Home Gossip Cristina Plevani spiega il perché ha abbandonato lo studio di Live

Cristina Plevani spiega il perché ha abbandonato lo studio di Live

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:05
CONDIVIDI

Cristina Plevani, dopo l’intervento a Live non è la d’Urso, ha deciso di mettere i puntini sulle i e ha spiegato il perché ad un certo punto ha lasciato lo studio.

Cristina Plevani
Cristina Plevani con cagnolino – Fonte: Instagram @cristinaplevani

Dopo essere stata ospite a Live – Non è la d’Urso, Cristina Plevani ha deciso di chiarire alcuni punti da lei toccati durante la serata. L’ex vincitrice della prima edizione del Grande Fratello ha quindi preso maggiormente posizione su quanto accaduto a Salvo Veneziano. E, ha concluso il tutto spiegnao il perché ha scelto di abbandonare improvvisamente lo studio di Live proprio mentre veniva commemorato Pietro Taricone con alcuni video.

Cristina Plevani dice la sua su IG

Cristina Plevani
Cristina Plevani – Fonte: Instagram @cristinaplevani

Dopo essere intervenuta a Live – Non è la d’Urso, dichiarando di non sentirsi rappresentata da Salvo Veneziano, Cristina Plevani ha deciso di tornare su alcuni punti che a suo avviso non è riuscita a rendere chiari in trasmissione. La bresciana ha così scritto un lungo post su IG dove ha cercato di spiegarsi meglio sia sul suo ex coinquilino e sulle accuse di essere un uomo violento che sulla scelta di allontanarsi improvvisamente e senza preavviso dallo studio di Live.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Dopo essersi scusata per aver alzato i toni, la Plevani è tornata a parlare di Salvo Veneziano, squalificato dal Grande Fratello e delle accuse che gli sono state fatte:

“La mia riflessione riguardo alla vicenda di Salvo è più ampia. L’ho difeso e lo difendo dall’etichetta di mostro o orco, com’è stato definito in un articolo. Quando è stato scelto lui tra tanti mi sono chiesta il perché, poi vedendo e ascoltando ho pensato: “ecco perché”. Salvo parla così. Lo faceva 20 anni fa e lo fa tuttora. Lo so io e chi lo conosce da allora. Hanno scelto lui (e gli altri) come rappresentanza delle vecchie edizioni? Spero di no. Io non mi sento rappresentata. Il bello di vedere parte della storia del grande fratello varcare ancora quella porta era bello per vedere la differenza, conoscere gli uomini di oggi. Invece la differenza non c’è stata. Ammetto anche che non hanno avuto modo di dimostrare nulla perché la percezione è che abbiano dato loro poche possibilità di mostrarsi. Il trattamento loro riservato mi ha fatto storcere parecchio il naso, come se fossero concorrenti di serie B”

Cristina ha poi continuano scrivendo che la cosa che le è particolarmente spiaciuta è stata rendersi conto che dopo 20 anni il modo di fare ironia di Salvo sia rimasto lo stesso e sempre a sfondo sessuale, come se le donne fossero pezzi di carne. Ha dichiarato di aver trovato la cosa noiosa ma che questo non fa di Salvo un orco o un violento. È solo un uomo che ha sbagliato.

“La scusante che tutti (quasi tutti) nel privato parlino così non la accetto solo perché a casa propria o nel proprio privato ognuno fa quello che vuole ma qui siamo in televisione e abbiamo una responsabilità. Ma questa responsabilità non fa audience e ascolti. Ammetto.”

Dopo queste affermazioni, la Plevani ha proseguito dicendo che alla fine ognuno ha avuto quello che voleva. Ci sono stati gli ascolti del programma, lo spunto per parlare della cosa anche altrove e il perdono da parte del pubblico per Salvo che, a suo dire, da tutta la situazione è uscito meglio degli altri tre che hanno riso alle sue parole.
Quanto al suo abbandono dello studio, avvenuto durante i video finali di commemorazione, dedicati a Pietro Tarricone, Cristina ha ammesso che non se li aspettava e che la cosa l’ha commossa in un momento che riteneva fuori luogo per le lacrime. Allo stesso tempo trovava irrispettoso piangere per lui quando ci sono persone che ne hanno più diritto.

Leggi anche -> Cristina Plevani pensa a Uomini e Donne: possibile ritorno sul trono

Parole che indicano la sua sensibilità e l’affetto che dopo anni nutre ancora per Pietro, conosciuto come gli altri all’interno della casa del Grande Fratello. Quella stessa casa che ai tempi era ancora lontana dal boom mediatico di oggi. E che, ciò nonostante, ha cambiato il modo di fare tv, mostrando persone semplici, sconosciute e per questo eccezionalmente vere e reali.