Zecchino d’Oro | bocciato il momento “prova del cuoco”

0
23

Durante la prima puntata de Lo Zecchino d’Oro è stato inserito uno spazio dedicato alla cucina che al pubblico non è piaciuto.

antonella clericiÈ tornato in tv l’appuntamento annuale con lo Zecchino d’Oro che quest’anno è presentato da Antonella Clerici. La prima puntata, andata in onda ieri, ha subito già le prime critiche per via di un’innovazione della quale, a quanto pare, si poteva fare benissimo a meno, almeno a detta del pubblico. Si tratta dell’angolo dedicato alla cucina in cui la conduttrice Antonella Clerici (che in un primo momento sembrava essere ormai fuori dalla Rai) ha, tra le altre cose, improvvisato la preparazione dei bomboloni in quella che è sembrata una vera prova del cuoco in versione ridotta. Una scelta che gran parte del pubblico da casa sembra non aver apprezzato.

La prova del cuoco allo Zecchino d’oro è stata bocciata dal pubblico

Antonella Clerici

Chi conosce Antonella Clerici sa bene come il suo nome sia indissolubilmente legato a quello del noto programma di cucina “La prova del cuoco” da lei presentato per tanti anni.
Sebbene ormai da un po’ non sia più al timone del programma, la Clerici è rimasta legata a quel format, tanto da riproporlo in chiave ludica nel corso della prima puntata de Lo Zecchino d’Oro.
Una scelta che è stata apprezzata da alcuni ma che in molti hanno dimostrato di non gradire affatto.
Sono stati tanti, infatti, i commenti su Twitter dove il pubblico si è detto più desideroso di ascoltare i bambini cantare che di vedere donne impegnate ai fornelli.
L’esperimento culinario, quindi, sembra non essere riuscito, almeno per la prima puntata che in tal senso ha ricevuto più critiche che elogi.
Certo, questo è il periodo in cui la cucina in tv va fortissimo e sembra funzionare anche per i bambini. Vederla in un programma storico che fino ad oggi ne ha fatto sempre a meno, però, sembra non essere una cosa facile da digerire.

Leggi anche -> Antonella Clerici è pronta a riprendersi la prova del cuoco

Chissà che ripetendo la cosa o dandole una forma diversa i pareri non cambino, portando ad un equilibrio tale da fare la differenza.
Per la Clerici ci sono ancora ben tre puntate per sperimentare e forse, passato il primo momento di stupore, anche il pubblico apprezzerà la possibilità di imparare una nuova ricetta, tra una canzone e l’altra. Purché, come molti han fatto notare, ciò non tolga troppo spazio ai bambini che dovrebbero essere gli unici protagonisti del programma.