iStock photo

Si tratta di uno degli alimenti naturali più efficaci al mondo ma determinati tipi di persone dovrebbero fare attenzione allo zenzero. Non possiamo parlare di controindicazioni vere e proprie o, tanto meno, di effetti collaterali. Certo è che determinate persone con disturbi particolari farebbero meglio a evitare il suo uso proprio perché le sue forti proprietà curative in casi specifici potrebbero, al contrario, aggravare dei problemi già esistenti. Scopriamo le 4 categorie di persone che sarebbe meglio evitassero un consumo eccessivo di zenzero.

La dose da assumere giornalmente non deve superare i 4 grammi per coloro che invece non presentano particolari malattie.

Questa dose ci consente di ridurre gli effetti collaterali dello zenzero e trarre giovamento, invece, dalle sue moltissime proprietà, tra le quali troviamo il suo potere antinfiammatorio naturale che riesce a ridurre il dolore legato a emicranie, infiammazioni muscolose e dolori addominali.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

1. Donne in gravidanza e allattamento

gravidanza
zenzero 8 tipi di persone che non dovrebbero farne uso (Fonte: Istock)

Nonostante possa essere utile a ridurre sintomi della gravidanza come la nausea gravidica, lo zenzero può peggiorare l’acidità di stomaco e irritare temporaneamente l’utero.
In più, lo zenzero aumenta la peristalsi quindi in caso di una gravidanza, lo zenzero può essere assunto ma solo in dosaggi molto bassi così da non andare a interferire con le normali funzionalità dell’organismo. Sarà sempre bene, inoltre, non esagerare con questa radice. Inoltre eventuali effetti collaterali dipendono anche dal modo in cui lo si assume, in polvere ad esempio potrebbe causare male allo stomaco o gonfiore addominale, mentre la radice è sconsigliata per chi soffre di ulcere o gastrite forte. Lo zenzero è sconsigliato anche durante il periodo di allattamento. Secondo il parere di alcuni medici la dose giornaliera di zenzero consigliata durante la gravidanza non deve superare un grammo al dì. Vi sono, però, altri specialisti ne vietano completamente l’uso alla donna in stato interessante. Dal momento che non vi è un consenso unanime su tale questione è sempre meglio evitarne il consumo e fare riferimento alle indicazioni che darà il proprio ginecologo.

Potrebbe interessarti anche: Acido folico e folati: l’importanza di assumerli in gravidanza-VIDEO

2. Persone con problemi di circolazione sanguigna

sangue
zenzero 8 tipi . di persone che non dovrebbero assumerlo (Istock Photos)

Lo zenzero incrementa e stimola il flusso sanguigno, che è di norma una cosa buona. Tuttavia, le persone con disordini ematici come emofilia dovrebbero evitarne il consumo. Anche le persone che prendono medicine per questi disordini dovrebbero evitarlo, in quanto potrebbe annullarne gli effetti. Chi segue terapie farmacologiche per la coagulazione del sangue dovrà stare attento perché questa pianta è capace di rendere il sangue più fluido, perché va a migliorare la circolazione del sangue. Quindi se da un lato protegge da coaguli del sangue, dall’altro fluidificandolo, può indurre a forti emorragie.

3. Persone diabetiche

glicemia alta
zenzero 8 tipi di persone che non dovrebbero assumerlo (Istock)

Chi soffre di diabete deve stare attento perché lo zenzero ha anche il potere di far calare lo zucchero nel sangue. Dunque se viene assunto insieme a una terapia per il diabete potrebbe causare dei rischi per la propria salute in quanto rischierebbe di far diminuire eccessivamente i livelli di glicemia del sangue.

Lo zenzero è caratterizzato da alcune molecole che hanno il potere di ridurre il livello di zuccheri nel sangue.

livelli di glicemia potrebbero scendere molto velocemente e provocare dei grandi fastidi alla persona affetta da diabete. Per questo motivo, consigliamo eventualmente richiedere un consulto con un diabetologo e valutare bene queste controindicazioni prima di assumere la radice di zenzero

Potrebbe interessarti anche: Diabete | Alimenti consentiti e il menù completo per diabetici

4. Persone con problemi cardiaci

cuore
zenzero 8 tipi di persone che non dovrebbero assumerlo i Fonte: iStock photo

Lo zenzero e le sue controindicazioni riguardano anche il funzionamento del sistema cardiocircolatorio. Lo zenzero contiene degli antiossidanti che combattono i radicali liberi e proteggono di conseguenza il cuore dalla pressione alta. Quindi le persone con problemi di cuore devono prestare maggiore attenzione al consumo di zenzero perché quest’ultimo contiene degli antiossidanti che rallentano le pressione del sangue se si usano in concomitanza anche dei farmaci appositi.

