Home Attualità Guida sicura | Consigli utili da seguire quando sei al volante

Guida sicura | Consigli utili da seguire quando sei al volante

CONDIVIDI

Come posizionare il sedile? Come comportarsi se la strada è bagnata? Questa e tante altre domande troveranno risposta nella nostra check list per la guida sicura.

consigli guida sicura
Foto da iStock

“Donna al volante pericolo costante”. No, tranquille, non siamo sostenitori dell’adagio più sessista di tutti i tempi, anzi, lo riproponiamo proprio per smentirlo una volta per tutte, per mettere a tacere le malelingue e trasformare tutte le donne in delle guidatrici provette.

Non intendiamo certamente sostituirci agli esperti delle scuole guida o a quanti vantano conoscenze approfondite nel mondo delle autovetture: il nostro intento è semmai rivolgerci a chi già guida per regalare qualche prezioso consiglio e render ogni momento al volante quanto più sicuro possibile.

Eccoci allora pronti a illustrarvi le 5 mosse vincenti per la guida sicura, cinque buone abitudini da acquisire al più presto per rendere le “donne al volante una sicurezza costante”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Psiche: La paura di guidare da cosa deriva e come combatterla

Dalle curve sul bagnato alla posizione al volante: consigli per la guida

Fonte: Istock

Quando si guida la sicurezza è sempre la prima cosa e, come capiremo meglio oggi, essa deriva spesso da una serie di piccole accortezze alle quali, ahimè, non diamo sempre il giusto peso.

Scopriamole allora insieme e cerchiamo di acquisirle al più presto così da rendere ogni tragitto in macchina veramente sicuro.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Impugnatura del volante – Dimenticate i movimentati film americani in cui si guida gomito sul finestrino e girando il volante come fosse la cloche di un videogioco. Come spiega il sito guidasicura.it: “Se si guarda al volante come al quadrante di un orologio, la posizione base, cioè quella in rettilineo a vettura dritta, è quella delle ore 9 e 15. Ormai quasi tutte le auto hanno il volante a 3 o 4 razze, dando la possibilità di sistemare i pollici in prossimità di queste ultime. Massima presa dunque!”

Manutenzione – Una macchina sicura è, innanzitutto, una macchina tenuta con cura e non parliamo solo di quella visita mensile all’autolavaggio. Quando è stata l’ultima volta che hai controllato l’olio? E da quanto non fai visita al tuo gommista di fiducia? Se la risposta non ti sovviene immediatamente è il caso di aggiornarsi. Ecco la lista dei controlli principali che la nostra auto necessita periodicamente:

  • Cambio-rabbocco olio – L’olio motore è va cambiato di solito ogni 15-20mila km, ma ovviamente l’informazione precisa viene riportata sul libretto di uso e manutenzione dell’auto. Inoltre alcuni meccanici consigliano un rabbocco ogni 1.500 km circa.
  • Pressione e usura pneumatici – Necessario ed estremamente utile sarà controllare con cadenza periodica la corretta pressione delle gomme. assicurando così il miglior grip con qualsiasi condizione climatica e stradale, oltre ad evitare consumi di carburante più elevati.
  • Batteria – Un caso di mal funzionamento o di scarsa carica potrebbe portare problemi all’accensione della vettura e di conseguenza lasciare l’automobilista in panne. Quando si lascia il veicolo fermo per lunghi periodi, magari in luoghi particolarmente freddi, il consiglio è di staccare la batteria, facendo attenzione a scollegare prima il cavo del polo negativo di colore nero (segno ­-) ed in seguito quello positivo di colore rosso (segno +). Quando invece si dovrà ricollegare la batteria bisognerà eseguire l’operazione precedente, ma invertita, ovvero prima il polo positivo e poi quello negativo.
  • Sostituzione liquido e pasticche freni – Quando arriva il momento di sostituire il liquido dei freni solitamente si accende una spia della strumentazione dell’auto, ma se durante la guida si avverte un’anomalia durante le operazioni di frenata è meglio rivolgersi al proprio meccanico di fiducia.
  • Livello liquido di raffreddamento – Quando la spia dell’acqua si accende bisogna immediatamente fermarsi ed effettuare il rabbocco, ovviamente sarebbe meglio non arrivare a questo punto, controllando il livello del liquido periodicamente, specie durante i periodi più caldi dell’anno.

Posizionare il sedile – Troppo sdraiate, troppo vicine al voltante, troppo lontane dal volante. Sono poche le persone che assumono la corretta postura alla guida. Il sito accademia-italia.it ci svela come dovremmo sistemarci:

  • le gambe devono essere leggermente piegate (per verificare la corretta posizione provate a spostare il piede destro dal pedale dell’acceleratore a quello del freno e viceversa, facendo perno sul tallone: il movimento è fluido?);
  • la spina dorsale deve essere ben appoggiata allo schienale;
  • le braccia devono essere leggermente piegate, con i gomiti all’altezza dell’addome. (se  riuscite ad appoggiare i polsi sulla parte superiore del volante (ore 12), vuol dire che lo schienale è nella posizione corretta)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Paura di guidare: come affrontarla e superarla

Prima di tutto la sicurezza – Cinture sempre allacciate, mai guidare se si è troppo stanchi o se si è bevuto un po’ troppo (non conta quanto vi sentiate vigili in quel momento). Infine i limiti di velocità: sono troppo bassi, quasi irreali? Non fa nulla, rispettarli non è opzionale.

Al volante sul bagnato – Probabilmente una delle situazioni più fastidiose e complesse da affrontare al volante. La prudenza ordinaria qui va raddoppiata, la velocità dimezzata e le distrazioni annullate. Entrambe le mani saranno costantemente sul volante e la distanza di sicurezza andrà aumentata (circa 5 secondi dovranno trascorrere tra noi e la vettura che ci precede). Infine delicatezza sullo sterzo, sui freni e nelle accelerazioni, anabbaglianti accesi e attenzione a buche e avvallamenti in generale difficili da vedere.

Infine ricordate anche la sicurezza di chi è in macchina con voi soprattutto i passeggeri più piccoli. A tale scopo vi invitiamo a leggere Seggiolini anti abbandono: da oggi è Legge, contributo di 30 euro, un aggiornamento sulle ultime novità per le guidatrici (al quale aggiungere poi le norme generali che vi abbiamo illustrato in Essere Genitori: bambino e sicurezza in auto…quanto ne sappiamo?)

Fonte: Istock