Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Cosa mangiare il giorno dopo Natale

Cosa mangiare il giorno dopo Natale

CONDIVIDI

Scopri cosa è meglio mangiare il giorno dopo il pranzo di Natale, per tornare in forma in poco tempo e senza sforzi.

Fonte: Istock photo

Superato il 25 Dicembre è facile sentirsi in colpa per le cose mangiate nei giorni precedenti e per il senso di pesantezza che di certo non aiuta a sentirsi meglio. Per fortuna un solo pasto (o due) non può fare più di tanto la differenza se per tutto l’anno si mangia in modo sano ed equilibrato e questo significa che parte del peso in più che ci si sente addosso è dato per lo più dai liquidi che andranno via nel corso dei giorni successivi. Per facilitare questo processo e rimettersi in sesto, dando sollievo anche all’organismo, provato dalla digestione di alimenti obiettivamente pesanti, una buona soluzione è quella di regolarsi il giorno dopo. In questo modo, nell’arco delle 48 ore l’introito delle calorie sarà quasi quello di una giornata normale. I liquidi andranno via grazie alla depurazione e ci si sentirà nuovamente sgonfie e pronte a pensare al Capodanno.
Ma cosa è meglio mangiare per sopperire alle abbuffate di Natale? Proviamo a scoprirlo insieme.

Natale: ecco cosa mangiare il giorno dopo

Pranzo di Natale 2019: il menu veganoIniziamo col dire che il 26 Dicembre è anche Santo Stefano e che in molte regioni d’Italia si tende a festeggiare anche questo giorno, mangiando dei cappelletti in brodo che, in caso, possono essere inseriti a pranzo se non si esagera nelle quantità. Detto ciò, che si continui a festeggiare o meno, cercare di mangiare in modo leggero è di sicuro giovamento sia che si voglia correre ai ripari sia che si desideri semplicemente sentirsi nuovamente in forma e senza inutili appesantimenti. Per far ciò, basta scegliere alcuni alimenti sani e leggeri da inserire nel corso della giornata.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Colazione. Per dare il via alla giornata si può optare per un bicchiere di acqua tiepida con il limone che darà subito una sensazione di benessere e aiuterà l’organismo a depurarsi con più facilità. Nel caso in cui si senta ancora appesantiti, si può aggiungere al tutto dello zenzero che aiuterà in tal senso.
Andando alla colazione vera e propria, se si è ancora pieni dalla sera prima e ci si è alzati piuttosto tardi è meglio non forzarsi. In tal caso si può scegliere un tè verde da abbinare ad un frutto. Se invece si ha fame e si ha davanti una giornata impegnativa, è bene iniziare la giornata con la giusta dose di energia in modo da evitare attacchi di fame in momenti in cui l’unica opzione possibile è data da fette di pandoro e simili. Molto meglio iniziare con una spremuta di pompelmo da accompagnare con una fetta di pane integrale tostato con un velo di miele. In alternativa, va bene anche uno yogurt greco con una mela a pezzetti. Il caffè è meglio addolcirlo con solo del latte in modo da non aggiungere altri zuccheri a quelli del giorno precedente.

Spuntino. Per lo spuntino andrà benissimo uno yogurt magro o qualora lo si fosse già mangiato a colazione, una mela. Se non si ha fame si può optare per una tisana a base di zenzero e limone, perfetta per accelerare il metabolismo, scaldare e aiutare a sentirsi più leggere.

Pranzo. Qui le opzioni sono due. Se si sta ancora festeggiando si può scegliere di consumare i classici cappelletti in brodo senza esagerare con la porzione. Per secondo un’insalata aiuterà a saziarsi senza eccessi. Meglio evitare dolci o alcolici, in questo modo non si salirà con le calorie e si tornerà al peso forma in un batter d’occhio.
Se i festeggiamenti sono momentaneamente sospesi, meglio optare per un’insalata di verdure con pollo (o di tofu), pomodorini e scalogno da condire con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. Meglio evitare il sale o metterne pochissimo. Abbondando con le verdure ci si sazierà facilmente e tutto con poche calorie.

Resta aggiornata sui tanti modi per restare in forma a Natale.

speciale Natale 2019 chedonna.it

Merenda: Se non si ha fame si può optare per una tisana sgonfiante o drenante, in base alle necessità personali. Altrimenti, anche qui si può scegliere tra uno yogurt ed un frutto. Se si è fuori per un aperitivo tra amici, si può scegliere una variante sana prendendo un succo d’arancio e una o due noci di parmigiano.

Cena: Ed infine la cena. Di solito il giorno dopo Natale non si va a cena fuori ma qualora dovesse capitare di trovarsi tra amici si può optare per qualcosa di leggero come uova o carne magra. L’importante è evitare dolci, fritti, cibi insaccati e alcolici.
Se si mangia a casa si può scegliere una porzione di pesce da cuocere al vapore o alla griglia e da accompagnare a delle verdure grigliate. Per concludere, una coppetta di frutta mista darà quel giusto mix di colore e sapore per portare a termine la giornata nel miglior modo possibile.

Leggi anche -> Come gestire gli avanzi della cena di Natale senza ingrassare

Da non dimenticare. Per far si che la giornata sia funzionale e porti a drenare i liquidi in eccesso è bene bere acqua naturale, andando da un litro e mezzo ai due litri.
Se si hanno problemi di intestino pigro è bene inserire delle fibre o a colazione o a pranzo, magari nell’insalata. Dei cereali integrali senza zuccheri andranno bene per entrambe le opzioni.
Per ottimizzare i risultati è bene muoversi. Una corsetta di circa 30 minuti sarebbe l’ideale ma se non si ha proprio modo o voglia si può sempre optare per una camminata veloce, purché fatta bene.
In questo modo ci si sentirà in forma più velocemente e si eviterà di tenersi addosso il peso preso durante le feste.

dieta natale iStock