Consumare dunque elevate quantità di zenzero e assumere allo stesso tempo farmaci che agiscono come ipotensivi potrebbe far abbassare i valori pressori velocemente con conseguenze altamente rischiose.

Potrebbe interessarti anche: Tachicardia | Come calmarla in modo semplice e veloce

5. Persone con calcoli biliari, ulcere

dieta reflusso gastroesofageo
zenzero 8 tipi di persone che non dovrebbero assumerlo, IStock

Sappiamo che lo zenzero è indicato per contrastare bruciori di stomaco e cattiva digestione grazie ai componenti che possiede.  Questi placano l’infiammazione delle pareti e stimolano la produzione di succhi gastrici, accelerando il processo digestivo.

Le persone che soffrono di problemi gastrici dovrebbero limitare o escludere lo zenzero dalla propria dieta quotidiana. Il consumo occasionale, invece, non sembra determinare particolari conseguenze quando si tengono presenti le controindicazioni dello zenzero in questi casi.

Se si soffre di ulcere o gastrite in modo grave non va assunto zenzero, così come è bene starne alla larga se si assumono dei medicinali o quanto meno verificare se ci sono interazioni con le terapie farmacologiche. Quindi, chi soffre di calcoli biliari è meglio se non assume zenzero, perché tra le sue proprietà curative c’è proprio la capacità di stimolare i succhi gastrici.

Potrebbe interessarti anche: Gastrite Nervosa | A soffrirne di più sono le donne, ecco il perché

6. In vista di un operazione chirurgica

operazione
zenzero 8 tipi di persone che non dovrebbero assumerlo (Istock)

Anche se lo zenzero è consigliato per contrastare nausea e vomito, è sconsigliato farne uso nei giorni che precedono un’operazione chirurgica importante. Ciò perché, è stato osservato che tra gli effetti collaterali dello zenzero vi è la possibilità di incorrere in emorragie ed ematomi. Se, quindi, si è sottoposti a un intervento chirurgico, come per altri prodotti naturali, sarà opportuno rivolgersi al proprio medico di fiducia per capire se possono esserci eventuali interazioni tra lo zenzero e il normale decorso post operatorio.

7. Persone che assumono determinati farmaci

farmaci
zenzero 8 tipi di persone che non dovrebbero assumerlo (Istock)

Ci stiamo riferendo in primis ai farmaci anticoagulanti che vengono assunti in particolari circostanze e per i quali bisogna far attenzione all’assunzione dello zenzero. Associare anticoagulanti e zenzero non è dunque consigliato perché questa associazione potrebbe dare origine a emorragie interne e quindi ad ematomi.

Ricordiamo che tra gli anticoagulanti più comuni vi sono l’aspirina e il warfarin e alcuni antinfiammatori (ibuprofene, diclofenac ecc.). Accanto agli anticoagulanti troviamo i farmaci che regolano la pressione e il diabete. Dal momento che tali farmaci riducono i livelli pressori e degli zuccheri, e tenendo presenti le controindicazioni dello zenzero, l’uso di questa spezia potrebbe diminuire drasticamente questi livelli e portare a scompensi fisici. (fonte:zenzero.it)

8. Persone con colon irritabile

Colon, come depurarlo completamente in una notte
zenzero 8 tipi di persone che non dovrebbero assumerlo (Istock)

Anche chi soffre di colon irritabile deve fare molta attenzione con la radice di zenzero. Lo zenzero è molto efficace in caso di stipsi o di stitichezza, poiché favorisce il normale transito intestinale ma trova effetti controproducenti se il colon è irritato. In questo caso può favorire diarrea, eccessivo gonfiore intestinale e addirittura stimolare la produzione di gas.

Potrebbe interessarti anche: Pancia piatta in 30 giorni | Attenzione ai cibi ad alta fermentazione