L’antidoto naturale per depurare il fegato | La Rapa rossa

0
50

L’antidoto naturale per depurare il fegato | La Rapa rossa e i suoi benefici anti-invecchiamento, come usarlo in cucina: il Trattamento per il fegato grasso!

rapa rossa
l’antidoto naturale per depurare il fegato (Istock)

La Rapa rossa, conosciuta anche con il nome di barbabietola rossa, è una pianta erbacea che ha un ciclo di vita biennale. È costituita da radici commestibili e da foglie dalla caratteristica forma a cuore. In natura, se ne possono trovare di diversi tipi: la barbabietola rossa (la più consumata), la barbabietola da zucchero è conosciuta anche con il nome di rapa rossa. Sin dall’antica Grecia la barbabietola veniva usata come rimedio non solo come cibo salutare ma anche come medicinale per curare alcune patologie . La rapa rossa apporta molteplici benefici al nostro organismo e può essere consumata in tanti modi diversi: purea di barbabietola, centrifugati, primi piatti ecc. Le sue proprietà sono pressoché infinite ma in modo specifico, la rapa rossa contribuisce al buon funzionamento del fegato. Basti pensare che il fegato svolge oltre 400 funzioni all’interno dell’organismo. Ecco perché è importante mantenere il fegato in buona salute in modo che funzioni correttamente e nelle migliori condizioni tutti i giorni.

Anche se il nostro fegato è capace di purificarsi da solo quando gli forniamo i nutrienti essenziali, arriva un momento in cui si ritrova sovraccarico di lavoro e non riesce a lavorare come dovrebbe. In questo caso l’uso del succo di rapa rossa apporterebbe notevoli benefici al fegato e non solo, anche al cuore. Vediamo come usarlo al meglio nella nostra dieta

Potrebbe interessarti anche: Succo di barbabietola rossa: cosa succede se lo bevi ogni giorno

L’antidoto naturale per depurare il fegato | Tutti i benefici della Rapa rossa

fetato
l’antidoto naturale perr depurare il fegato – Fonte: iStock photo

Sono tante le modalità che possono far aumentare la quantità di tossine e impedire al fegato di svolgere correttamente le sue funzioni. Tra queste troviamo soprattutto:

  • uno stile di vita troppo sedentario
  • cattiva alimentazione
  • inquinamento ambientale e chimico (fumo di sigarette, ecc.)
  • uso di sostanze chimiche.

Fortunatamente, il fegato può essere purificato in modo naturale grazie al consumo di alimenti ricchi di antiossidanti e di altre sostanze fondamentali per la sua pulizia. In modo particolare troviamo la rapa rossa (o barbabietola rossa). Ecco perché è importante farne un uso costante nell’alimentazione. I principali benefici della rapa rossa sono:

  • Anti-invecchiamento. L’alto contenuto di fibre rende la barbabietola rossa saziantedepurativa e utile per eliminare le tossine. È anche diuretica e ideale per contrastare irregolarità intestinali e stitichezza.
  • Ricostituente: Tra i minerali importanti troviamo il potassio, che svolge il ruolo di controllore della pressione e della salute generale del sistema nervoso. Tra le vitamine, troviamo la vitamina C che rinforza il sistema immunitario e alcune vitamine del gruppo B, come acido folico, fondamentale in ogni fase della vita e in particolare durante la gravidanza, per un corretto sviluppo del bebè.
  • Riduce i livelli di zucchero nel sangue: la barbabietola rossa è molto utile contro il diabete, infatti il regolare consumo di barbabietola aiuta a ridurre i livelli di zucchero nel sangue, perché contiene un antiossidante: l’acido alfa-lipoico.
  • Anti-infiammatoria e Depurativa: il suo succo di barbabietola rossa, regala una potente azione antinfiammatoria protegge il fegato. Questo effetto è dovuto ad alcuni antiossidanti della famiglia delle betalaine, cioè i pigmenti che donano alla barbabietola il suo particolare colore rosso sangue. Possiedono anche delle proprietà antinfiammatorie, antitumorali
  • Inoltre, ha proprietà diuretiche ed è ideale per contrastare irregolarità intestinale e problemi di stitichezza. Molta ricca di acqua (oltre il 91% del totale) e di fibre, la rapa rossa è particolarmente saziante, detox e utile per perdere peso, contiene pochissime calorie: solo 18 kcal ogni 100 grammi di prodotto edibile.
  • Infine, rappresenta un vero antidoto per la perdita di appetito e l’anemia, grazie alla sua quantità di vitamine del gruppo B e in particolare all’acido folico (cioè la vitamina del gruppo B9). Quest’ultimo, poco presente nell’alimentazione, è essenziale soprattutto nelle donne in gravidanza.

