Brufoli sul mento | le principali cause della comparsa

I brufoli sul mento sono molto diffusi sia negli adolescenti che nelle donne, ma quali possono essere le cause principali? Scopriamole 

Brufoli sul mento
Brufoli sul mento (Thinkstock Photos)

brufoli sul mento sono fastidioso inestetismo della pelle, che interessa diverse persone, soprattutto le donne e gli adolescenti.

Le cause sono varie, ma sicuramente quella più comune è l’eccesso di sebo o di cellule morte, che sono molto comuni in questa zona specifica del viso.

I brufoli sono delle lesioni cutanee, un infezione di tipo batterica, si presentano con una punta bianca, che contiene il sebo.

Scopriamo le principali cause della comparsa di brufoli sul viso e come si possono eliminare.

Brufoli sul mento: le principali cause

cibo spazzatura
Cibo spazzatura Fonte: iStock Photo

Le cause della comparsa dei brufoli sono diverse, ma al di la di tutto, non sono comunque graditi, inoltre si trovano sul mento, che è ben evidente e spesso è difficile coprirli.

Ecco le principali cause della comparsa dei brufoli sul mento:

  • acne
  • alterazioni ormonali.

Sono molto comuni durante l’adolescenza, ma comunque frequenti nelle persone adulte, in quest’ultimo caso può dipendere da problemi endocrini o ormonali.

Non solo l’acne e le alterazioni ormonali sono le cause principali della formazione dei brufoli, ecco gli altri motivi:

  • produzione eccessiva di sebo
  • infiammazione delle ghiandole sebacee: che può causare un infezione generata da diversi batteri, come il Propionibacterium acnes. Questa infiammazione dipende sia dallo squilibrio soprattutto nell’adolescenza,  prima e durante il ciclo mestruale o durante la gravidanza;
  • alimentazione squilibrata: le persone che assumono regolarmente cibi molto grassi, o che contengono molto zuccheri, possono generare la formazione di brufoli. Anche cibi definiti spazzatura sono da evitare;
  • scarsa pulizia del viso: se non si deterge quotidianamente il viso con prodotti specifici e delicati, si può incorrere alla formazione di brufoli;

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Pulizia del viso | Ecco tutti i suggerimenti da seguire ogni giorno

  • predisposizione genetica
  • uso di prodotti aggressivi per la pelle del viso: si intendono sia quelli detergenti che quelli per make-up di qualità scadente. Esistono in commercio alcuni fondotinta possono ostruire i pori, e quindi non permette alla pelle di respirare.
  • stress eccessivo: le persone che vivono periodi di stress eccessivo, sono più predisposti alla formazione di brufoli;
  • esposizione eccessiva ai raggi UV
  • strofinare spesso il mento o sorreggersi il mento con la mano: la pelle si irrita e si espone più facilmente a infiammazioni e infezioni. Negli uomini invece potrebbe dipendere da una cattiva rasatura, che va a ostruire il bulbo pilifero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Acne: la posizione dei tuoi brufoli indica il tuo stato di salute

Come si possono eliminare

Medico specialista Fonte: iStock Photo

Quando compare il brufolo si presenta con un gonfiore, un rossore, e in alcuni casi risulta anche doloroso.

Non sempre, ma in alcuni casi i brufoli possono causare prurito, soprattutto nella fase iniziale, poi si manifesta un indolenzimento della zona col procedere dell’infiammazione e infezione.

I brufoli scompaiono dopo alcuni giorni da soli, dopo aver fatto il loro decorso naturale, non si devono mai rompere. Questo perchè si può peggiorare la situazione e rendere ancora più grave l’infiammazione, perchè con la rottura fuoriesce il pus, che potrebbe contagiare un’latra parte del viso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Pelle: 10 segreti per averla sempre perfetta

E’ consigliabile rivolgersi al dermatologo, se la comparsa dei brufoli è frequente ed eccessivi sul viso, così potrà indagare sulle cause e vi indicherà il trattamento più efficace. Se la causa della comparsa dei brufoli, dipende dall’eccesso di sebo, che è causato da uno scompenso ormonale, sarà il ginecologo che vi prescriverà un’eventuale terapia da seguire.

Viso ben deterso Fonte: iStock Photo