Michele Zarrillo | Chi è, età, altezza, carriera e vita privata

Michele Zarrillo
Michele Zarrillo - Fonte: Instagram @michelezarrilloofficial

Michele Zarrillo: tutto quello che c’è da sapere su uno dei cantautori italiani più amati.

Michele Zarrillo
Michele Zarrillo – Fonte: Instagram @michelezarrilloofficial

Michele Zarrillo è un cantautore e chitarrista romano molto caro al pubblico per alcuni suoi brani diventati particolarmente famosi.

Nome: Michele Zarrillo
Età: 62 anni
Altezza: 183 cm
Luogo di nascita: Roma
Data di nascita: 13 Giugno 1957
Segno zodiacale: Gemelli
Professione: Cantautore e chitarrista
Account social: Instagram @michelezarrilloofficial

Michele Zarrillo tra vita privata e carriera

Michele Zarrillo – Fonte: Elisabetta Villa/Getty Images)

Michele Zarrillo è nato a Roma il 13 Giugno 1957 da padre potentino e madre salernitana.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Cresciuto a Centocelle ha scoperto quasi subito la passione per la musica alla quale si è avvicinato per non separarsene mai più. Artista precoce, a 15 anni ha iniziato ad esibirsi come chitarrista con il gruppo progressista Semiramis. Nel cuore della gente è però entrato con un genere ben diverso, quello pop melodico attraverso il quale ha regalato alla discografia italiana dei brani intramontabili che lo hanno reso uno degli artisti italiani più amati e apprezzati.

Michele Zarrillo: Vita privata

Michele Zarrillo
Michele Zarrillo – Fonte: Instagram @michelezarrilloofficial

Michele Zarrillo è un’artista estremamente riservato. Motivo per cui della sua vita privata si sa il giusto indispensabile. Nella sua vita ha avuto tre figli. La prima, di nome Valentina, è nata da una relazione passata, durata circa 8 anni.
In seguito Zarrillo ha conosciuto Anna Rita, una violoncellista che è diventata la sua compagna e con la quale ha avuto due figli, Luca e Alice.

Nel 2013 l’artista ha avuto un infarto che lo ha costretto ad un anno di riposo dopo il quale è tornato a fare ciò che più ama, esibendosi nuovamente sul palco.

Michele Zarrillo: Carriera

Michele Zarrillo
Michele Zarrillo – Fonte: Instagram @michelezarrilloofficial

Dopo aver esordito da giovanissimo come cantante e chitarrista dei Seminaris, Zarrillo è entrato nei Rovescio della Medaglia. Nel periodo successivo inizia ad avvicinarsi alla musica pop pubblicando alcuni singoli da solista con il nome d’arte di Andrea Zarrillo, voluto dalla sua casa discografica di allora. Nel 1979, decide di tornare ad usare il suo vero nome e partecipa al Festival di Castrocaro vincendo. Da quel momento inizia a scrivere canzoni anche per altri autori.

Nel 1981 si presenta per la prima volta al Festival di Sanremo e l’anno dopo torna con il brano Una rosa blu che solo dopo diversi anni diventerà uno dei più amati dal pubblico.
Dopo altri singoli di scarso successo, torna nel 1987 a Sanremo, rientrando per qualche strano motivo tra le “Nuove Proposte”. Senza perdersi d’animo, propone il suo brano che è La notte dei pensieri.

Nel 1990 dopo alcuni anni di silenzio, inizia a collaborare con Alessandro Colombini, storico produttore nel panorama della musica italiana.
Finalmente il successo sembra arrivare anche per lui e dopo un altro tentativo a Sanremo con il brano “Strade di Rome”, Zarrillo torna nel 1994 con Cinque giorni, canzone che ottiene un incredibile successo e che lo fa diventare finalmente popolare.
A questo bravo seguono altri successi molto amati, tra i quali ricordiamo “L’elefante e la farfalla”.

Leggi anche -> Festival di Sanremo 2017. Michele Zarrillo presenta “Mani nelle mani” Testo e video

Prosegue quindi la sua carriera fin quando nel 2006 torna al Festival di Sanremo con L’alfabeto degli amanti che, nella serata dedicata ai duetti, canta insieme a Tiziano Ferro.
A questa partecipazione seguono altri album e tour che lo vedono ormai un artista acclamato e amato dal grande pubblico.
Nel 2017 torna ancora una volta al Festival con il brano “Mani nelle mani” con il quale arriva undicesimo.
Nel 2018 fa invece un’esperienza di tipo televisivo, partecipando come coach e giurato alla prima edizione di Ora o mai più, condotta da Amadeus.

Quanto ad oggi, Michele Zarrillo sarà uno degli artisti che prenderanno parte al Festival di Sanremo 2020.

Michele Zarrillo – Fonte: GettyImages