Sanremo 2020 | Le Vibrazioni svelano la verità sulla lite Bugo e Morgan

0
32

Sanremo 2020, Le Vibrazioni commentano la squalifica di Bugo e Morgan dal Festival e svelano il clima che si respirava tra i due dietro le quinte.

sanremo 2020 le vibrazioni
Le Vibrazioni – Screenshot da video

Nuovi retroscena sulla lite tra Bugo e Morgan che ha scosso il clima sereno del Festival di Sanremo 2020. A raccontare l’aria che si respirava tra i due artisti dietro le quinte sono Le Vibrazioni che, ai microfoni de L’altro Festival di Nicola Savino, hanno parlato di attriti.

Lite tra Bugo e Morgan a Sanremo 2020: Le Vibrazioni svelano cos’è successo dietro le quinte

Tra Bugo e Morgan ci sarebbe stata una violenta discussione secondo quanto raccontato da un testimone. Tra i due artisti squalificati da Sanremo 2020, dunque, i problemi sarebbero cominciati prima della quarta serata della kermesse musicale che ha segnato la definitiva rottura della coppia artistica.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

“Che cos’avete visto?” ha chiesto Nicola Savino e Francesco Sarcina ha risposto: “Tafferugli, tira una brutta aria dietro le quinte”. Bugo ha lasciato il palco di Sanremo dopo aver sentito le seguenti parole da Morgan:

Leggi anche—>Morgan rompe il silenzio dopo squalifica da Sanremo | “Bugo? Che tristezza”

“Le brutte intenzioni, la maleducazione
La tua brutta figura di ieri sera
La tua ingratitudine e la tua arroganza
Fai ció che vuoi mettendo i piedi in testa
Certo il disordine è una forma d’arte
Ma tu sai solo coltivare invidia
Ringrazia il cielo sei su questo palco
Rispetta chi ti ci ha portato dentro”.

sanremo 2020 bugo e morgan
Bugo e Morgan – Screenshot da video

I contrasti tra i due sarebbero cominciati giovedì 6 febbraio durante la serata delle cover. Morgan, nel frattempo, ai microfoni de La Repubblica ha detto: “Allora diciamo che lui voleva liberarsi di me e io invece mi sono liberato di lui e l’ho fatto con le parole”.