Home Salute e Benessere Ciclo irregolare | quali sono le possibili cause e i rimedi

Ciclo irregolare | quali sono le possibili cause e i rimedi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30
CONDIVIDI

Almeno una volta nella vita di una donna si è presentato un ciclo irregolare, che il più delle volte è temporaneo. Scopriamo le cause e le terapie.

Ciclo mestruale irregolare le possibili cause
Ciclo mestruale irregolare Fonte: iStock Photo

 

Nella vita di ogni volta è accaduto almeno una volta un ciclo mestruale irregolare, questo può dipendere da diversi motivi.

Spesso è un fenomeno temporaneo che non deve sostare sospetti, ma ci sono casi in cui la situazione può essere più seria del dovuto.

Per scoprire l’entità del ciclo irregolare, bisogna solo affidarsi ad un medico specialista, nel momento in cui si verifica più volte questo fenomeno.

Noi di CheDonna.it vi diamo delucidazioni sulle possibili cause e i rimedi.

Ciclo irregolare e le possibili cause

Ciclo irregolare
Ciclo irregolare Fonte:
iStock Photo

Innanzitutto facciamo chiarezza su cosa è un ciclo irregolare  e quali sono le possibili cause.

E’ capitato almeno una volta nella vita di una donna, avere un ciclo irregolare, per  periodi più o meno lunghi con intensità variabile.

Facciamo chiarezza tra un ciclo regolare e non:

  • ciclo mestruale regolare:  si presenta ogni 28-30 giorni, può variare da donna a donna, in quanto dipende molto dalla fisiologia della donna, dallo stress e da tutta una serie di fattori, esterni o interni
  • ciclo irregolare: si definisce quando le mestruazioni non arrivano mai lo stesso giorno del mese, oppure inizia a saltare per uno o più mesi, oppure si presenta più volte nell’arco dello stesso mese.

Fisiologicamente, le mestruazioni arrivano ogni 4 settimane, la durata varia da donna a donna dai 3 giorni a 6 giorni, con un flusso più o meno abbondante. In maniera generale possiamo affermare che il range di normalità va dai 21 ai 35 giorni tra una mestruazione e l’altra, ma la comunemente arriva ogni 28 giorni.

Molte donne lamentano di avere un ciclo irregolare quando non si presenta lo stesso giorno del mese precedente. Ma non è proprio corretto, in quanto possono accadere dei mesi in cui il ciclo è variabile, perchè se mai si è in un periodo di stress maggiore.

Clicca sulla foto per scoprire il nostro speciale sul Natale

 

Speciale Natale chedonna.it
Natale Che Donna

Certamente sarà il ginecologo che dopo vari accertamenti e diagnosi, vi potrà confermare Se il vostro ciclo è da definirsi irregolare.

L’irregolarità mestruale viene diagnosticata sulla base di tre elementi:

  1. durata
  2. ritmo
  3. quantità

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ciclo mestruale: perché il seno si gonfia in quei giorni del mese?

Il ciclo si definisce irregolare in questi casi:

  • polimenorrea: ciclo talmente ravvicinato da presentarsi due volte nello stesso mese;
  • oligomenorrea: quando l’intervallo tra una mestruazione e l’altra supera i 32-35 giorni,
  • amenorrea: si intende l’assenza di mestruazioni recidivante;
  • menorragia: è una perdita ematica mestruale particolarmente abbondante ed anomala;
  • ipemenorrea: sono perdite ematiche mestruali che superano gli 80 millilitri giornalieri, e con una durata che va oltre i canonici 7 giorni

Cause fisiologiche

Allattamento e ciclo mestruale irregolare
Allattamento Fonte: iStock Photo

Dopo aver fatto chiarezza sul flusso irregolare, è importante conoscere le cause, è importante chiarire che prima dei 20 anni, e dopo i 45, le alterazioni del flusso mestruale sono del tutto normali.

La variabilità del ciclo mestruale può essere condizionato da determinati periodi della vita di una donna, ecco le cause fisiologiche principali

1- Adolescenza

In questa fase il ciclo mestruale si presenta irregolare perchè si è nel pieno di una “burrasca ormonale”, devono trascorrere almeno 3 anni per regolarizzarsi del tutto.
Si deve dare il tempo al corpo di abituarsi al cambiamento ormonale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Ciclo mestruale scarso: quali sono le cause e la diagnosi

2- Allattamento

Durante questa fase il primo ciclo di mestruazioni dopo il parto viene detto comunemente capoparto e si presenta circa 40 giorni dopo il parto.
Ma il ciclo non è detto che si regolarizza, le donne che allattano potrebbero avere un ciclo irregolare anche fino a 9/12 mesi dopo al parto, o per tutto l’allattamento.
Questo dipende dall’ormone specifico la prolattina, che induce la produzione di latte e allo stesso tempo inibisce la comparsa del ciclo mestruale.

3- Premenopausa

E’ il periodo che precede la menopausa, ed è accompagnata da mestruazioni irregolari, di solito si manifestano delle alterazioni con un ciclo molto abbondante o completamente scarso. Ci sono casi in cui le mestruazioni sono distanziate da intervalli molto lunghi o brevi.

E’ fondamentale approfondire, rivolgendosi al ginecologo, che potrà eventualmente escludere delle patologie serie e una possibile gravidanza.

Le cause dell’irregolarità mestruale potrebbero essere anche altre ecco:

  • Alterazioni ormonali di varia origine
  • Sindrome dell’ovaio policistico
  • Fibromi uterini
  • Malattia infiammatoria pelvica
  • Endometriosi
  • Tumore dell’endometrio
  • Tumori alle ovaie
  • Malfunzionamento della tiroide
  • Pillola contraccettiva
  • Malnutrizione e sottopeso
  • Anemia
  • Abuso di droghe o alcool
  • Assunzioni di farmaci, come steroidi o sangue-diluenti
  • Stress

Rimedi e terapie

Ciclo irregolare consultare il medico
Medico specialista Fonte: iStockt Photo

E’ importante chiarire che se l’alterazione del ciclo mestruale dipende da fattori esterni, come l’utilizzo di alcuni medicinali, basterà sospenderne l’assunzione, per far si che il ciclo torni regolare.
Le terapie da adottare vanno comunque valutate dal medico specialista, tramite degli esami.

Nel caso in cui la causa non riguarda alcuna patologia particolare o pericolosa, di solito il  il problema si risolve spontaneamente.

Se si vuole ripristinare l’equilibrio ormonale,il medico vi farà assumere gli estroprogestinici, utilizzando la pillola anticoncezionale come terapia per il ciclo irregolare. Bastano dei periodi di trattamento molto anche di 6 mesi, per poter far regolarizzare il ciclo.

Il ciclo irregolare può dipendere anche dall’alimentazione, quindi è necessario regolarizzare la dieta e iniziare un percorso di integrazione alimentare completo.

Un nutrizionista farà il caso vostro, in quanto cercherà di darvi indicazioni a riguardo.

Si può concludere che cambiare stile di vita, più sano e meno sedentario, spesso sono sufficienti per risolvere il problema, se nonostante ciò il ciclo mestruale resta irregolare, è necessario fare accertamenti specifici.

Ciclo mestruale in ritardo
Ciclo irregolare Fonte:iStockPhotos