Home Curiosita La domenica | la giornata del relax? Non per tutti

La domenica | la giornata del relax? Non per tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:55
CONDIVIDI

Qual è il giorno più rilassante della settimana? La domenica? Quello in cui ci si può dedicare all’ozio smisurato, al dolce far niente? I tempi sono decisamente cambiati

Domenica
Relax della domenica

Se prima, in epoche non proprio vicine alle nostre la domenica era la giornata del riposo un po’ per tutti, oggi, l’andamento frenetico delle grandi metropoli, i tipi di lavoro sempre più in evoluzione e gli orari maggiormente flessibili talvolta non permettono a molti di godere di questa giornata.

Tempi lontani e relax domenicale

Negli anni ’70/’80, la domenica, i cinema divenivano gremiti di ragazzi, la sera si organizzavano spesso cene fuori casa, le famiglie si dedicavano molto volentieri all’attività di passeggio pomeridiana, i pranzi domenicali erano tradizione sacra, non era norma consueta l’uso di computer e la lettura di libri era piuttosto diffusa. Le macchine erano bandite, tutte ferme obbligatoriamente. Le rimpatriate in amicizia non erano online ma reali, le famiglie si ritrovavano in chiesa la domenica mattina. Neanche l’ombra dei centri commerciali aperti, le attività dei piccoli artigiani erano numerose ma tassativamente chiuse la domenica. Le mamme si cimentavano in pranzi prelibati e, durante la giornata, a pratiche autentiche come l’uncinetto. Dagli anni ’80 la situazione inizia a cambiare, il lavoro si insinua maggiormente nella vita di tutti e ci si inizia a guardare un po’ meno intorno entrando nel loop del caos e dello stress ritagliandosi sempre meno spazi di convivialità.

La domenica oggi: giornata frenetica o di riposo?

gita fuori porta
Domenica, gita fuori porta (Istockphoto)

Giunti nell’era del web e del lavoro full time i rapporti reali, gli appuntamenti fuori casa, diminuiscono drasticamente. La domenica in molti lavorano e la considerano ormai un giorno come un altro della settimana. Diverse persone pensano addirittura alla domenica come un giorno davvero triste poiché, chi non lavora, non si lascia nemmeno il tempo di godersela pensando all’indomani e quindi all’inizio di una nuova settimana all’insegna di corse e stress fisico e mentale. Restano però i super affezionati, tutti coloro che si rilassano sprofondando nel divano, consumano intere serie tv e distendono la mente scacciando i pensieri pesanti. Molte famiglie si riuniscono ai parenti, molti rispettano alcuni riti molto italiani:

  • il risveglio rallentato
  • la messa in chiesa della mattina
  • l’acquisto delle paste nella pasticceria preferita nel caso di invito a pranzo
  • la preparazione della lasagna della domenica
  • la passeggiata pomeridiana
  • cura personale o della casa
  • faccende domestiche arretrate
  • la pizza della domenica sera di fronte magari ad una partita di calcio
  • le gite fuori porta con gli amici
  • le camminate nel centro della città
  • la mossa temeraria nell’andare al centro commerciale
  • le merende invernali in casa o nelle caffetterie
Pranzo domenicale
Pranzo domenicale (Istockphoto)

e tante altre abitudini rispecchiano chi sa godere della domenica.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 Che siate oberati di lavoro anche nel we o siate inclini a pensare alla domenica come un giorno triste e nostalgico, ritagliatevi sempre il vostro momento per staccare la spina, sorridere e apprezzare ciò che amate.

Di Denis Carito