Dieta contro i trigliceridi alti: i cibi in e quelli out

dieta
dieta trigliceridi i Spock

I trigliceridi alti si combattono anche con una dieta sana ed equilibrata: nessun grasso in cucina e cotture veloci.

dieta
dieta trigliceridi i Spock

Le feste vi hanno lasciato cattivi ricordi come un aumento dei trigliceridi? Nessun problema, esiste anche una dieta per contro i trigliceridi alti, per riequilibrare il nostro corpo e ripartire alla grande in ogni occasione.
I trigliceidi sono grassi che normalmente vengono utilizzati per produrre l’energia necessaria al nostro fisico, un loro livello eccessivo composta problemi arteriosi e di circolazione. Uno dei rimedi migliori è quello di seguire una dieta equilibrata, anche consultando un nutrizionista.

I problemi del fisco, come spesso succede, si combattono e si prevengono a tavola, con un regime alimentare equilibrato nel quale evitare quei cibi che possono rivelarsi dannosi per l’organismo. Anzitutto bisogna privilegiare i carboidrati rispetto agli zuccheri (come dolci e gelati), anche se non bisogna mai esagerare con le quantità di pasta e pane, soprattutto se di grano duro, ma anche di riso.

Tra gli alimenti assolutamente vietati per chi abbia i valori di trigliceridi troppo alti (si determinano con semplici esami specifici) ci sono le carni grasse, ma anche le salsicce e l’anatra, le viscere degli animali, come fegato, cervello, reni, cuore e così via. Inoltre il tuorlo d’uovo e la panna, il cioccolato, i frutti di mare quali gamberi e aragoste, il latte intero e prodotti lattiero-caseari grassi, il burro e la pasticceria industriale. Infine il cocco e le salse a base di grasso di cocco, i cibi fritti e le bevande troppo zuccherate o alcoliche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cioccolato fondente: dieci e più motivi per cui mangiarlo fa bene

Dieta contro i trigliceridi alti, cosa portiamo in tavola?

Salmone

Non preoccupatevi però, comunque ce ne sono molti concessi. A partire dal pesce, soprattutto quello che contiene molto Omega 3 e che compare speso nelle nostre diete. Ma anche carni magre come vitello, manzo, agnello, coniglio e lepre e dal pollame eliminando però il grasso della pelle. In questi casi è comunque sempre suggerita una cottura priva di grassi, possibilmente al vapore o al massimo alla griglia. Inoltre tra gli alimenti consentiti ci sono l’albume dell’uovo, tutti i legumi, tutti i preparati a base di farina integrale come pane, pasta e riso, ortaggi e insalate (condite con olio d’oliva e di semi, ma anche aceto).

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

E ancora il latte parzialmente scremato o al massimo scremato, lo yogurt scremato e diversi prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi.
Tra i consigli generali utili per tutti c’è il fatto di distribuire i pasti in più riprese che ha un impatto positivo sui livelli di lipidi nel sangue, mangiare al massimo 2 pezzi di frutta al giorno evitando quella troppo zuccherina, aumentare il consumo di fibra, diminuire il consumo di sale e bere almeno due litri di acqua al giorno che aiuta anche a depurare l’organismo.