Home Curiosita I 10 miti sulla sessualità più assurdi di sempre

I 10 miti sulla sessualità più assurdi di sempre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:59
CONDIVIDI

Ci sono miti che hanno fatto la storia, basta pensare a quanto tempo è durata la convinzione che la Terra fosse piatta. Anche la storia della sessualità è piena di miti: scopri quali miti sono stati a lungo associati al piacere, al concepimento di un bambino o ad alcune pratiche sessuali.

foto Istock

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

10 miti sulla sulla sessualità davvero assurdi

1/I bambini nascono da due spermatozoi

Secondo il medico greco Ippocrate (460-377 a.C.), esistevano due spermatozoi: un maschio e una femmina; ogni sperma possedeva quindi sia caratteristiche maschili che femminili, era “la forza o la debolezza relativa dello sperma che determinava la formazione di un feto maschio o femmina”. Per quanto riguarda Aristotele (384-322 a.C.), egli affermò alcuni decenni dopo che l’acqua fredda avrebbe favorito la nascita di una femmina, mentre il vento del nord avrebbe portato alla nascita di un maschio.

2/Il vento trasporta lo sperma

Nel 13 ° secolo, si pensava che Dio avesse sparso semi in tutto il mondo e che la donna li avesse ingoiati senza prestarvi attenzione. Questo spiegava il fatto che rimanessero incinte anche quando i loro mariti erano in guerra!

3/Ogni testicolo porta un sesso al suo interno

Secondo Claude Quillet, poeta e medico ecclesiastico, autore nel 1749 di Callipedy o l’arte di avere bellissimi bambini, il testicolo sinistro portava maschi e quello destro le femmine. Per avere un maschio o una femmina, era quindi necessario stringere l’uno o l’altro  testicolo durante il rapporto sessuale.

4/Le mestruazioni sono un segno di possessione demoniaca e rendono i bambini rossi

Nell’antichità era sconsigliabile avvicinarsi a una donna con le mestruazioni, pena la maledizione, mentre nel Medioevo un libro intitolato The Hammer of witches (Malleus Maleficarum), indagava sulle cause delle mestruazioni e addirittura legittimava atti barbarici verso chi le possedeva! Fino alla scoperta dell’ovulazione nella seconda metà del XIX secolo, le mestruazioni furono demonizzate. Infine, secondo una credenza popolare, i bambini concepiti durante le mestruazioni erano destinati a nascere rossi. Questa storia veniva tramandata come una minaccia di punizione nel caso in cui una coppia fosse stata tentata di avere rapporti durante le mestruazioni.

5/L’omosessualità è una malattia

Considerata una deviazione fino alla fine del XIX secolo, l’omosessualità veniva trattata tra l’altro con lobotomia ed elettroshock … solo nel 1982 fu depenalizzata in Francia e nel 1993 L’OMS (Organizzazione mondiale della sanità) l’ha rimossa dall’elenco delle malattie.

6/La masturbazione è dannosa

In Occidente, la masturbazione era considerata un vizio morale o una perversione fino all’inizio del XX secolo. Era anche un peccato di onanismo. Pertanto, i medici raccomandavano ampiamente procedure crudeli per impedire ai bambini di toccarsi: uso della frusta, cinture di castità, dispositivi elettrici anti-masturbazione, camicia di forza, escissione del clitoride o infibulazione, ecc.

7/Gli asparagi sono afrodisiaci

La preziosa verdura di Luigi XIV fu vietata nelle scuole residenziali nel XIX secolo, perché sospettata di essere un terribile afrodisiaco.

8/L’ombelico serve per avere rapporti

In un sondaggio condotto da Ifop negli anni 70, diverse donne affermarono di aver pensato per molti anni che era lì che venivano concepiti i bambini.

9/Gli anziani non fanno l’amore

Fino ad oggi, abbiamo negato la sessualità degli anziani; tuttavia, sappiamo che il 60% degli uomini e il 64% delle donne dai 60 agli 80 anni dichiarano di avere rapporti sessuali e di essere soddisfatti.

10/L’uomo ha più desiderio della donna

Nessuno studio scientifico supporta questa teoria! Tuttavia, secondo il principale sondaggio nazionale “Contesto della sessualità” (CSF 2006), gli uomini e soprattutto le donne sembrano aderire all’idea che “per natura, gli uomini hanno più bisogni sessuali rispetto alle donne”. È quindi probabile che il desiderio delle donne non sia meno importante, ma semplicemente meno difficile da prevedere.

In breve, siamo ancora lontani dall’aver trafitto tutti i misteri del mondo e della sessualità. Il più saggio è quindi, senza dubbio, sapere che non sappiamo nulla, come il filosofo Socrate.

Ti potrebbe interessare anche >>> Chiede l’estrazione dello sperma del marito appena morto suicida

Fonte: santemagazine

Velocità degli spermatozoi Fonte: Istock-Photos