Capsule caffè | Come riciclare le cialde Nespresso e non solo

0
47

Scopri come fare per riciclare le capsule del caffè, quelle che tutti usiamo ma che rischiano di rivelarsi gravemente inquinanti.

capsule caffè inquinanti
Foto da Pixabay

Prendo la cialda, premi un pulsante e ilio caffè è pronto. E ora, dove la butto?

Le cialde per il caffè sono oramai un prodotto più che diffuso nel nostro Paese: tra marchi più o meno famosi molti hanno abbandonato, o quantomeno messo da parte, la moca per il caffè della macchinetta e adesso si pone il problema di come smaltire coscienziosamente le nostre piccole amiche cialde.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Diy: collana e bracciale con le capsule del caffè-VIDEO-

CheDonna.it cerca di fare oggi luce sulla questione per far sì che la nuova imperante moda non si trasformi in una pericolosa minaccia per l’ambiente che merita invece di esser preservato.

Cialde caffè riciclabili ma come?

capsule caffè riciclare
Foto da Pixabay

Nell’era del biologico, dell’ecosostenibile e del riciclo prima di tutto la mole di rifiuti prodotta dalla sempre più imperante moda delle cialde del caffè è senza dubbio un problema da risolvere con urgenza.

Il primo punto su cui fare chiarezza è che un unico metodo di smaltimento consapevole non è possibile quando si parla di simili prodotti. Le cialde per il caffè vengono infatti proposte in diversi materiali e ognuno necessita di un diverso metodo di smaltimento.

Proviamo a fare chiarezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Richiami Alimentari | Ministero della Salute ritira Capsule per caffè

Capsule di caffè di plastica – Senza dubbio le più complicate da smaltire, in primo luogo per la duplicità del materiale di cui queste cialde sono composte. Se infatti la parte che contiene il caffè è in plastica, la linguetta è in alluminio. La tentazione potrebbe essere quella di gettare queste capsule senza pensieri nei rifiuti indifferenziati, ma se tenete all’ambiente sarebbe emglioa gire diversamente. La linguetta andrà gettata nell’apposito contenitore per la raccolta dell’alluminio, mentre la coppetta in plastica andrà sciacquata in modo che i residui di caffè al suo interno vengano eliminati e gettatela nel bidone della plastica.

Capsule del caffè in alluminio – Il consiglio è in questo caso di di conservare le capsule consumate in un apposito cestino, come fareste per carta, plastica o vetro, e di portarle poi nelle isole ecologiche della vostra città. Ci si può in alternativa rivolgere ai punti di raccolta Cial, il Consorzio imballaggi alluminio, che provvederà a riciclare le capsule del caffè realizzate con questo materiale.

A tal proposito segnaliamo un accordo sottoscritto dal consorzio con la Nespresso: il famoso marchio propone nelle proprie boutique diversi centri di riciclo in collaborazione con CiAl (Consorzio Imballaggi Alluminio) che provvederà a ritirare e smaltire le capsule usate, separando l’alluminio dal caffè residuo e riutilizzando tale caffè come compostaggio per le coltivazioni di riso, che Nespresso ha destinato alla Onlus Banco Alimentare. Anche l’alluminio verrà poi riutilizzato per trasformarlo in diversi oggetti di uso comune. Una piccola parentesi extra sull’alluminio: questo materiale è non solo riciclabile al 100% ma è anche capace di mantenere proprietà e aroma del caffè inalterate.

Capsule del caffè biodegradabili -Senza dubbio le capsule più amiche dell’ambiente, gestibili direttamente nel cestino dell’umido con tutto il caffè al loro interno. L’idea geniale è stata trovata dall’azienda Novamont, che ha creato delle capsule in bioplastica, il Mater-Bi, un materiale biodegradabile e compostabile.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

capsule caffè smaltimento
Foto da Pixabay

Soluzioni dunque per goderci il nostro caffè in capsule senza minacciare l’ambiente ve ne sono e numerose. A voi la scelta della vostra preferita e poi la coscienza di applicarla al meglio delle vostre possibilità.