Home Salute e Benessere Molluschi contaminati | l’allerta arriva anche in Italia

Molluschi contaminati | l’allerta arriva anche in Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:01
CONDIVIDI

Allerta massima in tutta Europa, Italia compresa, per alcune partite di molluschi contaminati che potrebbero far ammalare di Norovirus causando problemi intestinali.

istock

Dopo l’allerta delle scorse settimane in altri Paesi UE sono arrivato anche in Italia i molluschi contaminati. Non si tratta di prodotti surgelati ma freschi che possiamo trovare nei banconi dei supermercati ma anche in quelle delle pescherie dove normalmente compriamo il pesce. A diffondere la notizia è stato il RASFF che ha messo in allerta i consumatori. Particolare attenzione soprattutto sulle ostriche che potrebbero essere contaminate, perché provenienti dalla Francia.

Nei prodotti in questione è stata riscontrata, dopo gli esami specifici, la presenza del Norovirus un batterio che è la causa di fortissime gastroenteriti. Non sono state ancora pubblicate dal RASFF (Rapid Alert System for Food and Feed, il sistema di allerta europeo) nè il marchio ne il lotto specifico di queste ostriche che sarebbe meglio evitare per la nostra salute.

Leggi anche: Allerte Alimentari | Rischio Istamina, prodotti ritirati dal commercio

Norovirus nei molluschi, come si cura?

istock

Ma conosciamo meglio il Norovirus che potremmo contrarre con questi molluschi. Le sue infezioni si manifestano soprattutto in ospedali, case di riposo, scuole o sulle navi da commercio e da crociera.

Il virus ha un periodo di incubazione che va da 12 ad un massimo di 48 ore e la sua infezione dura fino a 60 ore. Come abbiamo detto, i sintomi sono quelli di una gastroenterite forte con nausea, vomito diarrea e crampi. Nei casi più forti può comparire la febbre. Dal virus si guarisce normalmente dopo 2 giorni senza grandi complicazioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Richiami Alimentari | Ministero della Salute ritira Capsule per caffè

Per curare questi problemi, come per ogni virus gastrointestinale si consiglia di assumere molti liquidi in modo da compensare la disidratazione provocata da diarrea e vomito. Particolare attenzione in questi casi per bambini e anziani per i quali nei casi più gravi può essere necessario l’intervento del medico. Non esistano dei trattamenti specifici contro il Norovirus e non esiste un vaccino specifico.

Consigli preventivi per non prenderlo

  • lavarsi le mani prima di toccare i cibi
  • lavare e disinfettare i materiali e le superfici che possono essere venuti in contatto con il virus
  • utilizzare cibi di provenienza certificata soprattutto se si tratta do frutta verdure e pesce
Quale pesce scegliere? Tutti i consigli
Quale pesce scegliere? Tutti i consigli | Mappa Mondiale delle Zone di Pesca – FAO (Istock photo)