È molto semplice aggiungere questo alimento alla dieta e il suo sapore delizioso si adatta a diverse ricette sia dolci che salate. Le molecole  depurative presenti all’interno della rapa rossa hanno infatti la capacità di combattere i radicali liberi del corpo, che a lungo andare potrebbero causare malattie nel sistema circolatorio.

Rapa rossa in cucina | Ecco come usarla per depurare il fegato

rapa rossa
l’antidoto naturale per depurare il fegato, la rapa rossa (Istock)

In cucina, come accennato in precedenza, la rapa rossa trova un ampio spazio di scelta, si può consumare cruda, cotta al forno, bollita o frullata. Se preferisci cuocerla, evita la cottura lunga: in questo caso, meglio lasciare la buccia, per ridurre al minimo la perdita dei suoi principi nutritivi.

Il modo migliore per cucinarla è nella pentola a pressione, in soli 20 minuti. Nell’acqua bollente, invece la cottura prevede tempi che vanno dalla mezzora a un massimo di un’ora e al forno, invece, la cottura è molto più lunga: da un’ora a un’ora e mezza.  Puoi scegliere tra la rapa fresca o quella precotta che trovi in comode confezioni sotto vuoto al supermercato. Queste ultime sono già pronte per essere consumate : è sufficiente tagliarle e condirle con un po’ di olio, sale, limone e una spolverata di pepe nero, oppure utilizzarle nelle varie ricette.

Infine, se fai sport o sei particolarmente stanco, prova a fare dei concentrati energetici da bere a colazione o come spuntino prima di un allenamento. Dato il suo elevato valore energetico, è una sorgente oligoelementi e antiossidanti essenziali.

Sia cruda che cotta, la barbabietola può essere servita in insalata, contorni come ad esempio l’hummus, zuppe, centrifugati, frullati ma anche dolci. Se la mangi cruda, puoi tagliarla a pezzetti e aggiungerla alla tua insalatona con un po’ di olio evo e il succo del  limone o dell’aceto balsamico (ancora meglio). Se soffri di carenza di ferro, il limone ricco di vitamina C aumenta l’assorbimento del ferro contenuto in questo ortaggio. Ma scopriamo il trattamento per depurare il fegato e la ricetta di oggi con la rapa rossa: un secondo piatto gustoso e particolare, involtini di pollo con purea di barbabietola rossa

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Trattamento naturale contro il fegato grasso | Ricetta da bere

fegato
l’antidoto naturale per depurare il fegato (Istock)

Questo trattamento naturale a base di rapa rossa è altamente raccomandato a chi soffre di fegato grasso oppure per chi ha problemi al fegato a causa del fumo e dell’alcol.

Il corretto funzionamento del fegato è sinonimo di buona salute perché ci consente di eliminare tutte le tossine di cui il corpo non ha bisogno e che, a lungo andare, potrebbero causare problemi di salute. Ecco come procedere:

Ingredienti

  • 1 boccale di vetro da 3 litri
  • 600 gr di barbabietola (precotta)
  • 2 cucchiai di farina bianca
  • 150 gr di zucchero di canna biologico (1 tazza)
  • 110 gr di uva passa

Procedimento

  • Tagliate la rapa rossa a piccoli dadini e mettetela nel boccale assieme agli altri ingredienti.
  • Versate dell’acqua che avrete precedentemente bollito e che ora si è raffreddata e lasciate fermentare per 6 o 7 giorni.
  • Alla base del boccale applicate una garza o un panno leggero in cotone traspirante per permettere al preparato di respirare durante la fermentazione.
  • Mescolate il preparato due volte al giorno e, una volta trascorsa la settimana di fermentazione, filtratelo e bevetelo subito

CONSIGLI SUL CONSUMO:

  • Bisogna consumarne 3 cucchiai 3 volte al giorno.
  • Il preparato va conservato in frigorifero.
  • Fate una pausa di almeno 90 giorni e poi potete ripetere il trattamento.

Potrebbe interessarti anche: I colori della verdura in tavola: scopri i benefici per il corpo e le ricette

Rapa rossa | Avvertenze

barbabietola
l’antidoto naturale per depurare il fegato la rapa rossa (Istock)

L’uso della rapa rossa è sconsigliato a chi ha problemi gastrici e chi soffre di calcolosi renale per il loro contenuto di minerali elevato. Stimolano la produzione di succhi gastrici, dunque sarebbe meglio evitare di mangiarlo per chi ha problemi di stomaco. Un’altra avvertenza per l’uso di questo ortaggio è rappresentata dalla vitamina K dove la barbabietola e, in modo particolare le sue foglie, sono cariche. La vitamina K è necessaria alla coagulazione del sangue, quindi di conseguenza, la barbabietola non è molto indicata per chi fa uso di farmaci anticoagulanti.

