Home Bellezza Unghie Manicure perfetta | gel o semipermanente | Qual’ è la differenza

Manicure perfetta | gel o semipermanente | Qual’ è la differenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:00
CONDIVIDI

Volete sempre le mani con lo smalto perfetto e senza fare quei ritocchi continui? Le soluzioni sono due: gel o semipermanente.

 

Gel o semipermanente

Avere le mani perfette, lisce e setose e con dello smalto sempre perfetto non è semplice. Ci sono donne che amano cambiare spesso il colore dello smalto, anche  più volte alla settimana, perchè piace che si abbini all’outfit o al trucco. Altre donne che amano lo smalto che duri a lungo anche anche se non gradiscono lo stesso colore.

Se siete di quest’ultima opinione, allora decidete di fare una ricostruzione in gel o il semipermanente, così da avere delle unghie impeccabili per più di una settimana.

Noi di CheDonna.it vi informiamo sulle due tecniche, illustrandovi i pro e i contro.

 

Semipermanente e gel: differenza

Le mani sono il biglietto da visita di ogni donna, quindi averle sempre in ordine e con lo smalto sempre perfetto è cosa comune. E’ brutto vedere lo smalto rovinato e poi ritoccato per rimediare, o scegliete di non tenerlo proprio, o eliminatelo o scegliete delle tecniche che vi permettano una permanenza maggiore.

A volte il tempo speso tra il lavoro, la casa e la famiglia, non ci permette di dedicarci troppo a noi stessi, o magari si pensa a cose più importanti. Le unghie spesso cadono in secondo piano, ma se volete averle sempre in perfetto ordine con lo smalto potete optare a due tecniche: lo smalto semipermanente o la ricostruzione in gel. Per chi si affaccia per la prima volta a questa realtà, la differenza tra queste due tecniche è:

  • ricostruzione in gel: è una tecnica che consente di dare una nuova forma o lunghezza all’unghia, in quanto il gel si fissa sulla vostra unghia e si solidifica tramite una  lampada UV/LED.. L’unghia risulterà molto resistente può durare anche un mese. Il gel si rimuove  attraverso una limatura;
  • smalto semipermanente: è una tecnica che consente di fissare lo smalto sempre  con una lampada UV/LED, ma a differenza della prima tecnica, non vi permette di modificare la forma dell’unghia. La durata è più breve di circa  2 settimane e la rimozione è più semplice e veloce.

La ricostruzione in gel è consigliata soprattutto per le donne che hanno le unghie molto rovinate, fragili, che si sfaldano spesso. Se avete le unghie corte, e le preferite lunghe ma spezzandosi spesso non riuscite a farle crescere, questa è la tecnica più adatta a voi.  Le donne che lavorano con le mani e le vogliono sempre perfette, possono scegliere la ricostruzione però rispetto al semipermanente è più costosa.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Smalti di tendenza per la stagione autunno inverno 2019

 

La manicure con smalto semipermanente è molto più pratica, più veloce, non è molto costosa, e ha una durata minore.

Lo smalto si applica in 3 step, ma sempre sotto la lampada UV/LED.

È consigliata a chi non ha problemi problemi alle unghie, quindi lo fa solo per avere uno smalto perfetto per 2 settimane circa. Inoltre si elimina facilmente con un solvente specifico. Il vantaggio è il prezzo perchè e più economico, ma lo svantaggio è che viene fatto spesso.

Ci sono rischi o controindicazioni?

Lampada Unghie UV LED da 50W Manicure/Pedicure per Gel Unghie

La prima cosa che viene in mente a tutte e i danni da raggi UV,  ma la dottoressa Alessandra Vasselli di AIDECO ci rassicura, affermando che : “L’esposizione agli ultravioletti dura un periodo di tempo molto breve ed inoltre dovrebbe riguardare soltanto solo l’area dove il gel è posto sulla lamina ungueale e che, sotto l’azione dei raggi ultravioletti, si fissa sull’unghia e si indurisce”.

Quindi dopo questa affermazione, possiamo stare tutte più serene, però il consiglio è di affidarsi sempre a persone qualificate ed esperte.

I professionisti, garantiscono l’utilizzo di materiali, tra cui i solventi e gli smalti stessi, di qualità superiore, non solo rispettando tutte le norme igieniche.