Neonati: consigli per prendersene cura nel modo migliore

0
2

Consigli utili per prendersi cura al meglio dei neonati.

 

desideri mangiare di baci un bimbo? Ecco perché Fonte: Istock photo

I neo genitori lo sanno bene. Prendersi cura di un neonato, specie i primi tempi, può essere molto impegnativo. Oltre allo stile di vita, destinato a cambiare e alle ore piccole dovute alle veglie notturne e ai pianti del piccolino, ci sono tante preoccupazioni su questioni apparentemente semplici che affliggono chi si trova a doverli affrontare per la prima volta. Se sulla carta tante cose, come il semplice cambio di un pannolino, possono sembrare semplici, le cose cambiano quando ci si trova a doverle affrontare specie se in quel momento si è stanchi per via delle poche ore di sonno. Per fortuna si tratta di “problemi” che nel tempo sono stati affrontati e superati più volte e, proprio per questo basta seguire i consigli di chi ha capito come fare per sentirsi un po’ meno sprovveduti ed imparare a prendere la mano con il difficile manche meraviglioso compito di essere genitori.

Alcuni semplici consigli per prendersi cura del neonato senza più paure

Fonte: Istock photo

Stabilire un legame. Molti neo genitori hanno paura di non riuscire ad instaurare un rapporto con i loro piccoli o di non ottenere il loro amore. La verità è che specie per i primi tempi non serve poi molto. Basta infatti sfiorarli e stargli vicini. Loro, anche se sembrano dormire per la maggior parte del tempo, percepiscono la presenza di chi gli sta accanto e si sentono rassicurati. Questo è già un primo passo per il legame che in seguito andrà costruito giorno dopo giorno.

Tenerlo in braccio. Altra cosa che per molti può essere naturale ma che ad alcuni fa paura è quella di prendere in braccio il neonato. In realtà non è una cosa così difficile. Basta assicurarsi che il collo abbia sempre un supporto e che la testa (ancora troppo pesante per il piccolino) non stia a penzoloni rischiando così di urtare. Per farlo si può, ad esempio, tenergli una mano sotto la testa.

Fargli il bagnetto. Curare l’igiene del neonato è importante ma va fatto considerando la sua giovane età. Secondo molti medici, fin quando il piccolo non inizia a muoversi in modo autonomo, il bagnetto può essere fatto a giorni alterni. In questo modo la pelle, solitamente morbidissima non rischierà di seccarsi. Attenzione a quando lo si lava, però, perché sempre per via della pelle ultra morbida, con il bagnetto, il piccolino potrebbe risultare “scivoloso”. Meglio avvolgerlo subito in un asciugamani ed accertarsi di aver sempre ben salda la presa.

Dargli il biberon. Quando si da il biberon ad un neonato è importante accertarsi sempre della temperatura, affinché non sia troppo freddo o troppo caldo. Per non sbagliare, è meglio evitare il forno a microonde che potrebbe scaldare il latte in modo parziale, sfuggendo al classico controllo che si fa prima di darlo al piccolo.

Curare il suo sonno. I bambini, si sa, quando si tratta di dormire tendono ad essere un po’ difficili. Per ovviare al problema ci sono diversi trucchi che si possono mettere in atto. Prima di tutto ci si deve assicurare di far luce di giorno e di abbassarle per bene di notte. In questo modo, infatti, il neonato inizierà a capire da subito la differenza tra giorno e notte. Subito dopo si può pensare di avvolgerlo per bene in una coperta che gli darà un tale senso di protezione da aiutarlo ad addormentarsi più in fretta e a fare un sonno più confortevole. Infine, cercare di far combaciare il più possibile i propri cicli di sonno e veglia con quelli del bambino, aiuterà sicuramente a sentirsi meno stanche.

Si tratta solo di cinque consigli che se seguiti con attenzione possono però fare la differenza dando modo di vivere al meglio i primi giorni di vita del neonato ed allontanando almeno in parte la paura che circonda sempre chi è alle prime parti. Prendersi cura del neonato è dopotutto qualcosa che si impara giorno per giorno e che se presa con lo giusto spirito può rappresentare un’importante fase di crescita per entrambi.

Fonte: Il lato positivo

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->>>
Le cose importanti che il tuo bambino cerca di comunicarti
Come vestire il bambino ai primi freddi di stagione: la guida pratica
La competenza emotiva del bambino: come aiutarlo a svilupparla?

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI