Pelle | Le 6 routine che ci rendono belle in inverno

0
20

Pelle arrossata, screpolata, pruriginosa, scopri quali rituali di bellezza adottare per affrontare efficacemente il freddo.

pelle consigli
Photo iStock

Le basse temperature attivano dei meccanismi antigelo nel nostro corpo che si traducono nella vasocostrizione dei vasi sanguigni periferici.  Si tratta di una reazione fisiologica per evitare il raffreddamento degli organi interni ma le conseguenze sulla pelle sono talvolta molto evidenti. La pelle appare opaca, spenta poichè il metabolismo cellulare rallenta. Un’altro effetto del freddo sulla pelle è quello della disidratazione. Il freddo congela i lipidi che formano la barriera superficiale della pelle, che ne garantisce una buona idratazione soprattutto delle porzioni di pelle più esposte al freddo come il viso. La pelle appare quindi più screpolata e in casi estremi può persino prudere.

Una routine di cura della pelle ben congegnata evita di esporre la tua pelle a questi disagi.

Ti potrebbe interessare anche >>>Brufoli sul viso | Scopri ciò che rivelano con la face mapping

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Routine di bellezza antifreddo che ci rendono belle in inverno

Pelle | il programma detox per averla perfetta
Fonte foto: Istock

Per una pelle radiosa in inverno bastaadottare alcuni accorgimenti extra per nutrirla e proteggerla in profondità. Ecco alcuni consigli  utili:

  • 1/Nutri la pelle con amminoacidi e vitamina C

Secondo il cosmetologo Lionel de Benetti, per nutrire le cellule epiteliali in profondità bisogna garantire loro l’apporto degli amminoacidi o peptidi (piccole catene di aminoacidi) necessari. Un altro nutriente che non deve mancare per potenziare le cellule epiteliali è la vitamina C. ma bisogna fare molta attenzione alla forma scelta, perché la vitamina C è molto instabile in presenza di acqua e aria! Preferirla sotto forma di polvere e miscelarla all’ultimo momento. In alternativa si può optare per il suo derivato l’ascorbil glucoside, un nome che troverete nelle liste degli ingredienti cosmetici.

  • 2/Applica una crema idratante

Il fatto di coprire la pellecon degli indumenti non la protegge dalle aggressioni del freddo. Spesso usiamo indumenti troppo stretti, o materiali poco traspiranti che impediscono una buona respirazione cellulare, già affetta dalla vasocostrizione il che amplifica il disagio subito per via del freddo. Da qui la necessità di utilizzare una crema idratante per il corpo. Se si preferiscono gli ingredienti di origine naturale, preferire gli oli vegetali o burri che si solidificano con il freddo, come burro di karité o olio di cocco, poichè come ricorda il cosmetologo Gérard Redziniack, essi formano una barriera ” isolante solida “che consolida la barriera lipidica naturale carente. Poiché lo strato corneo è composto da diverse sostanze grasse, sarebbe meglio usare questi burri o oli alternati per fornire una varietà di lipidi.

  • 3/ Evita lo shock termico

Il fatto di passare da ambienti caldi a freddi e dunque gli sbalzi di temperatura sono deleteri per lapelle. Passando dal freddo dell’esterno al calore degli ambienti interni i vasi sanguigni si dilatano rapidamente, ecco perchè si notano spesso mani e guance arrossate e la sensazione di calore  sulla pelle. Ricorda di proteggere la pelle in caso di shock termico e di tenerla ben coperta o di utilizzare creme come la glicerina che trattengono l’acqua e quindi garantiscono maggiore idratazione. In caso di esposizione al freddo intenso, applicare una “crema barriera” al mattino come strato finale.

  • 4/Concediti una maschera per il viso

Con una posa che va da dieci e trenta minuti la maschera per il viso rilascia una grande concentrazione di nutrienti. Bada bene, la maschera non sostituisce la cura quotidiana, la integra. In inverno quale formula scegliere? Secondo la cosmetologa Sophie Strobel sarebbe meglio optare per le maschere in tessuto biocellulosico, fibre sottilissime ma con un potore assorbente 10 volte maggiore rispetto al cotone. Non solo questo materiale si impregna di più di questi ingredienti attivi, ma aderisce anche meglio alla pelle. Le tradizionali maschere di crema, sicuramente meno divertenti, sono le più adatte per pelli molto secche perché hanno un grado ineguagliabile di lipidi.

  • 5/Usa il fondotinta come scudo

Il trucco viene spesso rilegato ad una funziona puramente estetica eppure serve anche a proteggere la pelle dagli agenti atmosferici e dall’inquinamento. Ovviamente è necessario scegliere quello più adatto. Scegliere un fondotinta in inverno che abbia una consistenza relativamente cremosa. Grazie alle tecnologie odierne in commercio troviamo fondotinta coprenti e leggeri che non conferiscono spessore alla pelle.  Applica il fondotinta subito dopo la crema da giorno in modo che i due si fondano armoniosamente.

Il cosmetologo Gérard Redziniack, ricorda che i siliconi vengono ampiamente criticati e ritenuti dannosi per la salute, eppure questi oli sintetici contenuti in un fondotinta, creano un film leggermente occlusivo senza ostruiscono i pori che offre una barriera – anti evaporazione dell’acqua interessante. Per fungere da isolante ideale, dovrebbe anche contenere oli vegetali emollienti.

  • 6/Usa struccanti delicati

Le temperature glaciali come abbiamo visto sono deleterie per la salute della pelle, di conseguenza bisogna optare per ingredienti delicati ed emollienti anche per la sua detersione. Abolire quindi saponi e gel schiumogeni o acque micellari ed optare invece per un latte detergente molto più delicato, ricordandosi di applicarlo con movimenti circolari e di pizzicare delicatamente la pelle per favorire al sangue e alla linfa di circolare. Al mattino basta rinfrescare il viso con un batuffolo di cotone con acqua floreale, per esempio l’acqua di rose.

Ti potrebbe interessare anche >>>4 prodotti naturali per lenire le labbra screpolate

Avocado | eccezionale trattamento di bellezza per la pelle
Fonte foto: Istock