Il trattamento sopra descritto è assolutamente sconsigliato a chi ha problemi di diabete perché la barbabietola contiene più zucchero di qualsiasi altro ortaggio, senza contare la dose di zucchero che va aggiunta per preparare il trattamento. Anche per coloro i quali hanno problemi di calcoli renali, devono evitare questo rimedio a base di rapa rossa.

Potrebbe interessarti anche: Disintossicare i polmoni dall’inquinamento con rimedi naturali

Involtini di pollo ripieni con crema di rapa rossa | La ricetta

involtini carne
l’antidoto naturale per depurare il fegato la rapa rossa (Istock)

Questa ricetta dal sapore delicato e particolarmente colorato è un secondo piatto che farà leccare i baffi a grandi e piccini. L’ho personalmente inventata una sera per una cena con amiche. Un successo su tutti i fronti, è piaciuta ai grandi e ai bambini! tanto che una mia amica, il giorno seguente, ha voluto a tutti i costi riproporla a casa sua. Insomma, un modo pratico, veloce e originale di usare la rapa rossa. Vediamo insieme gli ingredienti e il procedimento. Le dosi sono pensate per 4 persone, i tempi di preparazione sono di 15 minuti e la cottura solo 15 minuti.

Ingredienti (dosi per 4 persone)

  • 4 fette di petto di pollo tagliato sottile
  • 1 zucchina verde
  • 2 fette di speck tagliato sottile
  • 4 foglie di alloro
  • 2 fette di formaggio tipo galbanino tagliato fino
  • parmigiano reggiano q.b.
  • pepe nero q.b.
  • sale q.b.
  • olio extravergine d’oliva due cucchiai
  • 1 barbabietola rossa grande (precotta)
  • 2 patate medie
  • 1 cucchiaio di panna da cucina
  • rosmarino
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 mezzo bicchiere di vino bianco da cucina

Potrebbe interessarti anche: Le bevande Detox per eliminare i chili in più | Ricette fai da te

Procedimento | Come preparare gli involtini di pollo e rapa rossa

carne
l’antidoto naturale per depurare il fegato, la rapa rossa (Istock)
  • Come prima cosa pelate le patate e portatele a ebollizione in una pentola capiente
  • Intanto lavate la zucchina, tagliatela nella lunghezza a formare delle striscioline sottili e in una padella aggiungete un filo d’olio e fatele grigliare
  • Una volta che le striscioline di zucchina sono cotte, posatele su di un piatto e quando anche le patate sono ormai sbollentate adagiatele in un recipiente dai bordi alti
  • Aggiungete alle patate tagliate a dadini anche la barbabietola precotta tagliata anch’essa a dadini, quindi aggiungete un cucchiaio di panna da cucina, sale e un pizzico di pepe nero, dunque con un mixer ad immersione formate una crema
  • Ora su una spianatoia o un tagliere adagiate una per volta le fette di petto di pollo, stendetele per bene e aggiungete al suo centro una mezza fetta di speck, una strisciolina di zucchina grigliata, una strisciolina di formaggio e una foglia di alloro, quindi arrotolate la fetta di pollo facendo ben attenzione a stringerla per bene.
  • Una volta formato l’involtino, chiudetelo con uno stuzzicadenti (che poi toglierete a fine cottura, prima della presentazione in tavola), sopra l’involtino chiuso spolverate con sale, pepe, rosmarino e un pizzico di parmigiano
  • Fate così anche con le altre fette di pollo.
  • Una volta terminato questo lavoro, adagiate in una pentola antiaderente gli involtini, aggiungete un filo di olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio. Cuocete a fuoco basso per 10 minuti, ricordandovi di girare una volta gli involtini a metà cottura.
  • Negli ultimi 5 minuti sfumate con il vino bianco e alzate la fiamma.
  • Intanto, in un piatto piano adagiate un cucchiaio o due di purea di barbabietola rossa a formare un cerchio. Aiutatevi con il palmo della mano, picchiettando delicatamente il piatto  ai suoi lati in modo da formare un cerchio. Al centro, infine, adagiate l’involtino ripieno ricordandovi di togliere lo stuzzicadenti prima!
  • Il piatto è pronto per essere mangiato.
barbabietola succo
l’antidoto naturale per depurare il fegato (Istock)

Il consiglio è di presentare questo secondo su un piatto dal colore chiaro in modo da dare maggiore rilievo al colore della purea rossa della rapa. Accompagnate gli involtini con un vino bianco giovane. Per ora è tutto, e come sempre non mi resta che augurarvi buon appetito!