Home Bellezza Capelli Balayage biondo | che cosa è e a chi sta bene |...

Balayage biondo | che cosa è e a chi sta bene | Segui i consigli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
CONDIVIDI

Il balayage biondo è una tecnica di schiaritura, che dona ai capelli un effetto naturale, ma non adatta a tutte le donne. Scopriamo a chi sta bene.

Balayage biondo
Balayage biondo Fonte:iStock Photo

Il balayage è una tecnica che rende i capelli schiariti con un effetto naturale e luminoso, è simile ai riflessi causati dal sole.

E’ una vera e propria colorazione permanente che donerà una luce naturale, che schiarisce solo una parte dei capelli, in particolare le lunghezze e le punte.

Non si deve confondere con lo shatush, perchè sono due tecniche differenti, anche se entrambe puntano allo schiarimento. Lo shatush si realizza con una cotonatura delle lunghezze e una sola fase di schiaritura, donando un effetto meno naturale, il balayage prevede prima una schiaritura e poi una seconda fase di colorazione per un effetto più naturale.

Il balayage nasce a Parigi nel 1970 e si diffonde poi negli anni ’90 negli Stati Uniti, ma in Italia arriva nel 2010, ma è soltanto nel 2014 che ottiene successo e viene apprezzato. E’ molto apprezzato da diverse donne, infatti è una tecnica di colorazione molto frequente.
Noi di CheDonna.it vi diamo qualche informazione in più riguardo la tecnica e chi sta bene.

 

Balayage biondo come si fa?

Balayage biondo: come si fa
Balayage biondo: come si fa Fonte:iStock Photo

 

Il termine balayage deriva dal francese balayer , che significa spazzolare, sta ad indicare  come viene fatta la colorazione, si scelgono le ciocche che vengono lasciate libere nella mano mentre il parrucchiere le “spazzola” con il colore scelto.

Per realizzare questa tecnica di schiaritura, non è necessario ritoccare la base, è una soluzione perfetta per l’antiestetica ricrescita, che purtroppo è sempre più visibile sia con le colorazioni classiche che con i colpi di sole. Di solito si ritocca la base nel momento in cui siano presenti capelli bianchi da coprire, in caso contrario il balayage è più facile e veloce. Si lavora sulle lunghezze prestando attenzione anche all’effetto ‘cornice’ di alcune ciocche attorno al viso.

 

Non è consigliabile farlo da sole a casa, perchè è una colorazione particolare, quindi è consigliato affidarsi sempre a un buon parrucchiere, in quanto ci vuole molta dimistichezza nel farlo. Ecco in cosa consiste la tecnica:

  • individuare le ciocche da schiarire: si fa in base alla forma del viso e sul taglio di capelli;
  • una volta che l’hairstylist ha individuato le zone da schiarire, i capelli vengono divisi in cinque grandi ciocche, formando una sorta di stella, partendo dalla nuca;
  • si decolorano le ciocche: deve essere uno o due toni in base al colore naturale dei vostri capelli. Si fa attenzione, in modo da rendere sempre all’effetto naturale e che crei movimento, inoltre l’hairstylist presta particolare attenzione anche a lasciare il sotto ciocche e la parte più centrale della chioma più scura, andando a schiarire così più l’esterno dei capelli;
  • applicare il colore su piccole ciocche di capelli, è importante che la distanza dalla radice dovrà essere di circa 10 cm;
  • lasciare in posa 15 minuti per una schiaritura leggera, oppure per una schiaritura più forte occorrono 30 minuti;
  • si procede al lavaggio e poi alla messa in piega.

Il balayage ha un vantaggio rispetto alle altre tecniche, la durata del colore richiede poca “manutenzione”, inoltre l’effetto prevede che la base resti del colore naturale così la ricrescita sarà meno visibile. Si può ritoccare il colore ogni 3 mesi.

Balayage biondo a chi sta bene?

Capelli castano chiari Fonte: iStock Photo

E’ preferibile realizzare il balayage su capelli naturali rispettando il colore di base ed è particolarmente adatto a colori medi e chiari, come:

  • capelli castani
  • capelli biondi

Il balayage biondo non è adatto a tutte le donne, chi ha i capelli biondi potrà optare per tre sfumature:

  1. sabbia
  2. platino
  3. caramello

Le donne che hanno i capelli biondo scuro, potrebbero optare una soluzione che non crei uno stacco deciso, magari creando ciocche di una tonalità media alternate a ciocche di una tonalità più chiara.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Capelli puliti per più giorni | Consigli utili da seguire

Se gradite una colorazione che stacchi di colore in modo deciso, si può lasciare la base naturale scendendo gradualmente di un tono.

Consigli

Seguite i nostri consigli per non commettere errori:

  • non fate il trattamento più di tre volte all’anno: perchè potreste stressare i capelli;
  • evitare di realizzare il balayage a casa: in quanto non è una tecnica semplice, solo l’hairstylyst ne è capace;
  • tagliate i capelli prima del balayage: perchè il trattamento non si può fare su punte sfibrate o rovinate;
  • non trascurate i capelli dopo il trattamento: anzi nutrite e idratate i capelli con prodotti specifici, e applicate una maschera ristrutturante una volta a settimana.

 

Balayage biondo
Balayage biondo Fonte:Pixabay