Attacchi di fame e voglia di dolci con il freddo | Stiamo attenti al peso

0
46

Gli attacchi di fame e la voglia di dolci aumenta sempre di più durante alcuni mesi dell’anno. Scopriamo in quale periodo mangiamo di più.

Attacchi di fame con il freddo Attacchi di fame IstockPhotos

 

Con i cambiamenti climatici, soprattutto con l’arrivo della stagione invernale, si tende a mangiare di più, ma perchè questo accade? I dolci sono cibi che si consumano di più, ma c’è una risposta a ciò, in quanto la richiesta calorica tende ad aumentare nel periodo invernale, perchè si consuma più energia per mantenere la temperatura corporea.

Noi di CheDonna.it vi diamo qualche informazione in più per stare attenti alla vostra linea, durante il periodo invernale.

 

Freddo e voglia di dolci

Attacchi di fame con freddo Attacchi di fame IstockPhotos

Quando fa freddo, le temperature si abbassano, la voglia di dolci e di cibo aumenta in quanto si bruciano più calorie.

Questo accade, perchè il corpo ha bisogno di più calorie,  quando fuori le temperature sono prossime alla zero, il corpo deve bruciare una maggiore quota di calorie  per garantire la temperatura corporea. In estate invece questo non avviene.

Il dilemma è risolto, quante volte vi siete chieste perchè si ingrassa di più in inverno nonostante in estate si mangia spesso fuori casa, o si consumano dolci, gelati e snack?

La risposta è perchè si mangiano dolci e cibi calorici per sopperire alla richiesta di calorie, ci fa aumentare di peso, inoltre in inverno si sa ci si muove di meno e quindi si bruciano meno calorie.

Perchè si mangia di più

Attacchi di fame e stress Attacchi di fame IstockPhotos

Il freddo ci invoglia a stare a casa al caldo, magari sul divano a vedere un bel film con una tazza di cioccolata calda e dei biscotti, la voglia di zuccheri aumenta.

Uno studio di ricerca è stato  pubblicato sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition, lo studio ha esaminato per un anno il comportamento a tavola di 600 adulti e ha rilevato come l’inverno sia la stagione in cui introduciamo cibi più grassi e calorici.

Lo studio, ha dimostrato che durante la stagione invernale, si integrano alimenti, che apportano 90 calorie in più al giorno rispetto alla primavera, con un picco più alto nel mese di novembre.

Ecco i motivi che spingono le persone a mangiare di più:

  1. Sentirsi tristi: in inverno la luce va via prima e questo fa aumentare gli stati di tristezza, in quanto ci si rende conto che l’estate è terminata. L’inverno ha preso posto con le sue giornate brevi, buie e piovose, che ci inducono a consolarci nel dolce
  2. Il cibo produce calore: uno studio di ricerca pubblicato nel Journal of Biological Chemistry ha dimostrato che, con il freddo, la produzione di calore diventa una priorità per l’organismo, quindi si assumono più grassi per produrre più calore. Purtroppo tutti sanno che gli alimenti molto grassi, soprattutto quelli non consumati si trasformano in depositi.
  3. Lo stress aumenta: con la fine della stagione estiva, la scuola, il lavoro rientra a pieno regime, quindi la mente si proietta verso mesi lunghi, freddi, piovosi, ed interminabili. Questo ci stressa, quindi ci appaghiamo con del cibo spazzatura, che non è per niente salutare al nostro organismo.

 

Attacchi di fame: state attenti alla linea

Mangiare in modo incontrollato solo per appagare un desiderio, non ci si rende conto, che è una fame nervosa ed esagerata, quindi trovare negli alimenti come dolci, cioccolato e panini calorici un senso di consolazione più immediato e rapido non è affatto corretto e salutare.

Come si può ovviare a questo problema? Un modo c’è, assumere alimenti che aumentano la sazietà e apportano poche calorie. Ecco  alcuni alimenti da assumere:

  • ortaggi e verdure: come i finocchi, sedano, spinaci, scarole , sono alimenti ricchi in fibra e con ottimo potere saziante.
  • legumi
  • pesce
  • cereali

L’alimentazione è importante ma sarebbe molto importante fare dell’attività fisica per far si che il metabolismo si mantenga sempre in attività.

Ogni tanto concedetevi qualche dolce, ma sempre con moderazione.