Home Curiosità 6 abitudini che influenzano la tua virilità

6 abitudini che influenzano la tua virilità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40
CONDIVIDI

Gli uomini generalmente attribuiscono un valore elevato ai gioielli di famiglia, simboli della loro virilità! Tuttavia, alcune abitudini della vita quotidiana possono essere dannose e influenzare negativamente la vita sessuale e la fertilità maschile.

coppia crisi
 (Istock)

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Ecco le 6 abitudini da evitare per la salute della virilità e della fertilità maschile

1 – Non fare abbastanza sport

Lo sport non solo aiuta a mantenere la linea ma è anche il miglior alleato della virilità. In effetti, avere un’attività fisica regolare migliora le prestazioni sessuali maschili e previene la disfunzione erettile che può verificarsi con l’età.

Questi fatti sono stati confermati da uno studio americano condotto su 1709 uomini di età compresa tra 40 e 70 anni. Lo studio ha dimostrato che gli uomini di età superiore ai 40 anni che praticano sport regolarmente hanno meno probabilità di avere una disfunzione erettile. I ricercatori hanno concluso che 30 minuti di attività fisica al giorno aiutano a preservare la funzione erettile.

È inoltre importante notare che mantenere la linea gioca un ruolo importante nell’erezione. Secondo uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Harvard negli Stati Uniti, che ha coinvolto 1981 uomini di età compresa tra 51 e 88 anni, il 30% dei quali è soggetto a disfunzione erettile, nei partecipanti con una circonferenza della vita superiore a 1,07 m raddoppiava il rischio di avere disfunzione erettile. Approfondisci l’argomento: Lo sport fa aumentare la produzione di spermatozoi

2 – Fumo

A lungo associato alla virilità e alla seduzione, il fumo non è il miglior amico dell’erezione.

Il tabacco può essere un fattore di rischio per la disfunzione erettile a causa del suo effetto sulle arterie. In effetti, il fumo danneggia le arterie a lungo termine e colpisce le sottili vene del membro maschile, responsabili dell’erezione grazie al flusso sanguigno. Il tabacco può quindi non solo causare problemi cardiovascolari ma anche disfunzione erettile. I fumatori hanno il doppio delle probabilità di sviluppare questo problema rispetto ai non fumatori.

Inoltre, il tabacco può anche influenzare la qualità dello sperma e quindi la fertilità. Secondo un’analisi di vari studi scientifici, pubblicati sulla rivista europea di urologia, il tabacco ha un impatto sugli spermatozoi. Questi ultimi diventano meno rapidi, meno numerosi e hanno una forma diversa che rende difficile la fecondazione. Scopri le 27 malattie provocate dal fumo di sigaretta

3 – Non fare sesso frequentemente

È chiaro, ovviamente, che la disfunzione erettile fa rima con meno rapporti sessuali. Ma il sesso meno frequente può causare disfunzione erettile? I ricercatori dell’Università di Tampere, in Finlandia, si sono interessati a questo argomento.

Hanno studiato il caso di 989 uomini di 59 anni, tenendo conto delle loro possibili patologie. I risultati dello studio hanno mostrato che la disfunzione erettile era maggiore nei partecipanti che avevano rapporti rari (meno di una volta alla settimana). Conclusione: fare l’amore più spesso aiuta a prevenire la disfunzione erettile. Scopri 3 alimenti contro la disfunzione erettile che sostituiscono il Viagra

4 – Consumare cibo spazzatura

Una dieta povera non influisce solo sulla salute generale, ma può anche causare disfunzione erettile. Infatti, consumare molti fast food, prodotti trasformati e alimenti ricchi di zuccheri e grassi ha un impatto diretto sulla circolazione sanguigna e quindi ha un effetto sull’erezione. Ricorda anche che una cattiva alimentazione è una delle cause dell’obesità e del sovrappeso, che promuovono la disfunzione erettile.

5 – Non dormire abbastanza

La mancanza di sonno può avere molte conseguenze sulla salute. Ciò influisce sul funzionamento generale del corpo e influisce sul nostro umore, sulla nostra produttività e sul nostro livello di concentrazione. Ma non solo: la mancanza di sonno contribuisce anche alla bassa libido e ha un effetto deleterio sulla qualità dello sperma.

Secondo uno studio danese pubblicato sull’American Journal of Epidemiology, le persone che soffrono di disturbi del sonno hanno una scarsa qualità dello sperma. Producono il 29% in meno di sperma, che probabilmente avrà una forma atipica.

6 – Utilizzare la protezione solare

Utilizzato per proteggere la pelle dai raggi UV, la protezione solare potrebbe influire sulla fertilità maschile. Queste creme contengono molti prodotti chimici che fungono da creme solari. Una volta assorbiti dalla pelle, passano nel flusso sanguigno e possono influenzare la funzione degli spermatozoi. Uno studio danese presentato al congresso annuale della Endocrine Society negli Stati Uniti ha testato 29 filtri utilizzati nei filtri solari per un esperimento su cellule sane di spermatozoi, creando lo stesso ambiente di quello delle tube di Falloppio. I risultati hanno mostrato che 13 filtri dei 29 testati hanno influenzato la funzione delle cellule spermatiche, e quindi la fertilità.

Clicca sull’immagine che segue per scoprire tutti i nostri consigli su eros e coppia

Coppia: 8 infezioni sessualmente trasmissibili per via orale