Sorgo | proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

sorgo
Fonte: iStock photo

Il sorgo è un cereale che recentemente sta ottenendo un discreto successo. Scopriamone insieme le proprietà, le eventuali controindicazioni e tutte le curiosità che lo riguardano.

sorgo
Fonte: iStock photo

Il sorgo è un cereale che appartiene alla famiglia delle Graminacee. Simile al mais per forma, ha origini africane ed è naturalmente senza glutine. Ci sono diverse varietà di sorgo ma quello impiegato per l’alimentazione umana è il sorgo bianco. Ricco di proprietà nutritive, anche il sorgo come gli altri alimenti può avere degli effetti collaterali. Scopriamo quindi tutto quello che c’è da sapere su questo cereale, iniziando con i valori nutrizionali per continuare con i benefici e i tanti modi di usarlo in cucina.

Tutto sul sorgo: proprietà, controindicazioni e ricette

sorgo
Fonte: iStock photo

Il sorgo è un cereale di origini africane che viene coltivato per lo più nel suo paese di origine ma che vanta anche piccole coltivazioni in Asia e, seppur in minima parte, in Italia.
Ricco di proprietà, è noto per essere un alimento altamente energetico, ricco di anti ossidanti e totalmente privo di glutine, motivo per cui si presta benissimo come scelta alternativa per chi soffre di celiachia. Considerato il quinto cereale in ordine di importanza in termini di coltivazione è estremamente antico tanto da risalire a circa 2000 anni fa. In genere non c’è una dose media consigliata ma come per ogni alimento è sempre meglio non esagerare con le quantità ed inserirlo all’interno di un’alimentazione sana e varia.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Calorie e valori nutrizionali
In media, 100 grammi di sorgo apportano circa 360 calorie. Ricco in carboidrati, è ricco di alcuni aminoacidi essenziali e per questo motivo è da considerarsi un alimento estremamente digeribile.
Il sorgo contiene inoltre minerali come potassio, magnesio, fosforo, calcio e ferro mentre per quanto riguarda le vitamine è ricco di niacina (la vitamina B3) e la vitamina E. Carente in lisina, per offrire l’intera gamma di amminoacidi che lo compongono deve essere associato ai legumi.
Tra le altre cose, il sorgo contiene anti ossidanti e fitocomposti come i fitosteroli i flavoinodi. Come già detto, è totalmente privo di glutine.

Proprietà e benefici del sorgo

Il sorgo apporta diverse proprietà benefiche. Tra queste, le più note sono:

  • Dona energia pronta da spendere
  • È ricco di anti ossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi
  • Aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo
  • È senza glutine
  • È ricco in fibre
  • Aiuta a tenere sotto controllo la glicemia
  • È altamente digeribile
  • È utile per prevenire l’osteoporosi
  • Migliora la salute dell’intestino
  • Contribuisce a regolarizzare i livelli di insulina nel sangue
  • Aiuta a combattere gli stati infiammatori

Leggi anche -> Crusca d’avena: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla

Controindicazioni
Il sorgo non ha particolari controindicazioni a meno di non essere allergici al prodotto o alle graminacee e i suoi derivati.
Tuttavia, a causa della presenza di fibre può risultare pesante a chi soffre di problemi intestinali.
Prima di consumarlo, specie se è la prima volta e si è dei soggetti allergici.

sorgo e bajira
Fonte: iStock photos

Come assumere il sorgo e curiosità

Prima di tutto cerchiamo di capire dove acquistare il sorgo. Trattandosi di un cereale ancora poco conosciuto e diffuso è improbabile trovarlo nei normali negozi di alimentari. Tuttavia, le botteghe che si occupano di cibi bio e salutari iniziano ad averlo sia sotto forma di cereale sfuso che di farina. In alternativa è possibile trovarlo in alcuni negozi etnici e online.
Andando al suo consumo, è importante sapere che il sorgo può essere cucinato sia dopo averlo tenuto in ammollo nell’acqua fredda che appena estratto dalla confezione. La cottura, di solito è di circa 40 minuti. Quanto alle preparazioni, come cereale è perfetto sia nelle minestre che nelle insalate e si può usare per arricchire secondi piatti, unendolo a delle polpette o negli sformati.
Ovviamente esiste anche la farina di sorgo con la quale si possono realizzare sia pane che dolci e, usandolo al posto del mais, anche la polenta. A colazione si possono infine usare i fiocchi di sorgo o il sorgo soffiato, perfetti nel latte o in aggiunta allo yogurt. Questo alimento è inoltre presente in gallette, biscotti e altri alimenti industriali nei quali è solitamente mescolato ad altri cereali o speudo cereali.

Leggi anche -> Mela Fuji: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla

Andando alle curiosità

  • Le varietà di sorgo non destinate all’uso alimentare sono solitamente usate come mangime per gli animali o per la produzione di materiali come, ad esempio, le scope in saggina.
  • Il suo costo non è elevato come avviene per altri alimenti di nicchia, come ad esempio la Quinoa.
  • In gergo è conosciuto anche come pianta cammello e questo perché si adatta facilmente alle condizioni climatiche più ostili, riuscendo a crescere anche in caso di siccità.
sorgo
Fonte: iStock photo