Home Salute e Benessere Cardi | cosa sono e che benefici apportano alla salute

Cardi | cosa sono e che benefici apportano alla salute

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:00
CONDIVIDI

I cardi sono verdure simili ai carciofi, che hanno proprietà benefiche per il nostro organismo, scopriamo come utilizzarla e se presenta controindicazioni.

 

Cardi: proprietà e benefici
Cardi: proprietà e benefici Fonte: iStock Photo

I cardi sono una pianta erbacea perenne, che sono una fonte ricca di acqua, sali minerali e fibre. Sono molto conosciuti e apprezzati in quanto hanno diverse virtù per il nostro organismo, dall’attività depurativa a quelle antiossidanti.

Scopriamo in dettaglio cosa sono, quali sono le proprietà e gli utilizzi in cucina.

Cardi: che cosa sono

Cardi: cosa sono
Cardi: cosa sono Fonte: iStock Photo

I cardi vengono definiti dei parenti stretti dei carciofi, perchè fanno parte dello stesso genere Cynara, della famiglia delle Astraceae.

E’ una pianta erbacea, che si presenta con foglie alterne, alcune varietà, non tutte hanno delle foglie spinose, le foglie sono di colore verde con i gambi verde chiaro o bianco.

Si sviluppa in altezza, fino a 2 metri, presentano fiori di colore rosa-violaceo, la parte edibile è rappresentata sia dalla testa del cardo, si fa riferimento alla parte più interna del fiore, che dalle coste fogliari.

Il cardo selvatico cresce spontaneamente su suoli argillosi del Mediterraneo, ma si estende fino a Cipro.

E’ una pianta che presenta i seguenti nutrienti:

  • 94% di acqua
  • 1,7 % di zuccheri
  • 0.6 % di proteine
  • 0,1 % di grassi
  • 1,5 % di fibre

Inoltre contiene sali minerali, ecco quali:

  • potassio
  • ferro
  • rame
  • sodio
  • magnesio
  • zinco
  • manganese
  • calcio
  • fosforo.

Tra le vitamine troviamo quelle del gruppo B (B1, B2, B5, B6) , poi la vitamina C ma soprattutto un importante contenuto di folati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Vitamina C | in quali alimenti la ritroviamo | Scopriamo i benefici

Proprietà benefiche dei cardi

Ipoglicemizzante
Ipoglicemizzante Fonte: Pixabay

I cardi sono una verdure molto importante per il benessere del nostro organismo, esaminiamo in dettaglio i benefici. Le foglie presentano vari principi attivi come cinarina, glucosidi, tannini e inulina, sostanze che determinano le proprietà del cardo:

  • ipoglicemizzante: mantiene sotto controllo la glicemia;
  • abbassa i livello di colesterolo cattivo;
  • stimola l’appetito: se si consumano come aperitivo,
  • tonifica i tessuti;
  • ottimo digestivo: difatti vi si preparano dei liquori a tale scopo;
  • diuretico e depurativo: molto utili per disintossicare fegato e reni;
  • stimola la montata lattea;
  • incrementa l’attività del metabolismo: favorendo la perdita di peso
  • antiossidante:  grazie alla ricchezza di flavonoidi di cui dispone;
  • lassativo: fonte ricca di fibre.

 

Come si utilizza in cucina

Cardi al forno
Cardi al forno Fonte: iStock Photo

Il cardo è una verdura un pò amara, quindi quando lo comprate, scegliete bene, quelli verdi sono molto amari, quelli che sono leggermente sbiancati son più teneri e dolci.Poi il cardo deve essere turgido e compatto, non morbido e neanche un pò aperto.Dopo averlo acquistato, lo conservate in frigo,per jun massimo di 10 giorni, ma non li congelate.

I cardi si possono preparare in diversi modo, ecco alcuni:

  • fritti con del burro
  • farli a zuppa

Prima di cucinarli si consiglia di metterli in una ciotola ampia con dell’acqua e del limone, a fettine, in modo da eliminare l’amaro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Acqua e limone, 10 ottimi motivi per cui è meglio berla invece di assumere farmaci

Procedete in questo modo:

  • prendete il cespo
  • togliete le foglie e le coste più dure e fibrose
  • eliminate i filamenti  fibrosi
  • spuntate la cima
  • tagliate il cardo a tocchetti di 10 cm circa
  • metteteli nell’acqua con il limone.

Procedete con la preparazione della ricetta che preferite.

Controindicazioni

Il cardo non presenta particolari controindicazioni, chiedete il parere medico se soffrite di pressione alta, perchè il consumo eccessivo potrebbe dar luogo a nausea e mal di testa.

Cioccolato fondente e ilo coloesterolo
Colesterolo e cioccolato Fonte: iStock Photo