L’invecchiamento sessuale è un mito o una realtà?

0
24

La sessualità legata all’età. Cosa sapere sull’invecchiamento sessuale, quali sono i miti e le realtà secondo gli esperti

Se tuo marito fa queste 10 cose, il tuo matrimonio durerà per sempreLa sessualità degli anziani è stata a lungo tabù o contrassegnata da molte idee sbagliate. Diventiamo meno attratti dalla sessualità con l’età? Il desiderio sessuale muore? Cosa cambia in termini di pratiche sessuali? Quali sono le differenze tra uomini e donne? Ecco le risposte degli esperti.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Tutto sull’invecchiamento sessuale

sport in coppia
Fonte: Istock

Il progresso medico, nonché l’evoluzione delle mentalità oggi permettono agli anziani di vivere una sessualità più soddisfacente. Secondo uno studio americano condotto nel 2017, il 76% degli uomini e il 54% delle donne di età superiore ai 65 anni hanno un interesse per il sesso. La soglia dell’invecchiamento biologico si trova attualmente tra i 75 e gli 80 anni. Uno studio svedese ha dimostrato che l’interesse e l’attività sessuale diminuiscono significativamente a queste età.

Sessualità legata a quella della giovinezza e della cultura

Indubbiamente, i livelli di testosterone o estrogeni diminuiscono con l’età. Tuttavia, come spiegato dal dott. Marc Ganem, presidente dell’Associazione mondiale di sessuologia, in una conferenza dell’ESSIR (Società europea per la ricerca sessuale e sull’impotenza), ci sarebbe una stretta relazione tra l’attività sessuale durante la giovinezza e quella dell’anziano. Coloro che avevano un forte appetito sessuale da giovani continuerebbero ad avere un grande desiderio da anziani, e viceversa. Lo specialista ricorda inoltre che deve essere preso in considerazione il peso degli standard socioculturali specifici per ogni generazione.

Una realtà più forte per gli uomini che per le donne

Il declino dell’attività maschile è spesso legato a difficoltà di erezione. I fattori biologici svolgono quindi un ruolo più importante degli aspetti psicosociali. La disfunzione erettile negli uomini è spesso spiegata dallo stato generale di salute.
Per le donne, i fattori psicosociali (persone care, lavoro, attività sessuale precedente, disturbi sessuali del partner, ecc.) hanno un’influenza pari o addirittura maggiore di fattori biologici (come deficit di estrogeni o androgeni). Quest’ultimo preferirebbe agire come “precipitanti” in caso di difficoltà sessuali già presenti. Questo è il motivo per cui la menopausa non causa necessariamente problemi sessuali.

Leggi anche:

Per mantenere l’accordo sessuale nella coppia, è necessario accogliere queste trasformazioni con dolcezza, per riscrivere la storia comune secondo questi nuovi accordi.  Come spiega Marie-Dominique Linder, terapista psico-corporea, l’invecchiamento porta anche una forma di saggezza che trasforma il rapporto che abbiamo con il sesso:

“Man mano che invecchi sai cosa è più prezioso, te stesso, gli altri e le relazioni. Forse è tempo di lasciare andare le barriere, i complessi e liberarsene. L’apparenza non conta tanto quando il corpo è invecchiato. Il desiderio diventa meno spinto. Gli uomini scopriranno il piacere di creare l’amore. Sono spesso sorpresi di scoprire il loro lato femminile nella morbidezza delle carezze, della lentezza, della progressione. “

Per le donne, la menopausa è un momento ricco per trasformarsi e scoprire una nuova libertà di essere, rompendo le catene di rappresentazioni della gioventù che creano false idee, una fonte di complessi.

“La sessualità degli anziani è più ampia, meno egoistica. Favorisce la relazione, l’intimità, l’autenticità e l’amore. Ampia diffusione delle sensazioni di piacere e non solo nelle aree genitali. Tutto il corpo diventa erotico, fonte di piacere e orgasmo “, afferma il terapeuta.

Soluzioni per problemi sessuali legati all’età

In primo luogo, notare che aver sostenuto l’attività fisica migliora la salute che a sua volta influenza la sessualità. Mantenere questo circolo virtuoso ci manterrebbe quindi in forma a tutti i livelli.

I farmaci collaterali per gli uomini IPDE-5 (Viagra, Cialis, ecc.) Hanno rivoluzionato i problemi della disfunzione erettile e una sostituzione del testosterone sembra anche migliorare la libido nella maggior parte dei pazienti. Per le donne, si può anche prendere in considerazione la sostituzione ormonale (estrogeni e progesterone). In ogni caso, è importante discutere i rischi e i benefici con un medico.

L’invecchiamento sessuale è quindi sospeso tra mito e realtà. Si tratta soprattutto di scoprire un’altra forma di sessualità che ci viene offerta quando siamo maturi. Concluderemo infine con le parole del nostro terapeuta: “Invecchiare è scoprire la nostra tenerezza e un principio illimitato di vita che supera la vita e la giovinezza del corpo. Eterna giovinezza che dà al desiderio la forza di essere soddisfatta nell’atto di incontrare due cuori legati al sesso e a tutte le cellule animate. “