Home Moda & Abbigliamento Outfit Armadio sempre in ordine: come fare pulizia ed eliminare i capi superflui

Armadio sempre in ordine: come fare pulizia ed eliminare i capi superflui

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:23
CONDIVIDI

Ancor prima di procedere con i nuovi acquisti e cercare di riordinare l’armadio dovrai fare spazio. Ecco allora come scegliere i capi da buttare via.

Sogni una cabina armadio in stile Carrie Bradshaw ma ti ritrovi puntualmente a navigare in un marasma di gonne, vestiti e camicie senza capo ne coda. Piuttosto che un po’ di shopping supplementare o di una cabina armadio degna di una star Hollywoodiana, quello di cui hai bisogno è mettere ordine.

Ammettiamo che questa non è esattamente la pratica a cui noi donne siamo più avvezze: tenere in ordine la casa va bene, la macchina va bene ma l’armadio è decisamente appartenente alla categoria mission impossible.

A metterci i bastoni tra le ruote è una semplice ma decisiva consapevolezza: per mettere ordine dobbiamo buttare.

Fare selezione però non è una prassi accettabile. E’ un po’ come se ci chiedessero di scegliere tra le nostre migliori amiche: quella gonna potrebbe tornare di moda, il pantalone potrebbe rientrare se perdessimo qualche chilo e poi quella camicetta bianca alla fine è un evergreen che forse sfruttiamo troppo poco.

Insomma, i motivi per tenere battono sempre quelli per gettare via e intanto il nostro armadio intanto rischia l’esplosione.

Come fermare questo circolo vizioso? E’ giunto il momento di imparare le regole d’oro per la pulizia dell’armadio. Selezionare i capi da gettare via si può, basta avere qualche regola ben chiara nella mente e… iniziare!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Moda circolare: nuova vita a capi che da anni sono chiusi nell’armadio

Armadio in ordine: che cosa gettare via?

guardaroba

Per fare pulizia nel guardaroba occorre avere la freddezza di capire quali capi e accessori sono giunti al capolinea. Per noi fashion addicted certo la scelta non è facile: convivere con la separazione è un passo arduo ma, ahimè, prima o poi occorre cedervi.

Ecco alcuni consigliere farlo con la certezza di non sbagliare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> 8 astuzie salvaspazio e salvaordine per il tuo guardaroba

Bigiotteria che stinge – Quell’antipatico colore verdastro che tinge la nostra pelle è facilmente eliminabile ma ciò non vuol dire che dobbiamo cedervi così facilmente. Se il bracciale, l’orecchino, l’anello o la collana stinge è il momento di sostituirla.

Costumi vecchi – Quando il tessuto cede, si spella, si sfalda è il momento di dirgli addio. Una costume troppo vecchio sarà, letteralmente, logoro e dunque è il caso di evitare di sfoggiarlo in pubblico.

Intimo datato – Sono i chic he sono più a diretto contatto con la nostra pelle. Sarà bene allora tenerli al meglio sia per motivi di igiene sia per evitare antiestetiche pieghe sotto i vestiti. Via allora i reggiseni che non sostengono più e gli slip che non aderiscono più al corpo

Scarpe troppo piccole – Il piede non si restringe, accettatelo! Una taglia più grande si sistema con una soletta ma per una più piccolo la soluzione è solo dirsi addio

Tacchi che fanno male – Le amate ma, ahimè, non le indossate. Il dolore è troppo, lo scomodità inaccettabile, l’equilibrio viene meno. Se quelle scarpe sono nella scatola dal giorno in cui le avete comprate, fidatevi, non le userete mai.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Abiti clone – Anche meno. Se un modello ti piace averlo in mille tonalità non sarà un plus ma solo un ingombro. Scegli un paio di nuance base e le altre… voleranno via!

Capo ricordo – Le scarpe del tuo primo bacio, la maglietta del primo giorno di scuola, la gonna della laurea e chi più ne ha più ne metta. Molti capi che popolano il nostro armadio sono lì in veste di ricordi ma ricordi che non indossiamo più. Fotografali allora e poi salutali una volta per tutte. E’ il momento di fare spazio per nuovi capi e nuovi ricordi

Il mai indossato – Se è ancora lì con la sua etichetta e da mesi attende la giusta occasione per brillare indosso a te ma poi non l’ha mai avuta be’, arrendetevi, non la avrà mai. Forse l’acquisto non era poi così azzeccato. Regalalo allora, magari farà la giora di qualcun altro.

Non mi va più – Noi donne cambiamo forma fisica per i motivi più disparati: sbalzi ormonali, stress o, semplicemente, il cambiare dell’età. Se oramai navighi in quel vestito un tempo perfetto oppure non riesci più a entrare in quel pantaloni oramai troppo skinny, fidati, è il momento di lasciarli andare: è stato bello finché è durato.

Il fuori tempo – Insistere dopo i trenta nell’indossare la maglietta del liceo oppure al liceo nel tentare di sfoggiare il troppo serioso maglioncino della mamma: la moda non ha età ma noi sì e quindi dobbiamo sfruttarla al meglio delle nostre possibilità, sfruttando i capi per renderci giustizia e non per mortificarci.