Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Pompelmo nella dieta, perché fa così bene

Pompelmo nella dieta, perché fa così bene

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:04
CONDIVIDI

Pompelmo e dieta, un’accoppiata che funziona, Questo agrume è utilissimo per combattere molte malattie ma anche per drenare.

istock

Sempre di più negli ultimi anni il pompelmo è entrato a far parte della nostra vita quotidiana, nella nostra dieta. In agrume che fa stare bene, è perfetto per tutte le età ma soprattutto mantiene delle caratteristiche importanti per controllare il peso.

Ma perché il pompelmo è consigliato da molti nutrizionisti? Il suo vantaggio principale è che all’interno dei semi si trovano parecchi flavonoidi. Sono quelli che aiutano l’attività antibatterica, antivirale e antifungina. Questo è il motivo perché questo frutto è molto utilizzato in fitoterapia. Infatti l’estratto dai semi e dalla polpa disidratata mescolato quasi in parti uguali con una soluzione acquosa di glicerina vegetale dà vita ad una miscela molto utile in medicina, in particolare come antibiotico.

Diverse ricerche hanno anche dimostrato l’efficacia dei semi di pompelmo contro una lunga serie di batteri. A cominciare da quelli che interessano le vie respiratorie, ma anche quelli che provocano infezioni alle vie urinarie (le tipiche cistiti) o ancora disturbi della prostata. Con l’estratto di pompelmo si possono affrontare con efficacia tutte le malattie da raffreddamento causate da virus influenzali a cominciare da febbre, raffreddore, mal di gola e tosse. Ma è efficace anche contro l’herpes.

Inoltre il pompelmo risulta efficace grazie alla sua azione nel combattere microbi e parassiti. Quindi è consigliato per combattere i disturbi del tratto gastro-intestinale, per riequilibrare la flora batterica, Ma anche contro alcuni funghi, a cominciare da infezioni come la candida.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Pompelmo per dimagrire, consigli per l’uso

L’utilizzo principale del pompelmo però è quella di essere un efficace aiuto per chi deve dimagrire o comunque sgonfiare il proprio corpo. Il frutto infatti contiene molta vitamina C che aiuta ad aumentare le difese immunitarie, quindi utile soprattutto nei mesi freddi. Ma è anche un ottimo drenante e per questo aiuta a combattere la cellulite.

Il pompelmo è molto indicato nelle diete anche grazie al suo basso indice glicemico che permette di bruciare i grassi e di curare l’obesità. Agisce infatti con efficacia sui centri di sazietà, specie se consumato all’interno di un pasto. In pratica blocca il senso di fame e quindi calma la voglia di fame ossessiva, specialmente fuori dai normali orari di pranzo e cena.

Leggi anche: I cibi che fanno bene al sistema immunitario

Per questi motivi un regime alimentare a base anche di pompelmo è fortemente consigliato non solo alle donne e può svilupparsi in diversi modi, in base agli obiettivi da raggiungere. In particolare nel caso di una dieta drenante puntate su una spremuta a base di succo di almeno tre pompelmi diluiti in un litro e mezzo di acqua. Servirà a stimolare la diuresi e aiuterà a sgonfiare, agendo anche sulla cellulite.

Invece in caso di vera e propria dieta dimagrante si possono perdere fino a tre-quattro chili in un mese. Basterà bere almeno tre bicchieri di acqua e una spremuta di succo di pompelmo a colazione, mentre prima di ogni pasto ogni pasto e nello spuntino pomeridiano bisogna mangiare mezzo pompelmo.